IUC, “Around Bernstein” con Alessandro Carbonare e la Ials Jazz Big Band di Gianni Oddi

    L’omaggio al compositore a cento anni dalla nascita. La classica si intreccia con il jazz con Gershwin, Ellington, Bach, Stravinskij e Shaw. Il 18 dicembre alle 20.30 nell’Aula Magna dell’Università “Sapienza” di Roma

    0
    359
    Condividi TeatriOnline sui Social Network

    Oddi e ials Jazz big BandTanti auguri Lenny! Non poteva mancare l’omaggio della IUC, l’Istituzione Universitaria Concerti, al genio di Leonard Bernstein in occasione del centenario dalla nascita del grande compositore, con un concerto, l’ultimo del 2018, in pieno stile Lenny fra contaminazioni di musica classica e jazz con la Ials Jazz Big Band diretta da Gianni Oddi e il virtuosismo eclettico di Alessandro Carbonare, dal 2003 primo clarinetto solista dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

    Appuntamento il martedì 18 dicembre alle 20.30 nell’Aula Magna dell’Università “Sapienza” con Around Bernstein, serata omaggio che spazia fra le molteplici anime di Lenny, compositore, pianista, direttore d’orchestra statunitense.

    Un programma eclettico ed eterogeneo che si adatta al repertorio, fra swing, musica latina, rhythm and blues, della Ials Jazz Big Band, 18 elementi diretti da Gianni Oddi che faranno rivivere il suond di una serata si musica classica in salsa jazz.

    Tutta dedicata al Bernstein compositore la prima parte della serata con West Side Story Medley (Ouverture-Cool, Something’s Coming, Somewhere, Cool, Mambo, Maria, Finale) dalla colonna sonora del plurimpremito film da 10 Oscar con la regia di Jerome Robbins e Robert Wise (la versione da concerto della partitura ha anche aperto la stagione dell’Accademia di Santa Cecilia) per proseguire con Prelude, Fugue and Riffs con il clarinetto di Carbonare, per una delle composizioni che confermano l’eclettismo di Bernstein fra musica colta e Riff in perfetta salsa jazz.

    E il riff, frase musicale breve e ritmica ripetuta più volte con improvvisazioni diverse, si collega idealmente anche alla rielaborazione moderna di Jazz Metamorphosis, brano di Carl Philipp Emanuel Bach, figlio di Johann Sebastian e passa attraverso i Tre Pezzi per clarinetto solo di Igor Stravinsky (del 1919).

    Importante però anche l’omaggio a George Gershwin, altro gigante statunitense della musica con Porgy and Bess Suite (la celeberrima Summertime, ma anche I loves you Porgy, My man’s gone now, There’s a boat dat’s leavin soon for N.Y., Oh lawd, I’m on my way) suite orchestrale del 1936 tratta dal dramma musicale in tre atti ambientato a Catfish Row, il quartiere nero di Charleston.

    Spazio poi a Duke Ellington nella raffinata rivisitazione di Sophisticated Lady secondo Salvatore Sciarrino, gran finale con il Concerto for Clarinet di Artie Shaw, celebre clarinettista jazz e fondatore dello swing per un programma eclettico, proprio come il genio di Leonard Bernstein. Biglietti Interi: da 15 euro a 25 euro, più prevendita, Giovani: under 30: 8 euro; under 18: 5 euro, INFO per il pubblico: tel. 06 3610051/52, www.concertiiuc.itbotteghino@istituzioneuniversitariadeiconcerti.it.

    LEAVE A REPLY