XVIII Festival Pergolesi Spontini: sabato 29 settembre si chiude con due appuntamenti

29 settembre, Teatro Pergolesi, Firenze

0
144
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Sabato 29 settembre si chiude il XVIII Festival Pergolesi Spontini con due appuntamenti: al Teatro Pergolesi ore 18 il concerto del pianista Lorenzo Bavaj ed i racconti di Alessandro Nardin per il centenario della scomparsa di Claude Debussy, e alle ore 19,30 alla Chiesa di San Francesco a Staffolo il concerto di Biagio Quaglino su Organo Callido del 1769.

 

Biagio QuaglinoSi chiude sabato 29 settembre la diciottesima edizione del Festival Pergolesi Spontini, manifestazione internazionale curata dalla Fondazione Pergolesi Spontini nei luoghi d’arte delle Marche. Intorno al tema del “Viaggio in Italia” – filo conduttore al programma 2018 – saranno gli ultimi due appuntamenti, il primo alle ore 18 al Teatro Pergolesi di Jesi ed il secondo alle ore 19,30 alla Chiesa di San Francesco a Staffolo.

Al Teatro Pergolesi di Jesi alle ore 18 l’omaggio a Claude Debussy (1918-2018), a cent’anni dalla sua scomparsa, chiude il percorso che il Festival Pergolesi Spontini ha dedicato ai “Racconti di viaggio”, letture di testi letterari e diari di viaggiatori di tre secoli abbinati a quattro concerti. Il concerto, in collaborazione e in collaborazione con Associazione Circolo Ernesto Nathan Jesi, Collegio Circoscrizionale MM.VV., Marche Grande Oriente d’Italia. Al centro dell’appuntamento un intenso programma di capolavori di Debussy legati ai viaggi in Italia del compositore francese, eseguiti dal pianista Lorenzo Bavaj, con una introduzione ed i racconti di Alessandro Nardin.

Debussy fu in Italia come vincitore del Prix de Rome, un concorso musicale che prevedeva la permanenza obbligatoria nella capitale italiana, dove soggiornò presso Villa Medici dal 1885 al 1887. Viaggiò poi verso il sud della penisola nel biennio 1912-1914, fra cui è racchiusa l’ultima visita alla amata Capri di cui evocherà la magia nel preludio “Les collines d’Anacapri” in si maggiore. In programma inoltre l’Arabesque n. 1 in mi maggiore, “Clair de lune” in re bemolle maggiore, “La fille aux cheveux de lin” in sol bemolle maggiore, “Le vent dans la plaine” in mi bemolle minore, “Jardins sous la pluie” in mi minore, “La cathédrale engloutie” in do maggiore, “Les collines d’Anacapri” in si maggiore, “Feux d’artifice” in fa maggiore, En bateau in sol maggiore.

 

Biglietti da 10 a 15 euro.

 

A Staffolo il Festival Pergolesi Spontini sarà alle ore 19,30 con il concerto dedicato agli organi veneti nelle Marche, nella Chiesa di San Francesco dove è custodito un prezioso Organo Callido del 1769. L’evento ad ingresso gratuito e patrocinato dal Comune di Staffolo, è in collaborazione con Società Amici della Musica “Guido Michelli” di Ancona e Asolo Musica Festival Organistico di Treviso. Il maestro Biagio Quaglino suona musiche di Girolamo Frescobaldi (1583-1643), Bernardo Pasquini (1637-1710), Alessandro Scarlatti (1660-1725), Domenico Scarlatti (1685-1757), Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791), Gaetano Valerj (1760-1822).

 

Info: www.fondazionepergolesispontini.com

LEAVE A REPLY