La stagione lirica 2018/19 di Darmstadt

Dalle magie barocche al teatro contemporaneo

0
418
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Darmstadt, in passato capitale del Granducato d’Assia, non è solo una dei centri più importanti dello Jugendstil tedesco, ma ospita anche lo Staatstheater Darmstadt, una potente macchina teatrale che ogni stagione propone una ricca offerta di opera, balletto, spettacoli di prosa e concerti. ll cartellone lirico 2018/19, da poco reso pubblico, non tradisce le attese e presenta una serie variegata di nuove produzioni che spazia dal barocco al teatro musicale contemporaneo.

La stagione delle prime si apre a settembre con L’Orfeo, esattamente là dove inizia la storia dell’opera. Un viaggio spaventoso agli Inferi in cui l’arte e la musica cercano di sconfiggere la morte. Un abisso di quasi quattro secoli separa la Favola in Musica di Monteverdi da Saint François d’Assise, unica opera del compositore francese Olivier Messiaen, andata in scena per la prima volta nel 1983 alla Opéra Garnier. Un’opera sul significato dell’umiltà e dell’amore e sul superamento di se stessi. Ci si volge verso il teatro di repertorio con le nuove produzioni del Zauberflöte (spettacolo firmato dallo stesso Intendant dello Staatstheater Darmstadt, Karsten Wiegand) e del Ballo in Maschera (affidato al giovane regista austriaco Valentin Schwarz).

©Lottermann and Fuentes

A Febbraio 2019 va in palcoscenico la premiere del musical in due atti Kiss me, Kate di Cole Porter. Un fuoco artificiale di musica e parole che ottenne un successo clamoroso appena apparve a Broadway sul finire del 1948. Il primo cast eseguì più di mille recite e fu la prima commedia musicale a vincere un Tony Award nel 1949. Segue Rusalka, la fiaba per adulti ispirata ai miti slavi che racconta il desiderio di un altro mondo possibile e la spietatezza dell’uomo. Un universo di paure reali e di figure fantastiche, impreziosito dalla magia e dalla fragile bellezza della musica di Dvořak. Ancora una fiaba musicale con Pit und Paula – frisch versalzen di Bernd Wilden, un viaggio colorato attraverso una grande varietà di stili musicali, da Mozart a brevi intervalli di rap, ispirato al proverbio russo “Senza sale la vita non è dolce”; protagonisti saranno il Theaterjugendorchester insieme a un cast di giovani cantanti. La serie delle nuove produzioni si chiude con Orlando di Handel, grandiosa epopea barocca di paladini, gelosie e incantesimi. Un produzione in collaborazione con il Teatro Arriaga Antzokia di Bilbao.

Il programma 2018/19 dello Staatstheater Darmstadt: https://www.staatstheater-darmstadt.de/spielplan/spielzeit-2018-19/

LEAVE A REPLY