Parete Nord

Il 5 e 6, ore 20, alla Triennale Teatro dell’Arte, Milano

0
270
Parete Nord
Foto di Andrea Macchia

Coreografia: Michele Di Stefano

Musica: Lorenzo Bianchi Hoesch

Con: Philippe Barbut, Biagio Caravano, Francesco Saverio Cavaliere, Sebastiano Geronimo, Luciano Ariel Lanza, Laura Scarpini, Francesca Ugolini

Disegno luci e direzione tecnica: Giulia Broggi

Firefly, 2018, courtesy First Rose

Abiti: Matteo Thiela

Direttore di scena: Davide Clementi

Organizzazione: Carlotta Garlanda

Logistica: Francesca Pingitore

Produzione: mk/klm 2018

Coproduzione: Torinodanza festival / Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale nell’ambito del progetto “Corpo Links Cluster”, sostenuto dal Programma di Cooperazione PC INTERREG V A – Italia-Francia (ALCOTRA 2014-2020)

Con il sostegno di: MiBAC – Ministero per i Beni e le Attività Culturali

In collaborazione con: Comune di Bardonecchia

Si ringrazia: Alberto Re, Alessandra Sini

Spettacolo inserito nel programma di miart e di Milano Art Week

Durata: 45’

———-

Dopo il debutto alle Fonderie Teatrali Limone di Moncalieri in occasione di Torinodanza, arriva a Milano l’ultimo lavoro realizzato dal Leone d’argento per la danza Michele Di Stefano insieme ai suoi mk – storici protagonisti della ricerca coreografica italiana negli ultimi vent’anni e ospiti a più riprese del Teatro dell’Arte nelle ultime due stagioni. Al centro della lente di ingrandimento della compagnia c’è questa volta la montagna: imprendibile perché assoluta e sempre pronta a franare, essa è irresistibile per il corpo del danzatore così come per quello dello scalatore, votati ad affrontare un costante allenamento al vuoto attraverso l’intelligenza motoria del fare, che parte sempre da un attacco (della parete o della coreografia). Entrambi si muovono nella vastità del paesaggio e corrono dei rischi per procedere ad una trasformazione cruciale, diventano cioè il paesaggio stesso assorbendone tutte le informazioni e restituendole in forma di spostamento continuo. Affrontare una danza come una concatenazione di movimenti vuol dire qui utilizzarla per esplorare l’esterno, mitologia dell’inaccessibile inclusa, e per provare a perdere la figura in questo esterno. Dissolversi nel mondo infine; quel che si vede dalla cima è incidentale. Con la capacità di astrazione che contraddistingue il suo lavoro, sempre sospeso tra mondo fisico e realtà immaginate, Di Stefano raccoglie questi sentimenti per riportarli in forma di coreografia pura. Lo spettacolo ha la forma di un dittico: ad una prima parte costruita sul dinamismo incessante e serrato dei performer si succede un’autentica scena di paesaggio, che crea il plastico in movimento di una veduta alpina mossa da eventi misteriosi e ispirata dalla “disubbidienza geografica” tipica di ogni territorio montano.

Fondato nel 1999 da Michele Di Stefano e Biagio Caravano, il gruppo mk si occupa di coreografia e performance e ruota intorno ad un nucleo originario di artisti in dialogo con altre discipline. Il gruppo è stato da subito ospite regolare di festival di rilievo sia in Italia che all’estero (Giappone, Gran Bretagna, Germania, Indonesia, Stati Uniti, Spagna, Portogallo, Francia, Perù). Tra le produzioni più recenti: Robinson, in collaborazione con l’artista visivo Luca Trevisani (2014), presentato a Triennale Teatro dell’Arte nella stagione 2017-2018; nel 2015 MilanOltre dedica alla compagnia una retrospettiva dei lavori più recenti, tra i quali il riallestimento di Giuda e il debutto di Hey, in collaborazione con il duo Sigourney Weaver; con Veduta (2016), presentato presso e in collaborazione con Fondazione Giangiacomo Feltrinelli durante la prima edizione di FOG, il gruppo inizia un’indagine immersiva sul paesaggio; Bermudas (2017-2018) – finalista del Premio Ubu 2018 come migliore spettacolo di danza – è un lavoro sul moto perpetuo e il movimento puro. Nel 2014 Michele Di Stefano riceve il Leone d’argento per l’innovazione nella danza alla Biennale di Venezia e nel 2018 il premio Nico Garrone.
mkonline.it

———–

INFO

Prezzi

16 euro (intero) – 11 euro (under 30/over 65/gruppi) – 8 euro (studenti)

Biglietti

I biglietti si possono acquistare sul sito www.vivaticket.it, presso i punti vendita Vivaticket e la biglietteria di Triennale Milano nei seguenti orari:

martedì-domenica 10.30 – 19.30

lunedì 18.00 – 20.00 (solo nei giorni di programmazione)

Nei giorni di programmazione la biglietteria resta aperta fino all’orario di inizio dello spettacolo.

———-

Abbonamenti

Abbonamento 1+1=3

Acquista i biglietti per due spettacoli e ricevi in omaggio un biglietto a scelta. Formula applicabile massimo due volte. L’abbonamento è nominativo e non cedibile (44 euro: intero; 34 euro: ridotto under 30 / over 65; 24 euro: ridotto studenti)

FOG Seven (abbonamento a 7 spettacoli)

L’abbonamento consente di acquistare il biglietto per sette spettacoli a scelta. L’abbonamento è nominativo e non cedibile (94 euro: intero; 77 euro: ridotto under 30 / over 65; 60 euro: ridotto studenti)

FOG Ten (abbonamento a 10 spettacoli)

L’abbonamento consente di acquistare il biglietto per dieci spettacoli a scelta. L’abbonamento è nominativo e non cedibile (120 euro: intero; 100 euro: ridotto under 30 / over 65; 80 euro: ridotto studenti)

———–

Contatti

T. 02 72434258

e-mail biglietteria.teatro@triennale.org

Web
triennale.org/fog-19/

LEAVE A REPLY