Festival Lecite/visioni (7° edizione)

Dal 26 al 28 ottobre al Teatro Filodrammatici, Milano

0
108
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Festival Lecite/visionipromosso da Teatro Filodrammatici di Milano

direzione artistica Mario Cervio Gualersi

insieme da sette edizioni

——–

Diretto da Mario Cervio Gualersi e promosso dal Teatro Filodrammatici di Milano, il festival lecite/visioni torna con una tre giorni di teatro e incontri.

In un periodo storico pieno di incertezze e di preoccupanti chiusure, ancora una volta il teatro e lo spettacolo dal vivo hanno il fondamentale ruolo di cerniera tra le persone.

Inclusione, identità, amore, coming out, bullismo… Parole dietro alle quali stanno esseri umani con tante storie da raccontare. Il festival lecite/visioni da sette edizioni riesce a dare voce e corpo a tutte queste persone, portando sul palcoscenico le storie di vita quotidiana e le eccezionalità che rendono la comunità LGBTQIA unica e preziosa, come dimostrano le 250.000 persone che hanno partecipato al Milano Pride del 30 giugno 2018, insieme si può e si deve.

Novità di quest’anno sarà la programmazione concentrata nel fine settimana del 26, 27 e 28 ottobre. Doppio appuntamento per ognuna delle tre giornate di festival, accompagnato come sempre dal nostro bistrot Prologo, dai volontari di Rete Lenford e dal punto libri a cura di Antigone.

———-

EDITORIALE ARTISTICO

La settima edizione di lecite/visioni, la rassegna promossa dal Teatro Filodrammatici (26-28 ottobre), opponendosi al clima oscurantista che vorrebbe mettere in discussione le conquiste da poco acquisite, ribadisce la necessità di esistere e rinnova la sua veste con l’offerta di un doppio spettacolo ogni sera. Come sempre dedicato alla drammaturgia LGBTQIA, il festival intende ora soffermarsi su tematiche di estrema attualità, come il fenomeno del bullismo tra gli adolescenti e la totale privazione dei diritti civili che può arrivare sino alla tortura in paesi come la Russia. Vittima della violenza verbale e fisica da parte dei compagni di scuola è il protagonista di Io che amo solo te, autori Lucilla Lupaioli e Alessandro Di Marco anche regista, mentre in Artemy di Simone Carella due uomini che si sono amati, dopo anni s‘incontrano su di un treno in corsa nella steppa innevata. Ben due lavori sono dedicati al pubblico femminile ma non solo: Barbara Moselli nella sua stand up comedy Le donne baciano meglio e a seguire il duo Le NoChoice, costituito dalle performer Federica Tuzi e Merel Van Dijk. Daniele Gattano, attore e stand up comedian, ritorna al festival con Fuori!, di cui aveva dato un breve saggio lo scorso anno. A completamento del programma, siamo infine lieti di inaugurare una collaborazione con l’ensemble delle Nina’s Drag Queens che rivisitano in modo del tutto originale la figura di Alma Mahler in Vedi alla voce Alma, con Lorenzo Piccolo interprete e Alessio Calciolari regista. Infine, nell’ambito della partnership con il “Premio Carlo Annoni”, è prevista la lettura scenica del testo vincitore della prima edizione, Zeus in Texas di Sergio Casesi.

————

Calendario

venerdì 26 ottobre, ore 19:30
FUORI!
stand up comedy con Daniele Gattano

venerdì 26 ottobre, ore 21:15
IO CHE AMO SOLO TE
di Lucilla Lupaioli, Alessandro Di Marco
con Riccardo D’Alessandro, Andrea Lintozzi, Alessandro Di Marco
regia Alessandro Di Marco
produzione Bluestocking

sabato 27 ottobre, ore 19:30
LE DONNE BACIANO MEGLIO
stand up comedy con Barbara Moselli
regia Marco Taddei
produzione Fondazione Luzzati  – Teatro della Tosse

sabato 27 ottobre, ore 21:15
Le NoChoice
DILEMMI, STALKING E ALTRE STORIE ASSURDE

domenica 28 ottobre, ore 19:30
VEDI ALLA VOCE ALMA_
uno spettacolo Nina’s Drag Queens
drammaturgia e interpretazione Lorenzo Piccolo
tutor Daria Deflorian nell’ambito della residenza artistica Officina LachesiLAB
produzione Aparte – Ali per l’Arte, co-produzione Danae Festival

domenica 28 ottobre, ore 21:15
ARTEMY
di Simone Carella
con Paolo Musio, Angelo Di Genio, Francesco Martino, Emanuela Villagrossi
primo premio nella sezione Testo Teatrale del Premio Inedito – Colline di Torino 2017, XVI edizione

LEAVE A REPLY