Art City 2019, al via dal 27 giugno gli eventi del Polo Museale del Lazio

Musica, teatro, arte e scienze: oltre 150 eventi culturali dal 27 giugno al 16 settembre 2019 nei musei, castelli e aree archeologiche del Polo Museale del Lazio

0
624

Art City 2019Oltre 150 gli eventi proposti da ArtCity 2019, la rassegna diffusa di musica, arte, spettacoli, cultura, ma anche scienze, che dal 27 giugno al 16 settembre 2019 animerà i musei, i castelli e le aree archeologiche del Polo Museale del Lazio.

Il nostro obbiettivo è di avvicinare al patrimonio chi non è mai venuto a vedere un museo. E di farlo tornare ancora formando e fidelizzando il pubblico – racconta la direttrice del Polo Edith Gabrielli Organizziamo una serie di attività e spettacoli concepiti su misura per questi spazi.

Un programma portato avanti forte della presenza del scorso anno di 750mila persone con un ricchissimo cartellone costruito in totale sinergia con i territori e le amministrazioni.

Anche quest’anno tornano diverse linee guida articolati in diversi percorsi e luoghi, le Sere d’arte a Castel Sant’Angelo, le Conversazioni nella Loggia a Palzzo Venezia a Roma, le Luci su Fortuna a Palestrina, l’Immaginario etrusco a Cerveteri e Tarquinia, Mediterranea a Formia, Minturno, Sperlonga, l’Anfiteatro a Cassino e il Palcoscenico diffuso in oltre 23 siti culturali del Lazio.

Impossibile citare il ricchissimo cartellone anche se possono essere identificate delle chiare linee programmatiche: la rassegna musicale di Castel Sant’Angelo curata da Ernesto Assante propone 21 eventi fra Notti di musica al castello, dedicata alla musica di ogni genere con popolari o giovani, artisti, fra cui Kyle Eastwood, figlio del grande Clint, Giovanni Guidi, Eli Degibri Quartet o Gbu Quartet, ma anche la versatilità del pianoforte celebrato in Pianissimo con artisti come Franco D’Andrea, Alessandro Taverna.

Palazzo Venezia ospita gli appuntamenti culturali con le Conversazioni nella Loggia e tre cicli di incontri, dedicato ai padri della letteratura italiana (su Dante, Petrarca, Manzoni e Leopardi), all’architettura, come spazio e funziona, e all’arte (tra cui Rubens a Roma o La camera delle meraviglie). Spazio ai più piccoli con I bambini e ArtCity, sette spettacoli musicali e gli itinerari di guida, Il Castello si racconta.

Cerveteri e Tarquinia ospitano l’Immaginario etrusco, percorso fra musica, tra cui Sergio Cammariere, l’omaggio a Lucio Battisti con Doctor 3, la Banda Osiris, ma anche il recital di Giancarlo Giannini o Novecento di Baricco, Luci su Fortuna a Palestrina spazia fra la musica di Marina Rei e Paolo Benvegnù del Thèo Ceccaldi Trio nell’omaggio a Django alle Storie del Decamerone interpretate da Claudio Santamaria.

Dislocata negli spazi di Formia, Minturno, Sperlonga, Mediterranea è dedicata alle parole e ai suoni del Mare nostrum, con tanti protagonisti, tra cui Iaia Forte con l’Isola di Arturo di Elsa Morante (a Formia), Enzo Avitabile (a Sperlonga), James Senese a Minturno.

L’area archeologica dell’Anfiteatro di Cassino ospita la musica di Giovanni Allevi, la voce di Neri Marcorè ospite dell’Orchestra Bottoni, la Medea di Euripide con Laura Morante, il divertente Reading di Marina Massironi su Otello.

Molto ricca la rassegna Palcoscenico, che invade 23 siti del Lazio con tante proposte, Sogno di una nozze di mezza estate a Bagnaia di Viterbo che apre la rassegna, Alessio Boni per l’omaggio ad Alda Merini a Palazzo Farnese a Caprarola, Luigi Lo Cascio che al Museo archeologico di Civitavecchia legge i suoi 240 tentativi di romanzo, Ascanio Celestini racconterà a Vulci Il nostro romanzo, Anna Foglietta interpreta il Decamerone – Storia di una guerra, al Museo Nazionale Etrusco di Viterbo, Federico Maria Sardelli interpreta Vivaldi Sacro al Monastero di Santa Scolastica di Subiaco, a Cori, i Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino con Effetto Mozart o l’ensemble Orchestra Aim Roma a Priverno, all’Abbazia di Fossanova con un concerto dedicato all’ideale artistico della spiritualità.

In un programma ricco e trasversale, debuttano I moduli lunari, incontri tra arte e scienza a 50 anni dall’allunaggio con tanti appuntamenti dislocati nel Lazio per celebrare lo sbarco sulla Luna: fra gli appuntamenti, l’Astolfo sulla Luna raccontato da Emanuele Trevi a Palazzo Farnese di Caprarola o l’astronauta Umberto Guidoni che a Nemi racconta i segreti del nostro satellite.

Senza dimenticare le mostre, Lessico italiano. Volti e storie del nostro paese, al Vittoriano, Etruschi maestri d’arte a Cerveteri, la mostra di Bulgari a Castel Sant’Angelo e Palzzo Venezia.

ArtCity nasce nei musei e per i musei e per assistere alle iniziative, è sufficiente acquistare il solo biglietto di ingresso del museo, con tutta una serie di riduzioni previste. Info, dettagli e programma completo su www.art-city.it

LEAVE A REPLY