Un balletto ci-vile per Michela Lucenti

Andato in scena presso la Fondazione Teatro Due di Parma

0
232
Michela Lucenti
Foto di Francesco Mazzola

Nel contesto della Rassegna May Days – Incontro con la danza d’autore (giunta alla sua terza edizione, presso Fondazione Teatro Due, in collaborazione con Europa Teatri e Teatro delle Briciole di Parma), in scena una delle più significative compagnie di danza contemporanea italiana, Balletto Civile, diretta da Michela Lucenti.

Concerto fisico” indaga quel sottile e particolare linguaggio del teatro-danza, con un atteggiamento ci-vile che rende corale e collettiva la partecipazione all’azione performativa della Lucenti, in un assolo di limpida trasparenza intellettuale ed emotiva.

Michela Lucenti Vili noi nel condividere senza sentirci un po’ partecipi di un percorso di disumanizzazione dell’uomo, che affiora dal collage dei temi proposti negli anni, dalla produzione della Compagnia, con poetica capacità artistica, intuitiva ed introspettiva, nel cogliere avvenimenti di cronaca in metamorfosi perpetua.

Una consolle da DJ, un microfono, suoni, oggetti dalla metafora simbolici evocano in scena tagli prospettici coreografici, come in un collage di una pellicola cinematografica, umori, sentimenti, pulsioni, che rimembrano gli esordi e i luoghi da dove tutto ebbe inizio.

Michela Lucenti
Foto di Daniela Neri

Non è un caso che la Compagnia Balletto Civile è stata fondata durante una lunga residenza artistica all’interno dell’ex Ospedale Psichiatrico di Udine, dove Basaglia ha posto le basi per rivoluzionare non solo il concetto di pazzia, ma ha reso possibile la “folle” impresa di chiudere i manicomi in Italia, con la riforma della Legge n.180 del 1978, in materia di trattamenti ed accertamenti sanitari psichiatrici.

Per Michela Lucenti anche l’estensione vocale, nei suoi spettacoli, diventa un prolungamento non solo virtuale delle linee corporee nello spazio, ma un elemento tangibile che materializza la potenza da cui scaturisce il flow, il flusso interiore dell’atto creativo, nel concepimento di un sempre nuovo risveglio.

———-

Ideazione e coreografia Michela Lucenti

Assistente alla creazione Maurizio Camilli

Disegno sonoro live Tiziano Scali e Maurizio Camilli

Produzione Balletto Civile e Festival Resistere e Creare con il sostegno di UFO Residenze d’Arte non Identificate e MiBACT

LEAVE A REPLY