Sounds on Friday (11° edizione)

Dal 5 al 26 ottobre presso il Circolo “La Libertà” di Viaccia (PO)

0
651

Sounds on FridayDal 5 al 26 ottobre 2018, presso il Circolo “La Libertà” di Viaccia, si terrà la XI edizione di SOUNDS ON FRIDAY, rassegna di musica ai confini del jazz. In programma quattro grandi serate con ospiti d’eccezione.

Nata con la vocazione di accorciare le distanze tra jazz e pubblico, questa rassegna con cadenza semestrale (ottobre e aprile) si è evoluta in uno dei più accattivanti eventi musicali della città di Prato: fino a dieci serate di musica dal vivo all’anno durante le quali ogni ensemble presenta un programma legato al lancio del suo ultimo progetto. Una vetrina di novità e brani originali, dunque, che consente di scoprire nuove sonorità e tendenze emergenti dell’universo jazz con il contributo di grandi musicisti, che per una sera affrontano un palco diverso dal solito, più informale, genuino e rilassato.

In piena sintonia con questo stile decontratto saliranno sul palco di questa nuova edizione di Sounds on Friday alcune tra le più interessanti formazioni del panorama jazzistico italiano: con la direzione artistica di Carlotta Vettori e la partnership dell’azienda Kostelia, attiva nel settore della logistica ma anche motore di progetti culturali di respiro nazionale, tra i quali anche questa rassegna.

Date e protagonisti:

5 ottobre – Choro De Rua & Barbara Casini

Barbara Casini_voce e percussione, Barbara Piperno_flauto, Marco Ruviaro_chitarra 7 corde

Lo Choro, genere musicale brasiliano che si è sviluppato fra ’800 e ‘900, è insieme al Samba una delle prime manifestazioni di musica specificamente brasiliana. Malgrado le sue antiche origini è tutt’ora praticato dalle nuove generazioni di musicisti, sia a livello interpretativo che compositivo. Nell’arco del tempo molti di questi brani, solo strumentali in origine, hanno guadagnato un testo scritto da poeti e parolieri famosi. In questo concerto Barbara Casini, la più grande interprete di musica brasiliana in Italia, ha voluto unire la sua curiosità e versatilità alla straordinaria bravura e affiatamento di Barbara Piperno e Marco Ruviaro (il duo Choro De Rua) per affrontare il repertorio dello Choro cantato, attingendo a grandi classici e composizioni di autori più contemporanei.

****

12 ottobre “Wes Legacy” Gianni Zei Organ Trio

Gianni Zei _chitarra elettrica, Manrico Seghi _organo hammond, Piero Borri_batteria

Nel cinquantesimo anniversario dalla scomparsa di Wes Montgomery (uno dei più grandi chitarristi jazz del ‘900) Wes Legacy propone un repertorio strumentale che parte da alcuni brani del chitarrista di Indianapolis per poi muoversi, con libertà, fra classici del jazz e del repertorio brasiliano, riproposti e interpretati con il sound tipico della formazione Organ-trio anni ‘60. In programma musiche di Montgomery, Rollins, Jobim e altri autori contemporanei del jazz e del jazz-samba. Un progetto pieno di energia, capace di attraversare i limiti imposti dai singoli generi musicali, dove melodia, ritmo e improvvisazione, si incontrano, alternando momenti di grande tensione ritmica ad atmosfere melodiche suggestive capaci di coinvolgere un pubblico esperto e non.

****

19 ottobre – Mirco Mariottini New Quartet

Mirco Mariottini_clarinetto, clarinetto basso, Alessandro Giachero_pianoforte, Lello Pareti_contrabbasso, Paolo Corsi_batteria

Questo quartetto composto da alcuni tra i migliori musicisti presenti sulla scena jazzistica italiana è frutto di un percorso che ha dato vita nel tempo a varie composizioni, nate in momenti diversi, e che ora vengono riproposte in una sequenza unica con l’intenzione di lasciarsi trascinare dalla musica in piena libertà. È la voglia di andare alla riscoperta dell’emozione, ogni sera in modo diverso, che ha dato origine a ciascuna di esse. La poetica seducente di questo ensemble, capitanato dal travolgente clarinettista Mirco Mariottini, spesso consiste in una spinta accelerata di urgenze espressive che all’improvviso si polverizzano e si dilatano in atmosfere più sognanti e visionarie. Una sintesi, in note, dell’universo emotivo contemporaneo.

****

26 ottobre – “Climate Blues” Natural Revolution Orchestra

Dario Cecchini, Claudio Giovagnoli, Luca Signorini, Claudio Ingletti_sassofoni, Carlotta Vettori_flauto, Matteo Spolveri_tromba, Riccardo Galardini_chitarra, Guido Zorn_basso, Andrea Beninati_batteria, Fabio Morgera_direzione, tromba

Il trombettista napoletano Fabio Morgera, ben noto sulla scena internazionale e in modo particolare su quella newyorkese dove ha suonato per oltre 30 anni, si esibisce con la sua multiforme orchestra composta dai migliori jazzisti toscani per eseguire i brani del nuovo progetto Climate Blues nel segno della Conduction, la rivoluzionaria tecnica di improvvisazione collettiva guidata, appresa da Morgera negli anni trascorsi a New York lavorando con Lawrence “Butch” Morris che ne è stato l’inventore.

Climate Blues secondo disco per la Natural Revolution Orchestra (Drycastle Records), si distingue per un sound eclettico e attuale, ma anche per i titoli dei brani che rimandano a un impegno sociale rivolto all’ambientalismo e al disarmo, e dichiaratamente avverso al consumismo e al capitalismo sfrenato. Grande musica e impegno sociale, saranno gli eccitanti ingredienti di questa speciale serata finale.

————

CIRCOLO LA LIBERTA’ – VIACCIA

Via Pistoiese, 659 – 59100 Prato (PO) – Tel. 0574 810618

Inizio concerti: ore 22

Ingresso: 10 euro

LEAVE A REPLY