Emmanuel Pahud in concerto

Il 10 dicembre, ore 20.30, al LAC, Lugano

1
699

Emmanuel PahudLunedì 10 dicembre alle ore 20.30 il flautista Emmanuel Pahud apre il suo ciclo di concerti per la stagione di LuganoMusica. Dopo aver ospitato il pianista russo Daniil Trifonov e la violinista tedesca Julia Fischer, LuganoMusica affida la residenza artistica per questa stagione al flautista che, a soli 22 anni, è stato scelto da Claudio Abbado come prima parte dei Berliner Philharmoniker. Pahud, rappresentante di una «nuova generazione di sconvolgenti strumentisti francofoni» (Sunday Times, 2017), affianca da sempre un’intensa attività solistica e cameristica al suo importante ruolo in un’orchestra attenta a lasciare che i suoi musicisti sviluppino un’originale personalità musicale: «l’arte del suonare con i Berliner è molto particolare, qui lavoriamo da pari a pari, ciascuno con la sua voce (Emmanuel Pahud, 2008)».
Per il primo dei tre concerti della sua residenza al LAC, con
Kristian Bezuidenhout al cembalo e Jonathan Manson al violoncello, Pahud sceglie un programma tutto dedicato a Bach, autore con si è cimentato sin dall’inizio della sua carriera: «Non sono mai stato interessato a studiare Bach in modo accademico. L’esperienza di improvvisazione che ho scoperto nel jazz mi ha più di ogni altra cosa aiutato a leggere e capire la sua musica». Del 2008 è l’incisione delle sonate per flauto (Warner Classics), al fianco di Trevor Pinnock e Jonathan Manson. Il programma esplora la musica strumentale, dalla suite in re minore e la partita in la minore per flauto solo alle sonate per flauto, clavicembalo e basso, nelle quali «la scrittura di Bach asseconda di più lo strumento rispetto ai suoi brani per solo, dove il trattamento è simile ai brani solistici per archi» (Emmanuel Pahud, 2008).
La residenza artistica permette agli interpreti di dedicarsi a un percorso musicale in grado di dare risalto alle proprie caratteristiche musicali ed espressive: un’occasione importante per avvicinarsi alla figura di grandi musicisti, scoprirne l’abilità tecnica e il pensiero estetico con programmi originali.
Martedì 8 gennaio 2019 Pahud torna al LAC con il quintetto Les Vents français, nato per esplorare le sonorità della musica francese del primo Novecento, venerdì 10 maggio 2019 interpreta il nuovo concerto di Eric Montalbetti per flauto e orchestra a fianco dell’Orchestre de la Suisse Romande, diretto da Jonathan Nott. Sabato 11 maggio Emmanuel Pahud è invece protagonista della prima Masterclass organizzata da LuganoMusica, dedicata a giovani e promettenti flautisti e aperta al pubblico.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY