Il matrimonio segreto

Dal 9 al 14 ottobre all’Atelier Carlo Colla & Figli, Milano

0
163
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Il matrimonio segretodramma giocoso di Giovanni Bertati

musica di Domenico Cimarosa

riduzione musicale a cura di Marco Seco

scene e luci di Franco Citterio

costumi di Eugenio Monti Colla e Cecilia Di Marco

realizzati dalla sartoria della Compagnia

direzione tecnica di Tiziano Marcolegio

regia di Eugenio Monti Colla

ripresa da Franco Citterio e Giovanni Schiavolin

produzione ASSOCIAZIONE GRUPPORIANI

edizione musicale EMI CLASSICS

direttore Nino Sanzogno

interpreti Carlo Badioli, Eugenia Ratti, Graziella Sciutti, Ebe Stignani, Luigi Alva, Franco Calabrese (Piccola Scala, 1956)

ricerca musicale a cura di Giovanni Schiavolin

i marionettisti Franco Citterio, Maria Grazia Citterio, Piero Corbella, Camillo Cosulich, Debora Coviello, Carlo Decio, Cecilia Di Marco, Tiziano Marcolegio, Pietro Monti, Giovanni Schiavolin, Paolo Sette

———

Il matrimonio segreto di Domenico Cimarosa debutta a Vienna il 7 febbraio del 1792 e la rappresentazione ebbe talmente successo che, esempio unico e mai più accaduto nella storia del melodramma, su richiesta dell’Imperatore d’Austria Leopoldo II (il quale aveva dato incarico a Cimarosa di scrivere l’opera per la corte imperiale) venne immediatamente realizzato il bis dell’intera opera. In seguito “Il matrimonio segreto” diventa uno degli spettacoli più rappresentati in tutti i teatri europei della fine del Settecento e rimane tutt’oggi nel cartellone dei più importanti teatri d’opera del mondo. L’opera di Cimarosa arriva alla fine della parabola che, per tutto il Settecento, ha portato al successo l’opera comica italiana di cui è, probabilmente, l’esempio migliore; lo stile di tutto un secolo viene rappresentato in quest’opera, che, nello stesso tempo simboleggia anche un punto di passaggio fra Mozart (le cui composizioni hanno contribuito al superamento della commedia buffa, inserendo ampi approfondimenti psicologici e drammatici e rapportandola con la vita reale) e la musica ottocentesca, a partire da Rossini.

La Compagnia Carlo Colla e Figli verso la fine del XIX secolo, realizza una prima versione marionettistica dell’opera che entra nel repertorio insieme ad altri melodrammi quali L’Italiana in Algeri, Il Turco in Italia di Rossini, Il Guarany di Gomez, Crispino e la comare dei fratelli Ricci.

Seguendo una tradizione del teatro marionettistico lo spettacolo ottocentesco dei Colla alternava numerose arie, duetti e concertati a parti dialogate in sostituzione dei recitativi. Come era consuetudine era introdotto un personaggio-maschera (Gerolamo) la cui funzione “comica” si trasformava in quella di “Deus ex machina” per stravolgere il finale come il pubblico si aspettava dagli attori di legno. In questo caso per fare fuggire il Conte Robinson con l’attempata Fidalma.

Lo spettacolo che la Carlo Colla e Figli presenta allo Spoleto Festival USA 2018, su specifica richiesta del Festival americano che ha ospitato la Compagnia per la settima volta, riprende, invece, la versione originale di Domenico Cimarosa, operando solo un lavoro di adattamento della partitura originale ed una riduzione per piccolo organico, realizzata dal Maestro Marco Seco su indicazioni ed appunti di Eugenio Monti Colla. Lo spettacolo che ne scaturisce, presentato in Italia per la prima volta, mantiene il carattere di “opera buffa” per eccellenza e, dall’unione delle musiche di Cimarosa con il particolare linguaggio delle marionette, trae nuova freschezza e vitalità. Gli attori di legno ben si adattano al gioco degli equivoci su cui si basa la vicenda, e ricreano l’ambiente e il gusto che il testo di Bertati aveva voluto rappresentare. Lo spazio in cui si muovono le marionette, ambiente metafisico in cui tutto è finzione (dalle scenografie dipinte con la tecnica della prospettiva, agli stessi interpreti di legno) fa da sfondo alle scene d’insieme, in cui i caratteri dei diversi personaggi dialogano e si rapportano fra di loro pur mantenendo ciascuno la propria identità e unicità di “carattere”; ed è proprio questo il più grande valore de “Il matrimonio segreto”, che ne fanno un capolavoro senza tempo.

——-

da martedì 9 a domenica 14 ottobre 2018

martedì 9 ottobre, ore 19.30

mercoledì 10 ottobre, ore 20.30

giovedì 11 ottobre, ore 19.30

venerdì 12 ottobre, ore 20.30

sabato 13 ottobre, ore 19.30

domenica 14 ottobre, ore 16

——-

per le scuole (su prenotazione)

da mercoledì 10 a venerdì 12 ottobre, ore 10

——-

all’Atelier Carlo Colla & Figli

via Montegani, 35 / 1 – Milano

M 2 fermata Abbiategrasso – tram 3, 15

tel. prenotazioni: 02.89531301 – 02.21119151

e-mail: info@marionettecolla.org

www.marionettecolla.org

——-

biglietti

euro 16,00 / possessori Carta Più Feltrinelli – Soci Touring Club euro 12,00 / under 25 euro 10,00 / over 65 euro 8,00 / scuole euro 8,00 / Esselunga – A Teatro con Fidaty – biglietto verde / scuole euro 8,00 (su prenotazione)

LEAVE A REPLY