Eataly e Zero Milano insieme per il Folk Festival 2018

Dal 19 al 21 luglio presso Eataly Smeraldo, Milano

0
156
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Folk FestivalNel DNA di Eataly c’è la valorizzazione dei prodotti creati dalla bravura e dalla competenza di agricoltori e allevatori che tramandano di generazione in generazione il sapere artigiano nella lavorazione dei prodotti. Questa stessa ispirazione artigianale e profondamente umana è alla base di una musica prodotta da strumenti acustici che arrivano da lontano, per raccontare storie che parlano a tutti.

Nel cuore dell’estate, in una piazza del centro di Milano si accende una tre giorni di musica folk, fiumi di birra artigianale e robusto street food. Il Folk Festival è una festa della condivisione, anima della musica dal vivo quanto della tavola, entrambe fondamentali nelle celebrazioni dei momenti importanti della vita pubblica e privata, individuale e collettiva, urbana e agricola.

Dalle feste di campagna per propiziare il raccolto, ai canti e i balli degli immigrati che in terra straniera tengono vivo il fuoco delle proprie radici attraverso le musiche imparate dai padri: il

Folk Festival celebra lo spirito della musica che nasce dalla terra e parla al cuore, alla testa e alle gambe!

Il programma musicale del Folk Festival prevede giovedì 19 una serata dedicata al Balfolk – musiche e danze popolari del mondo – venerdì 20 e sabato 21 concerti folk, country e bluegrass.

Ad accompagnare la musica una selezionata proposta di birre e di street food.

———

IL PROGRAMMA MUSICALE

Giovedì 19

dalle 21.30 Balfolk: tutti invitati a ballare con il Collettivo Balabiòtt!

Il Balfolk è un affascinante modo di vivere la socialità che pareva perduto e che invece popola le notti milanesi, con un seguito ultimamente sempre maggiore. Mazurke, Circoli Circassi, Chapelloise, Polka, Klezmer, Rumelaj, Rondeau: sono solo alcuni dei balli che ci proporrà questo gruppo di giovani appassionati di danze popolari. http://artepassante.it/collettivo-balabiott.html

 

Venerdì 20

ore 20.00 Dusty Fellas LIVE

Chitarre acustiche, banjo, mandolino, basso e violino: una strumentazione variegata con cui i Dusty Fellas propongono i brani tradizionali del country e della old-time music americana, lavorando sulle armonizzazioni delle voci e fondendo stili diversi e ballate rivisitate in chiave folk.

www.dustyfellas.com

 

ore 22.00 The Mama Bluegrass Band LIVE

Il suono delle radici americane rivive nella musica del sestetto di Saronno, che reinterpreta il country, il folk e il bluegrass in chiave rock, accostando violino e banjo alla chitarra elettrica. Con numi tutelari come Johnny Cash e Hayseed Dixie, la Mama presenta un programma che mescola i grandi classici del cantautorato americano a brani del folk più recente e a pezzi originali scelti dagli ultimi due dischi della band.

http://mamabluegrass.com/

 

Sabato 21

ore 20.00 Warm Morn LIVE

Warm Morn sono Flavio Grandin, Zaccaria Roj e Walter Guabello. Tre musicisti dalle esperienze diverse il cui viaggio congiunto affonda nella musica roots americana. Sabato 21 aspettatevi incursioni nel blues della prima metà del Novecento, nella musica del Sahara e nelle atmosfere da colonna sonora.

https://www.facebook.com/warm.morn

 

ore 22.00 Bluegrass Stuff LIVE

La band guidata dal mandolinista Massimo Gatti festeggia quest’anno il 41° anno di attività: una storia longeva che li ha resi uno dei nomi più apprezzati del genere bluegrass e che li ha portati a collaborare con artisti importanti della scena “roots” americana. Divertimento assicurato. http://www.bluegrass.it

———

I BIRRIFICI ARTIGIANALI OSPITI

Birrificio Vetra: Un microbirrificio del Varesotto che, guidato da Stefano Simonelli, ha scelto la via della qualità per produrre birre dal perfetto equilibrio.

Birrificio Hibu: Nata ufficialmente nel 2007, in realtà Hibu si sviluppa da una passione di Raimondo Cetani (il birraio) sbocciata nel 1999 nel garage di casa. Il mantra del birrificio è solo uno: lavorare divertendosi. Raimondo e la sua squadra sono infatti convinti che solo così, e con professionalità, le loro birre riescono a raccontarsi.

La birrofila: un birrificio giovane che ha già saputo conquistare il palato degli amanti della birra con le sue ottime birre autoctone.

Birrificio 10/9: Un Microbirrificio “Etico”, attento non solo alla bontà delle sue birre, ma anche all’aspetto umanitario. Il Birrificio 10/9, infatti, collabora quotidianamente con comunità a sostegno di giovani ragazzi.

ELAV: Lavorare, sperimentare e conoscere sono, per il birrificio ELAV, tre motivazioni indispensabili. In questi anni di super fermento e di crescita si sono posti l’obiettivo di creare le birre e le situazioni per far vivere al pubblico le emozioni che, quotidianamente, il mastro birraio prova nel creare artigianalmente le birre.

PicoBrew: Solide basi scientifiche, creatività e ricerca nella tradizione birraria Belga, Ceca e Tedesca sono alla base dei prodotti PicoBrew. Secondo loro le birre migliori non sono quelle che si bevono con facilità, ma quelle che, tra una chiacchera e l’altra, sono capaci di catturare l’attenzione per il loro carattere unico.

———

LA PROPOSTA STREET FOOD

Eataly: Birra chiama hot dog! E noi di Eataly non potevamo che proporre il Panino dei Panini, fatto però con ingredienti rigorosamente italiani dal presidio Slow Food “La Granda”.

The Meatball Family: “La Famiglia delle Polpette” nasce dalla declinazione di uno dei concetti più importanti dell’italianità in cucina: la famiglia che si raduna attorno alla tavola. È in questo ambiente che nascono le ricette delle loro tradizionali polpette, che accompagneranno i birrifici!

Dillo: Una ventata di Spagna in città! Con i BOCADILLOS  di Dillo sembrerà di essere a

Per maggiori informazioni www.eataly.it

LEAVE A REPLY