Falafel Express

Dal 15 al 20 maggio a Campo Teatrale, Milano

0
206
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Progetto e regia di Elisabetta Carosio

Autore Roberto Scarpetti

Con Simone Formicola, Gabriele Genovese, Alice Giroldini, Matteo Palazzo

Scenografo Tommaso Osnaghi

Fumettista Chiara Abastanotti

Videomaker Chiara Palombi

Assistenti alla regia e ai costumi Silvia Pierantoni Giua, Annalisa D’Urbano, Giulia Cabrini

Produzione Compagnia Lumen. Progetti, arti, teatro.

———

Il 15 maggio debutta a Milano a Campo Teatrale FALAFEL EXPRESS, un nuovo testo di Roberto Scarpetti diretto da Elisabetta Carosio. FALAFEL EXPRESS è un fumetto teatrale, una graphic novel che si scrive sulla scena e racconta un mondo disegnato: il mondo di Mahdi.

Mahdì è un ragazzo nato e cresciuto in Italia, in una cittadina del Sud, ma che italiano non è. Madre siriana e padre egiziano, Mahdi ha amici italiani e una passione per le lingue straniere. Ma per se stesso chi è? É questa la domanda a cui sente di dover rispondere quando, improvvisamente, raggiunta la maggiore età, tutto sembra cambiare molto velocemente. 

E così grazie agli amici, allo studio, ai viaggi e alle peripezie burocratiche di un paese che a volte sembra un po’ assurdo anche a chi la cittadinanza ce l’ha già, cercherà una risposta che riesca a mettere insieme tutti i pezzi.

Tutti si pongono prima o dopo queste domande: chi sono? Come appaio agli altri? Tutti si sentono a volte un po’ stranieri anche a se stessi. Ma cosa vuol dire essere straniero in un mondo così confuso come quello in cui ci muoviamo? 

Come una linea di inchiostro sottile, FALAFEL EXPRESS racconta con leggerezza e ironia la storia di un ragazzo come tanti ma, come tutti, eccezionale.

Compagnia Lumen arriva a questa sperimentazione di linguaggi a partire da un’esigenza costante nel proprio percorso artistico: quella di raccontare i giovani con uno stile che gli appartenga.

Elisabetta Carosio nasce e cresce a Genova, nella città vecchia, respirando la natura cosmopolita e immaginifica di questa parte di città e le trasposizioni artistiche e grafiche che ne sono state fatte dall’occhio e dalla mano di Emanuele Luzzati. Forse da questa appartenenza parte l’incontro con il tema delle seconde generazioni e, sempre da qui, la passione per il disegno e le storie disegnate. Non c’è quindi un esatto momento di nascita di Falafel Express perché tutto sembrava già lì pronto per essere portato sulla scena, ma l’inizio della progettazione arriva dopo la lettura del fumetto “L’arabo del futuro” di Riad Sattouf e l’incontro con l’autore Roberto Scarpetti, avvenuto mentre Elisabetta era assistente alla regia di Cesar Brie sullo spettacolo Prima della Bomba.

Falafel Express porta la regista Elisabetta Carosio ad avviare laboratori di teatro rivolti a giovani di seconda generazione e migranti per il desiderio di conoscere più da vicino la percezione dei temi “identità” e “cittadinanza”. Queste attività nascono anche attraverso la collaborazione e il supporto morale che il progetto ottiene da numerose realtà associative quali Refugees Welcome Milano, Anolf Milano, Cisp, La Staffetta, Mascherenere, Sunugal, Teatro Utile il viaggio. Campo teatrale e Teatro della Tosse sono le realtà teatrali che per prime si interessano alla nascita dello spettacolo. Anche alcuni assessorati del Comune di Milano esprimono apprezzamento per il progetto che è inserito nella rassegna “Insieme Senza Muri” organizzata con l’Assessorato alle Politiche Sociali. Il progetto ha il patrocinio di Amnesty International Italia.

———

ROBERTO SCARPETTI

Nel 2011 vince la Menzione speciale – Franco Quadri al Premio Riccione, con il testo Viva l’Italia – Le morti di Fausto e Iaio, spettacolo prodotto dal Teatro dell’Elfo per la regia di César Brie, in coproduzione con il Teatro di Roma. Pubblicato da CuePress, con Viva l’Italia vince nel 2014 il Premio Franco Enriquez per la drammaturgia e viene nominato, nella categoria “Autore di novità italiana”, al Premio le Maschere del Teatro Italiano 2015. Nel 2016 Viva l’Italia è andato in onda in versione radiofonica francese su France Culture.

Nel 2014 con Roma/est partecipa allo spettacolo collettivo Ritratto di una capitale, diretto da Fabrizio Arcuri e prodotto dal Teatro di Roma.

Nel 2016 scrive Prima della bomba, diretto da César Brie e prodotto dal Teatro di Roma e da Campo Teatrale. Con Prima della bomba riceve una seconda nomination al Premio le Maschere del Teatro Italiano 2017 nella categoria “Autore di novità italiana”.

Sempre nel 2016 scrive e dirige 28 battiti, prodotto dal Teatro di Roma, e Lo zio di Genova presentato a Short Theatre 11 nel progetto Harbour 40 dell’Union des Théâtres de l’Europe.

Nel 2017 scrive e dirige How long is now?, prodotto da PAV–Fabulamundi.

Nel 2011 firma la sceneggiatura di Giochi d’estate, film diretto da Rolando Colla e presentato alla “68ª Mostra Internazionale di Arte Cinematografica di Venezia”. Giochi d’estate ha vinto nel 2012 il Quarz Swiss Film Prize come miglior sceneggiatura.

Nel 2016 scrive il documentario Magic Island di Marco Amenta, candidato come miglior documentario ai David di Donatello 2017.

Nel 2017 scrive il soggetto del film Dove non ho mai abitato, diretto da Paolo Franchi.

———

ELISABETTA CAROSIO

Elisabetta Carosio, nata a Genova, si diploma a Milano in Scenografia all’Accademia di Belle Arti di Brera e poi in Regia alla Civica Scuola Paolo Grassi.
Fonda nel 2014 “Compagnia Lumen. Progetti, arti, teatro.” con cui realizza i suoi spettacoli come regista e talvolta come attrice. É insegnante di teatro in corsi per adulti, bambini, ragazzi e persone diversamente abili in collaborazione con realtà come Atir a Milano all’interno del progetto “Gli spazi del teatro” e Teatro della Tosse a Genova. Partecipa in qualità di trainer teatrale al progetto europeo “Crossin the border” promosso dalla Comunità Europea e in collaborazione con il Festival Electropark. É assistente sul percorso didattico del Laboratorio permanente Atir. Conduce anche laboratori di scenografia coi ragazzi della periferia di Milano in collaborazione associazione IT Indipendent Theatre. Segue come assistente alla regia Cesar Brie, Carmelo Rifici, Serena Singaglia, Compagnia Costanzo Rustioni, Roberto Scarpetti, Renata Coluccini, Sabrina Sinatti, Francesco Villano, Alberto Giusta, Michele Casarin.

———

PER INFO E BIGLIETTERIA

http://www.campoteatrale.it/falafel-express/

———

CAMPO TEATRALE

via Cambiasi 10 – Milano

Metro MM2 Udine-Lambrate
Linee di superficie 55-62

intero: 20 euro – ridotto: 14 euro

15 maggio biglietto unico € 10

18 maggio spettacolo + cena € 20

Dal 16 al 20 maggio acquisti on-line € 14 anzichè € 20

Telefono: 02/26113133

comunicazione@campoteatrale.it

www.campoteatrale.it

Spettacolo in scena dal 15 al 20 maggio ore 21, domenica ore 18:30

LEAVE A REPLY