IUC: Giuliano Carmignola in concerto

L'11 maggio, ore 17.30, nell’Aula Magna dell’Università “La Sapienza”, Roma

0
386

Giuliano CarmignolaSabato 11 maggio 2019 alle 17.30 nell’Aula Magna dell’Università “Sapienza” (ingresso da Piazzale Aldo Moro 5) la IUC-Istituzione Universitaria dei Concerti ospita Concerto Köln, da trenta anni uno dei gruppi leader nella esecuzione della musica barocca secondo lo stile e le tecniche esecutive autentiche. Insieme a questa orchestra da camera tedesca suonerà come violino solista l’italiano Giuliano Carmignola, uno dei massimi interpreti del violino barocco.

Il programma del concerto culmina con le Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi, l’opera forse più rappresentativa non soltanto del compositore veneziano e della musica barocca ma anche della musica per violino di ogni tempo. È incredibile la quantità di colori ed effetti che Vivaldi riesce ad estrarre da un piccolo gruppo di strumenti ad arco: il rifiorire della natura primaverile, l’opprimente calura estiva, il cinguettio degli uccelli, il latrato del cane, il calore del camino mentre fuori infuria il temporale e cento altri dettagli che descrivono i diversi aspetti della natura durante lo svolgersi delle stagioni.

Prima di Vivaldi si ascolteranno tre altri concerti di compositori che rappresentano ai livelli più alti le scuole italiana, inglese e tedesca del periodo barocco. Il veronese Evaristo Dall’Abaco è forse l’unico della sua epoca a poter rivaleggiare con Vivaldi, ma è stato a lungo messo in ombra dal successo del veneziano e solo ora comincia ad essere riscoperto e compreso nel suo giusto valore. L’inglese Charles Avison testimonia l’enorme successo della musica italiana in tutta Europa, infatti la sua fama è legata principalmente a una raccolta di Concerti Grossi che in realtà sono adattamenti di musiche di Domenico Scarlatti. Anche il magnifico Concerto in re minore per due violini e archi, uno dei capolavori di Johann Sebastian Bach, conferma il predominio italiano nella musica di quell’epoca, poiché riprende il modulo dei concerti di Vivaldi, imprimendovi però il marchio dello stile e del genio del compositore tedesco.

Queste musiche saranno interpretate da esecutori oggi difficilmente superabili in tale repertorio. Concerto Koln è un’orchestra auto-governata con base a Colonia, in Germania, ed ha la caratteristica che ogni musicista è corresponsabile allo stesso livello del risultato d’insieme. Vanta una discografia di oltre settanta registrazioni, molte delle quali hanno ricevuto riconoscimenti come ECHO Klassik, Grammy Award, Premio della Critica tedesca, MIDEM Classic Award, Choc du Monde de la Musique, Diapason d’Or e altri ancora. Tra i direttori di rilievo con cui ha recentemente collaborato figurano René Jacobs, Ivor Bolton, Pablo Heras-Casado, Daniel Harding, Emmanuelle Haïm.

Giuliano Carmignola è stato scelto da Claudio Abbado nel 2004 come primo violino dell’Orchestra Mozart e nel 2008 come solista dell’incisione integrale dei Concerti per violino di Mozart. È regolarmente presente ai più importanti festival internazionali e ha un’ampia discografia con Sony e Deutsche Grammophon, che ha ottenuto vari premi internazionali, tra cui il “Diapason D’Or” e lo “Choc du Monde de la Musique”.

———

INFO per il pubblico: tel. 06 3610051/52, www.concertiiuc.it – botteghino@istituzioneuniversitariadeiconcerti.it

———-

Sabato 11 maggio ore 17.30

Le Quattro Stagioni

Giuliano Carmignola violino

Concerto Köln

 

Dall’Abaco Concerto in re minore op. 2 n. 1

Avison Concerto in re maggiore n. 6

(da 12 Concertos in Seven Parts after Domenico Scarlatti)

Bach Concerto in re minore per due violini, archi e basso continuo BWV 1043

Vivaldi Le Quattro Stagioni

———

BIGLIETTI

Interi: € 27 – € 23 – € 18 (più prevendita)
Ridotti: Under30 € 8 – Under18 € 5

LEAVE A REPLY