Riccardo Chailly: 40 anni di incisioni per Decca e 40 anni dal debutto al Teatro alla Scala

Tre nuove uscite: nuovo cd, nuovo dvd e nuovo box

0
227
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Riccardo ChaillyNel 2018 si celebrano due pietre miliari nel percorso artistico di Riccardo Chailly: 40 anni di registrazioni per Decca e 40 anni dal suo debutto al Teatro alla Scala. Per festeggiare queste importanti occasioni, Decca e la Scala si sono unite per pubblicare un nuovo album “Messa per Rossini“, un nuovo DVD e Blu-ray di “Madama Butterfly” e un nuovo cofanetto “The Symphony Edition“.

Il 2018 segna anche i 150 anni dalla morte di Gioachino Rossini, nel 1868. In onore di questo, Chailly ha registrato la “Messa per Rossini“, raramente ascoltata, con il Coro e l’Orchestra del Teatro alla Scala. Il pezzo è stato composto in memoria di Rossini da Verdi e 12 compositori italiani suoi contemporanei. Lo stesso Verdi ha composto il Libera me, che ha poi utilizzato nella sua “Messa da Requiem”.

Oltre al nuovo album, è in pubblicazione un nuovo DVD e Blu-ray di “Madama Butterfly” di Puccini. È l’ultima uscita di un ciclo delle opere complete di Puccini in collaborazione con La Scala, diretta da Chailly. Questa è la prima versione video della versione originale in due atti di Madama Butterfly del 1904. Chailly l’ha riportata all’attenzione internazionale proponendola come inaugurazione della Stagione scaligera a oltre un secolo dalla prima esecuzione. Traendo ispirazione dal teatro giapponese Kabuki, questa magica nuova produzione vede protagonista un cast internazionale che comprende Maria José Siri, Bryan Hymel, Carlos Álvarez e Annalisa Stroppa.

Completa il trio di nuove uscite ‘Riccardo Chailly: The Symphony Edition’ – una collezione di 55 CD che ripropone una vasta gamma di registrazioni che ripercorrono 40 anni di vita artistica del Maestro. Il Cofanetto include i tre principali capitoli dell’esperienza di Chailly come direttore sinfonico – con la Berlin Radio Symphony Orchestra, il Royal Concertgebouw di Amsterdam e il Gewandhausorchester di Lipsia – e il suo lavoro con molte altre orchestre tra cui la Filarmonica della Scala. Il cofanetto comprende anche i suoi pluripremiati cicli di Beethoven e Brahms incisi a Lipsia. Nessun direttore vivente ha avuto una collaborazione così lunga ed esclusiva con un’etichetta discografica come quella tra Chailly e Decca. La sua prima registrazione è stata l’opera di Rossini Guillaume Tell con Pavarotti, Freni, Milnes, Ghiaurov, Tomlinson e la National Philharmonic, incisa nel settembre 1978 a Kingsway Hall a Londra. Da allora, Chailly ha diretto oltre 160 registrazioni per Decca e venduto oltre 3 milioni di dischi.

Il dott. Alexander Buhr, amministratore delegato di Decca Classical Label Group, afferma: “In 40 anni di partnership esclusiva tra Riccardo Chailly e Decca, abbiamo creato una discografia quasi ineguagliata. Le sue registrazioni sono un fattore determinante nell’eredità di Decca negli ultimi quarant’anni e non vediamo l’ora che arrivino altri esaltanti progetti.”

Nel 1978, Chailly è salito per la prima volta sul podio operistico del Teatro alla Scala dirigendo ‘I masnadieri’ di Verdi. Negli stessi anni era impegnato nel teatro più famoso del mondo come assistente di Claudio Abbado. Il padre di Chailly, Luciano, aveva anche lavorato come Direttore Artistico alla Scala. Riccardo Chailly è sempre rimasto legato al Teatro e ne è diventato Direttore Musicale nel gennaio 2017, succedendo a Daniel Barenboim, anch’egli artista Decca.

Ora, a 40 anni di distanza, Decca è entusiasta di celebrare la sua partnership decennale con Riccardo Chailly con tre nuove uscite, che riflettono la sua fenomenale produzione discografica che si colloca al più alto livello sia nel repertorio sinfonico sia in quello operistico.

——–

Messa Per Rossini’ – Tracklisting:

CD 1

  1. Requiem e Kyrie – Antonio Buzzolla (1815–1871)

  2. Dies irae – Antonio Bazzini (1818–1897)

  3. Tuba mirum – Carlo Pedrotti (1817–1893)

  4. Quid sum miser – Antonio Cagnoni (1828–1896)

  5. Recordare, Jesu pie – Federico Ricci (1809–1877)

  6. Ingemisco – Alessandro Nini (1805–1880)

  7. Confutatis – Raimondo Boucheron (1800–1876)

  8. Lacrimosa e Amen – Carlo Coccia (1782–1873)

——–

CD 2

  1. Offertorio – Gaetano Gaspari (1807–1881)

  2. Sanctus – Pietro Platania (1828–1907)

  3. Agnus Dei – Lauro Rossi (1812–1885)

  4. Lux aeterna – Teodulo Mabellini (1817–1897)

  5. Libera me, Domine – Giuseppe Verdi (1813–1901)

——–

María José Siri (soprano)

Veronica Simeoni (mezzosoprano)

Giorgio Berrugi (tenore)

Simone Piazzola (baritono)

Riccardo Zanellato (basso)

Coro e Orchestra del Teatro alla Scala

Maestro del Coro: Bruno Casoni

Direttore: Riccardo Chailly

——–

www.riccardochailly.com

www.teatroallascala.org

www.deccaclassics.com

LEAVE A REPLY