“Bentornati a Villa Paradiso”, il nuovo libro di Roberto Vallerignani

Dopo il romanzo "Angelo ingordo", un nuovo caso di omicidio per l’Ispettore Antonelli

0
356

Bentornati a Villa ParadisoTitolo: Bentornati a Villa Paradiso

Autore: Roberto Vallerignani

Genere: Giallo

Casa Editrice: Edizioni Dalietta

Pagine: 284

Codice ISBN: 9788894068658

———–

Recensione di Ettore Centoni

Bentornati a Villa Paradiso
Roberto Vallerignani

Roberto Vallerignani torna al giallo con il romanzo Bentornati a Villa Paradiso, e racconta una torbida storia di inganni e manipolazioni, presentando un duplice omicidio dalle ambigue dinamiche. In un intreccio di destini ed emozioni di un gruppo di personaggi capeggiati dalla voce autorevole dell’Ispettore Antonelli, lo scrittore usa l’espediente di un assassinio brutale per raccontare i demoni dell’umanità, che sono tanto simili sia per i colpevoli che per le vittime. Il romanzo presenta un’aspra critica a una società delle apparenze, e smaschera un potere politico corrotto e un sistema mediatico che ostacola la verità. L’Ispettore Antonelli si trova infatti a combattere con quegli stessi organi deputati a favorire la giustizia, e a muoversi tra gli ostacoli posti da una società incline alla mistificazione per fini egoistici. L’inquietudine di Antonelli pesa come un macigno sulla storia; l’Ispettore è infatti un uomo che conosce bene “quel miscuglio di ansie, paure, fobie, segreti che l’uomo è costretto a trascinarsi dietro. Lungo tutto il tragitto della propria esistenza”. In una contraddizione evidente tra ciò che si ha dentro e la facciata sociale che si esibisce, il romanzo presenta personaggi complessi e travagliati, che potrebbero essere tutti colpevoli e innocenti, che potrebbero essere tutti il contrario di ciò che sembrano. Antonelli è forse il più autentico, perché con grande profondità riflette sulla duplicità che alberga in lui, e nel suo ossessivo sogno in bianco e nero di un cerchio perfetto ma opprimente, risiede la sua lotta privata a una vita che gli sta stretta. Egli cerca senza sosta le risposte alle sue domande esistenziali, dentro sé e nel confronto con personaggi altrettanto interessanti: “Non esiste medicina per il buio che abbiamo dentro, ispettore, nessuna medicina per il fuoco che brucia e divora”, è ciò che afferma lo stravagante Professor Conte Attilio Maria Filippo della Mora, e che echeggia tra le pagine del romanzo e nella testa del lettore. Non rimane che accettare l’oscurità e trovare la forza di reagire e illuminare con la verità una vita altrimenti meschina. Antonelli è alla ricerca spasmodica di una redenzione che è ben simboleggiata dalla liberazione degli animali di Villa Paradiso; egli non vuole fuggire dalle sue responsabilità ma pacificare la lotta interiore, e ricongiungersi con il mondo. Bentornati a Villa Paradiso presenta una storia dai contorni sfumati, in cui niente è come sembra; un racconto realistico sui demoni che ogni uomo combatte ogni giorno, e da cui spera, un giorno, di liberarsi.

———-

Contatti

https://it-it.facebook.com/roberto.vallerignani

https://www.amazon.it/Bentornati-Villa-Paradiso-Roberto-Vallerignani/dp/889406865X

https://www.ibs.it/bentornati-a-villa-paradiso-libro-roberto-vallerignani/e/9788894068658

LEAVE A REPLY