Lino Guanciale legge le poesie d’amore di Giovanni Testori

Il 18 marzo, ore 20.30, al Teatro Franco Parenti, Milano

0
461
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Lino Guanciale

L’amore di Giovanni Testori viene pubblicato nel 1968 da Feltrinelli. Si tratta di un’antologia di poesie scritte tra il 1966 e il 1967.

Una raccolta molto intimista, in cui lo scrittore lombardo si misura con l’ amore come sentimento totalizzante e incondizionato. Amore degli uomini e delle donne, carnale ma anche immortale. Parlare d’amore con l’audacia linguistica di un autore scultore di immagini come Testori.

——–
Biografia
Lino Guanciale nasce ad Avezzano il 21 maggio 1979. Si diploma nel 2003 presso l’Accademia nazionale d’arte drammatica di Roma. Tra i nomi del palcoscenico italiano con cui ha collaborato ci sono: Franco Branciaroli, Luca Ronconi, Walter Le Moli, Massimo Popolizio, Claudio Longhi, Giampiero Solari e Michele Placido, che dopo averlo diretto in Fontamara lo chiama ad interpretare Nunzio, uno dei personaggi del film Vallanzasca – Gli angeli del male. Nel 2009 debutta al cinema con Io, Don Giovanni di Carlos Saura. Nel 2011 esordisce in televisione con la fiction Il segreto dell’acqua, trasmessa su Rai 1. Dal 2013 al 2017 ha ricoperto il ruolo dell’avvocato Guido Corsi nella serie televisiva Che Dio ci aiuti. Nel 2016 vince il Premio Civiltà dei Marsi per la sezione Teatro e Fiction TV, il Premio Flaiano per l’Abruzzo e il Premio come migliore attore di fiction al Magna Graecia Film Festival. Nel 2017 è protagonista della serie poliziesca-fantastica La porta rossa, trasmessa da Rai 2. Nel 2018 è vincitore del premio ANCT per il suo ruolo nello spettacolo teatrale La classe operaia va in paradiso e, sempre per lo stesso ruolo nel medesimo spettacolo, vince anche il premio Ubu.

———-

PREZZO
Intero > 25€ + prev.
Ridotto Under26/Over65 > 18€ + prev.

——–
Informazioni
Biglietteria
tel. 0259995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.com

Biglietteria on line
www.teatrofrancoparenti.it
App Teatro Franco Parenti

LEAVE A REPLY