Il Maggio Musicale Fiorentino visto dai designer del futuro di IED Firenze

Il 10 gennaio, nel foyer del teatro, in mostra 12 manifesti di 12 designer dedicate alle opere in scena al “Maggio Musicale Fiorentino” in programma nella stagione 2018-2019

0
241
Condividi TeatriOnline sui Social Network

I manifesti delle opere liriche La Traviata, Carmen e del musical West Side Story, interpretate graficamente da 12 studenti di IED Firenze, saranno in mostra il 10 gennaio presso il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino (inaugurazione alle ore 20 in occasione della prima recita di Der fiegende Hollander di Richard Wagner). I designer del futuro hanno immaginato la nuova campagna promozionale e pubblicitaria del Maggio Musicale Fiorentino, si sono messi alla prova per trovare una “nuova voce – si legge nel testo del progetto – per una delle più importanti sedi dell’opera in Europa”.

Nello specifico gli studenti del Master in Graphic Design, del corso triennale in Comunicazione Pubblicitaria e del corso di Specializzazione in Grafica per la Comunicazione, hanno sviluppato una serie di proposte grafiche per il Maggio Musicale Fiorentino.

Lo scopo del lavoro è stato quello di proporre una diversa linea comunicativa che non prevedesse l’utilizzo di foto – data la difficoltà di reperire in anticipo immagini adatte ai nuovi allestimenti – sapendo nel contempo interpretare il messaggio alla base della nuova sede del Teatro: un luogo fiorentino, al centro della città, con uno sguardo al mondo.

Gli studenti – ha spiegato Igor Zanti, direttore della sede fiorentina dello IED – hanno interpretato con gli strumenti di oggi il valore universale di opere liriche come La Traviata, Carmen e West Side Story: sono state create 12 “grafiche” contemporanee che guardano al futuro e che raccontano il Maggio Musicale attraverso gli occhi dei giovani designer”

Sono contento che i giovani studenti dello IED – ha dichiarato Cristiano Chiarot, sovrintendente del Maggio – si siano confrontati con le nostre produzioni e abbiamo messo al centro della loro creatività il Maggio Musicale Fiorentino. I loro lavori così attuali e moderni ci saranno certamente utili come spunto per alcune prossime elaborazioni grafiche del nostro teatro.

LEAVE A REPLY