V edizione del Moving bodies festival

Dal 26 giugno al 2 luglio 2018, Teatro Espace di Torino

0
154
Condividi TeatriOnline sui Social Network

danzaMoving Bodies Festival Butoh e Performan Art V edizione “Metafora”

26 giugno – 2 luglio 2018

 BIO ARTISTI

 Francesca Arri: performer e artista visiva, laureata all’Accademia Albertina, il suo lavoro è stato presentato in importanti vetrine internazionali tra cui Fondazione Hangar Bicocca, Milano, Fondazione Merz, Torino, Matadero-Madrid, Tel Aviv Museum of Art, 12th Istanbul Biennale, White Box Gallery New York, CAPA New York, E-Flux New York in collaborazione con Serpentine Gallery Londra, Kopfbau Basilea, Inter Art Gallery Pechino, Uninghen Berlino/Londra, Mart Dublino, Centro Cultural MAC Montevideo, Museo de las Mujeres Cordoba, Chiang Kai Shek Memorial Hall Taipei, Hangzhou Library Hangzhou, è socia di Spazio Ferramenta e coordinatore eventi live per Nesxt Indipendent Art Festival.

 

 

Ambra Gatto Bergamasco: dal 2016 è alla direzione artistica del teatro Espace e delle produzioni della Compagnia Sperimentale Drammatica. Dal 2000, tra Dublino, India e Torino, sviluppa la sua arte e propone lavori di danza Butoh, festival e performance che spesso integrano tematiche legate alla contemporaneità. Attualmente lavora tra Dublino e Torino, partecipando a festival di danza Butoh e ospitando residenze al centro nazionale della danza Dance Ireland. Ha vinto un premio Artist in the Community nel 2015 da parte di Create-Ireland, per sviluppare anche un lavoro artistico sulle questioni di integrazione culturale e affrontare tematiche quali identità, casa, migrazione, rifugiati, nomadicità e genere. E’ direttrice e curatrice del Moving Bodies Festival Butoh e Performance art.

 

 

Masaki Iwana: considerato come sommo maestro della Danza Butoh. Danzatore, coreografo, formatore, regista, Masaki Iwana è oggi uno dei danzatori e performer più acclamati di danza Butoh. Dall’inizio della sua carriera come danzatore fino al 1982 ha presentato 150 performance sperimentali in alcune delle quali appare completamente nudo e perfettamente immobile. Da oltre trent’anni vive e lavora in Francia dove fonda e dirige l’Istituto La Maison du Butoh Blanc, nato per la ricerca della danza Butoh.

 

 

Manuela Macco: vive e lavora a Torino. Artista multidisciplinare lavora con la performance, il video, la fotografia, l’installazione e il disegno. Dal 2008 ha tenuto seminari di teoria e pratica della performance art presso varie università, tra cui il Sichuan Fine Arts Institute di Chongqing (CN), l’École Supérieure de l’Agglomération d’Annecy, l’Accademia Albertina di Belle Arti, l’Università Degli Studi di Torino. In qualità di curatrice ha ideato e organizzato eventi dedicati alla performance art e mostre incentrate su tematiche di genere. Nel 2012 ha fondato il progetto torinoPERFORMANCEART di cui è tutt’oggi co-direttrice e co-curatrice. Ha partecipato a numerosi progetti internazionali di residenza, festival e mostre.

 

 

Maruska Ronchi: Danzatrice, performer e coreografa. Diplomata in danza contemporanea presso il CIMD (Centro Internazionale Movimento e Danza) di Milano diretto da Franca Ferrari. Si forma in discipline e stili diversi con tanti danzatori e coreografi internazionali, fra cui Dominique Dupuy, Hervé Diasnas, Nina Dipla, Guy Shomroni, Erion Kruja and Merel Lammers, rey Faust, Ariella Vidach, Rosita Mariani, Pierre Doussaint, Claude Coldy, Benoit Lachambre. Conosce la danza butoh nel 2009 attraverso l’incontro con Atsushi Takenouchi che diventerà il suo maestro guida. Dal 2015 presenta le sue performance di danza Butoh in diversi contesti e festival in Italia e all’estero. Nel 2017 ha lavorato come interprete per la compagnia Parbleux del coreografo canadese Benoit Lachambre in “That choreographe us” presentato al MAI di Montréal.

 

 

Edoardo Striani: è un astrofisico e divulgatore scientifico. Membro del team AGILE, telescopio italiano per l’astrofisica delle alte energie, ha conseguito il dottorato di ricerca con una tesi sulla variabilità gamma della Nebulosa del Granchio. Per la scoperta di tale variabilità è stato premiato, insieme con il team AGILE, con il premio Bruno Rossi per l’astrofisica delle alte energie dell’American Astronomical Society. Ha lavorato presso il dipartimento di Fisica dell’Università di Torino studiando l’instabilità di plasmi astrofisici.

 

 

Balletto Teatro Di Torino: Fondato da Loredana Furno nel 1979 il Balletto Teatro di Torino, che nel 2018 festeggia i 40 anni di attività continuativa è attualmente una formazione composta da sei/otto danzatori provenienti da importanti esperienze a livello internazionale che con crescente successo, continua il suo originale percorso di creazione riconosciuto ormai dalla critica più attenta. Da sempre, nel formulare il proprio programma il BTT rivolge particolare attenzione alla nuova coreografia, ai giovani coreografi  ed alle musiche originali. Parte integrante dell’attività, la sezione dedicata ai ragazzi, con la presentazione di spettacoli rivolti alle scuole dell’obbligo, in orario scolastico e anche l’organizzazione di Festival nazionali come Danza alla Fortezza del Priamar, a Savona, e Acqui in Palcoscenico, che giunge nel 2018 alla sua 35° edizione.

Dal 2017, accanto alla figura di Loredana Furno, si affianca quella di Viola Scaglione, come Direttore della Compagnia.

LEAVE A REPLY