Nuove Storie (2° edizione)

Dal 20 maggio al 28 giugno al Teatro Elfo Puccini, Milano

0
168

Nuove StorieLa seconda edizione di Nuove Storie diretta da Francesco Frongia è dedicata nel 2019 a Potere Politica Passione.

Dal 20 maggio al 28 giugno la rassegna in poco più di un mese prevede la presenza di sei compagnie ospiti e altrettanti spettacoli sotto una tematica comune: indagare il tema Potere Politica Passione con realismo ma anche un pizzico di immaginazione.

«Se la politica oggi è ‘spettacolo’, il teatro può essere ‘politico’ senza perdere la sua vocazione? Continuando a creare pathos, coinvolgere, divertire e commuovere?

PPP: sei spettacoli per scoprire che la passione per la politica e la passione per il potere possono diventare imprevedibilmente ‘spettacolari’, sei modi di giocare con gli stili e i linguaggi della scena per andare oltre la realtà e il realismo, per riflettere e per sognare.

Un omicidio ancora irrisolto, che ha segnato la storia europea, prende sul palco i ritmi del giallo e del cold case. Ha invece la tensione del thriller l’incontro/scontro tra il responsabile di un’orribile carneficina e un giornalista che finisce per rispecchiarsi in lui. Mentre procede come una comic strip il delirio di un generale fanatico… che si scopre pacifista!

Un terrorista, un operaio, un fattorino e la nipote di Mubarak che non esiste… Ma forse nessuno di loro esiste: il teatro è finzione, ma cosa succede quando è la realtà a venir deformata, truccata, mascherata?

E cosa succede quando al centro della scena mattiamo l’economia e il lavoro, gli operai e un cartello di grandi produttori? La ricerca del lavoro e la ricerca della felicità, come fosse sempre domenica?

Nuove storie 2019: piccole e gradi utopie e distopie». Francesco Frongia

Dal 20 al 24 maggio Cantieri Teatrali Koreja mettono in scena un “giallo” svedese: l’omicidio di Olof Palme, primo ministro svedese. GUL – Uno sparo nel buio ci trasporta in un paese che aveva iniziato proprio con Palme la sua politica di welfare generoso e capillare. Un viaggio tra CIA, P2 e Licio Gelli, tracce di coinvolgimenti dei servizi segreti sudafricani, di terroristi curdi e neonazisti scandinavi, narrato con grande precisione, veridicità e crudezza.

Dal 27 al 30 maggio una prima nazionale a Nuove Storie, La nipote di Mubarak, racconto di una persona qualsiasi, un “invisibile nel mondo”, nato dall’incontro tra Marco Vergani e Valentina Diana e diretto da Vinicio Marchioni. Un monologo al di là di quello che presumiamo di sapere. Al di là dei nostri confini ideologici, morali e religiosi. Il pubblico assiste allo spettacolo sul palcoscenico della Sala Shakespeare.

Dal 3 al 7 giugno Echoes della Compagnia 369 gradi racconta dell’intervista all’autore di una strage che ha sganciato bomba in un agglomerato urbano, provocando un milione di vittime e nella quale vengono attraversati temi come l’amore, il Potere, l’Economia e la Religione permettendo un’analisi sull’uomo e sulle sue paure.

Dal 10 al 14 giugno va in scena Sempre Domenica, spettacolo sulla visione del mondo del lavoro della giovane Compagnia Controcanto Collettivo, composta da ragazzi con un’età media di 25 anni. Una realtà grigia, vista dagli occhi di chi prova a non arrendersi all’inevitabile. Lo spettacolo denuncia, con ironia, un mondo nel quale bisogna essere forzatamente integrati, fedeli al binario unico, in cui sognare è sempre più difficile semplicemente perché non ci viene consentito.

Servomuto Teatro dal 17 al 21 giugno presenta una commedia che spia la nascita di un fenomeno con il quale, specie oggi schiavi delle tecnologie, ognuno di noi ha a che fare. Phoebuskartell immagina riunione segreta del Gruppo Bilderberg dei produttori di fonti luminose artificiali, che stabiliscono una riduzione della durata della vita delle lampadine per, naturalmente, venderne di più e lucrare sul bisogno del consumatore e obbligandolo a spendere più frequentemente.

L’ultimo appuntamento di Nuove Storie, dal 24 al 28 giugno è con Il Generale, scritto da Emanuele Aldrovandi e portato in scena da Ciro Masella. Al centro della vicenda, un generale alle prese una guerra, gli assurdi ordini per condurla e il suo tenente che deve eseguirli. Una messa in scena dissacrante di una personalità completamente liquida.

———–

Elfo Puccini, sala Bausch e sala Shakespeare

corso Buenos Aires 33 – MILANO

———–

Orario spettacoli: ore 19.30

Biglietteria: tel. 02.0066.0606 – biglietteria@elfo.org

Prezzi: Intero euro €16.50

Carnet 5 ingressi €55

www.elfo.org

LEAVE A REPLY