JuniOrchestra nel concerto a sostegno della Lega Italiana Fibrosi Cistica Lazio onlus

Il 2 dicembre, ore 18, all'Auditorium Parco della Musica (Sala Santa Cecilia), Roma

0
181
Condividi TeatriOnline sui Social Network

JuniOrchestraAnchio sono stato accarezzato da questo differente gioco genetico e con la mia storia e la mia musica vorrei, anche per un solo attimo, far salire sulla mongolfiera della serenità tutti i ragazzi e le famiglie che vivono ogni giorno il loro disagio.

Con la mia musica voglio regalare un podi sogni, perché della vita è importate lintensità con cui la vivi. Parlo sempre del pianoforte e mai del mio violoncello, lui è così dentro me che a volte faccio fatica a vederlo. La mia musica nasce sui tasti bianchi e neri ma si colora poi con la voce della sua Anima.

Con queste parole il violoncellista Piero Salvatori racconta la sua passione per la musica e presenta il concerto Il respiro della Musica, che si terrà il 2 dicembre 2018 alle ore 18.00 nella Sala Santa Cecilia (Auditorium Parco della Musica) e che vedrà tra gli ospiti la speciale e straordinaria partecipazione di Max Giusti. Un evento promosso dallAccademia Nazionale della Musica in collaborazione con la Lega Italiana Fibrosi Cistica Lazio onlus finalizzato a raccogliere fondi per sostenere il Progetto di Assistenza Domiciliare (Una Squadra a Casa tua) nella Regione Lazio. Lassistenza domiciliare per la fibrosi cistica non sostituisce il ricovero né le visite periodiche presso il Centro di Riferimento Regionale, ma permette la gestione di tutte quelle procedure che è possibile eseguire anche al di fuori della struttura ospedaliera, come avviene per esempio per la fisioterapia respiratoria, alleggerendo la quotidianità dei pazienti e delle loro famiglie.

Il cuore di questa iniziativa è proprio l’assistenza domiciliareafferma Silvana Mattia Colombi, Presidente LIFC Lazio. Luca, che si cura nel Centro di Roma, è riuscito a tornare prima a scuola e a mantenere la propria vita affettiva e sociale fuori dal contesto ospedaliero, seguendo in tutto e per tutto il trattamento che il fisioterapista a domicilio ha stabilito in accordo con il Centro di Cura. Le sfide, anche quelle quotidiane, si devono affrontare con impegno e costanza. Nel caso della Fibrosi Cistica questo è ancora più vero e i risultati, le vittorie, non tardano ad arrivare”. 

La manifestazione è realizzata nell’ambito del progetto “MUSIC UP CLOSE NETWORK: connecting orchestral music to young audiences” con il sostegno di Creative Europe Programme of the European Union. 

La JuniOrchestra dellAccademia Nazionale di Santa Cecilia, Praemium Imperiale 2013 e Premio Guido d’Arezzo 2017, è la prima orchestra di bambini e ragazzi creata nellambito delle fondazioni lirico-sinfoniche italiane. Nata nel 2006, è attualmente composta da circa 400 strumentisti, suddivisi in cinque gruppi a seconda della fascia d’età. L’esperienza dorchestra rappresenta una grande occasione per imparare a suonare con gli altri, ad ascoltare e ad ascoltarsi, condividendo il meraviglioso mondo della musica.

Il Coro delle Voci Bianche è costituito da circa 90 ragazzi di età compresa tra 7 e 14 anni che hanno superato la selezione più difficile di tutto il percorso dei laboratori corali. Partecipa alle produzioni sinfoniche dellAccademia Nazionale di Santa Cecilia. Tra le numerose prestigiose rappresentazioni a cui ha preso parte, ricordiamo Carmen, War Requiem, Carmina Burana, Damnation de Faust, Boris Godunov, Ivan il Terribile, Sinfonia n. 3 di Mahler e Jeanne D’Arc di Honegger con lOrchestra dellAccademia Nazionale di Santa Cecilia e per il Festival dei Due Mondi di Spoleto; Turandot, Carmen, Werther, Pagliacci, Tosca, Otello con il Teatro dellOpera di Roma.

——–

La Fibrosi Cistica (FC)

La fibrosi cistica è la malattia genetica grave più diffusa. Si stima che ogni 2.500-3.000 dei bambini nati in Italia, uno sia affetto da fibrosi cistica (200 nuovi casi allanno). La malattia colpisce indifferentemente maschi e femmine; quasi 6.000 bambini, adolescenti e adulti affetti da fibrosi cistica vengono curati nei Centri Specializzati dislocati in Italia. Per merito dei continui progressi terapeutici e assistenziali, è aumentata laspettativa di vita dei pazienti affetti da fibrosi cistica rispetto a 20-30 anni fa, quando la malattia era strettamente legata all’età pediatrica.

——–

Lega Italiana Fibrosi Cistica Lazio Onlus

LIFC Lazio, Associazione di pazienti e familiari, lavora da più di 30 anni su tutto il territorio del Lazio in collaborazione con il Centro di Cura regionale al fine di raggiungere ogni persona affetta da fibrosi cistica e garantire un miglioramento delle cure disponibili, delle opportunità sociali, dei diritti e della qualità della vita. Supporta a 360° il paziente e i suoi familiari nella gestione della malattia eliminando gli ostacoli medici, burocratici, culturali e sociali che la rendono più difficile. Sostiene programmi di ricerca orientata al paziente e percorsi di cura innovativi, volti alla diagnosi, alla cura della malattia e alla riabilitazione. www.fibrosicisticalazio.it

——– 

Accademia Nazionale di Santa Cecilia

L’Accademia Nazionale di Santa Cecilia è una delle più antiche Istituzioni musicali al mondo. Fondata ufficialmente nel 1585 e trasformatasi nei secoli da sodalizio di musicisti di valenza “locale” a moderna Accademia ed Ente concertistico sinfonico di fama internazionale, unisce un corpo Accademico composto di 100 membri fra i più illustri esponenti della cultura e dell’arte musicale a un’Orchestra e un Coro Sinfonici fra i più accreditati in campo internazionale; svolge attività di alta formazione musicale e conserva un patrimonio storico ricchissimo, riflesso della sua storia plurisecolare

www.santacecilia.it

——–

Auditorium Parco della Musica – Sala Santa Cecilia

Domenica 2 dicembre  ore 18.00

Concerto in collaborazione con la Lega Italiana Fibrosi Cistica – Lazio.
JuniOrchestra e Coro Voci Bianche dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Simone Genuini direttore
Ciro Visco maestro del Coro
Piero Salvatori violoncello e pianoforte
con la partecipazione straordinaria di Max Giusti

musiche di Rossini, Brahms, Bizet, Piovani, Zawinul e Salvatori

——–

Biglietti da 10 a 30 Euro

I biglietti possono essere acquistati presso:

Botteghino Auditorium Parco della Musica

Viale Pietro De Coubertin Infoline: tel. 068082058

Botteghino Via Vittoria 6 (adiacente Via del Corso, Roma) solo tramite carta di credito o bancomat – dal lunedì al venerdì ore 11-19, sabato dalle 11 alle 14

Prevendita telefonica con carta di credito:

Call Center TicketOne Tel. 892.101

LEAVE A REPLY