Emanuele Arciuli e laVerdi diretta da Carlo Tenan in concerto

Il 30 giugno, ore 20.30, all'Auditorium di Milano

0
472
Carlo Tenan
Foto di Massimo Fiorino

George Gershwin Cuban Ouverture

Ludovico Einaudi Domino, Concerto per pianoforte e Orchestra

George Gershwin Catfish Row, Suite da Porgy and Bess

Alberto Ginastera Estancia op.8

Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Pianoforte Emanuele Arciuli

Direttore Carlo Tenan

———

Il secondo appuntamento della stagione estiva 2019 dell’Orchestra Verdi vede il graditissimo ritorno sul palco dell’Auditorium di un grande pianista, Emanuele Arciuli, che insieme all’Orchestra Verdi diretta dal Maestro Carlo Tenan, eseguirà un concerto di uno dei più famosi pianisti e compositori di oggi, Ludovico Einaudi.

Domino, Concerto per pianoforte e Orchestra, composto nel 2015 ed eseguito in prima mondiale dalla Royal Liverpool Philharmonic e in prima italiana nel 2016 al Carlo Felice di Genova, (sempre interpretato da Emanuele Arciuli) è ispirato al famoso gioco del Domino, ma si riferisce anche al ruolo del pianoforte che, se nella prima parte gioca insieme all’orchestra, nell’ultima prende il sopravvento diventando appunto “dominante”. Una musica ipnotica e coinvolgente che il pubblico milanese avrà il piacere di ascoltare per la prima volta all’Auditorium di largo Mahler domenica 30 giugno (ore 20.30).

Completa il programma la musica di George Gershwin, con due brani: Cuban Ouverture, composta nell’estate del 1932 e ispirata a una vacanza a L’Avana ed eseguita per la prima volta a New York, nel 1932 dalla New York Symphony Orchestra con il titolo “Rumba”. L’altro brano del compositore americano è la suite Catfish row, nome dell’immaginaria strada di Charleston dove si svolge la vicenda del musical Porgy and Bess, che descrive la vita degli afroamericani nella Carolina del Sud all’inizio degli anni trenta. La conclusione di questo secondo programma estivo è affidata a un classico di un autore argentino, Alberto Ginastera che con Estancia, trasporterà il pubblico nelle atmosfere musicali della sua terra e nel modo dei gauchos e delle pampas. laVerdi proporrà il brano nella forma orchestrale a quattro movimenti del 1943, che ha dato origine al balletto del 1952.

———

Biglietti: da €25.00 a €10.00

Info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler; orari apertura: mar/dom, ore 10.00/ 19.00. Tel. 02.83389401/2/3 www.laverdi.org – www.vivaticket.it.

————

Biografie

Emanuele Arciuli, piano

Emanuele Arciuli suona regolarmente per alcune fra le maggiori istituzioni musicali. In Italia, ad esempio, collabora con orchestre come la OSN della Rai, il Maggio Musicale Fiorentino, La Fenice di Venezia, il Comunale di Bologna, il Teatro Petruzzelli di Bari e l’Orchestra Verdi di Milano; suona in recital al Teatro alla Scala di Milano, al San Carlo di Napoli, per l’Arena di Verona, gli Amici della Musica di Firenze, l’Unione Musicale di Torino, la IUC di Roma etc. È stato invitato da festival come “A.Benedetti Michelangeli di Brescia e Bergamo”, Festival dei Due Mondi di Spoleto, Settembre Musica di Torino, Ravenna, Ravello, RedCats di Los Angeles, Miami Piano Festival etc. Il suo impegno nella musica contemporanea lo porta ad esibirsi regolarmente nelle maggiori rassegne (Milano Musica, Biennale di Venezia, Nuova Consonanza di Roma etc.). Tra le orchestra con cui ha suonato in ambito internazionale, ricordiamo Rotterdam Philharmonic, Brussel Philharmonic, Residentie Orkest Den Haag al Concertgebouw di Amsterdam, RTSI di Lugano, Brucknerorchester Linz, Tonkünstler di Vienna (al Musikverein, per Wien Modern), Filarmonica di San Pietroburgo, Saint Paul Chamber Orchestra, Indianapolis Symphony Orchestra e molte altre. Fra i direttori con cui collabora citiamo Roberto Abbado, Andrei Boreyko, Dennis Russell Davies, Diego Fasolis, Yoel Levi, Brad Lubman, Wayne Marshall, James MacMillan, Kazushi Ono, Zoltan Pesko, Stefan Reck, Jonathan Stockhammer, Arturo Tamayo, Mario Venzago. Attivo anche in ambito cameristico, collabora regolarmente con Sonia Bergamasco e Andrea Rebaudengo.

Accanto al repertorio più tradizionale, che continua a frequentare con assiduità, Emanuele suona moltissima musica del nostro tempo. Ha eseguito in prima assoluta oltre quindici nuovi concerti per pianoforte e orchestra, molti dei quali scritti per lui. Più di cinquanta, infine, le pagine pianistiche composte per lui da autori come George Crumb, Milton Babbitt, Frederic Rzewski, Michael Nyman, Michael Daugherty, William Bolcom, John Harbison, Aaron Jay Kernis per citarne solo alcuni. Il progetto ‘round Midnight, eseguito fra l’altro al Miller Theater di New York, e commissionato da CCM di Cincinnati, ha ottenuto una attenzione vastissima a livello internazionale. Il suo interesse per la musica americana si è concretizzato in un libro, “Musica per pianoforte” negli Stati Uniti (Edt) e in numerose lezioni, sia radiofoniche che televisive. Nel 2011 gli è stato conferito il premio della critica musicale italiana “Franco Abbiati” come miglior solista dell’anno. Tra gli altri riconoscimenti, una nomination per i Grammy Award per il cd dedicato a George Crumb. Incide per Stradivarius, Chandos, Vai, Innova Records, Bridge. Recentissimo Walk in Beauty, una ricca antologia di musica americana. Insegna pianoforte contemporaneo all’Accademia di Pinerolo. Docente di pianoforte al Conservatorio “Piccinni” di Bari, tiene regolarmente workshop per numerose università degli Stati Uniti, dove si reca dal 1998 ed ha tenuto oltre quaranta tournée.

———-

Carlo Tenan, direttore

Carlo Tenan, diplomato in direzione d’orchestra, pianoforte, oboe, composizione e musica elettronica, avvia la sua carriera di direttore collaborando in qualità d’assistente a produzioni sinfoniche e liriche dirette tra gli altri da Antonio Pappano, Mtislav Rostropovitsch e Lorin Maazel. Tenan ha diretto alcune tra le più prestigiose orchestre internazionali tra cui l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, la Tokyo Philarmonic Orchestra, l’Orchestra del Konzerthaus di Berlino, l’Orchestra Sinfonica del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, L’orchestra del Teatro di Oldenburg , l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, l’Orchestra del Teatro di Mannheim, l’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, l’Orchestra Bruckner di Linz, l’ Orchestra del Teatro di Innsbruck . Nel gennaio 2010 ha debuttato al Grosses Festspielhaus in Salzburg dirigendo il concerto di capodanno. Tra i suoi successi in ambito operistico particolare attenzione hanno suscitato Il ratto dal serraglio, Don Giovanni e Il Flauto magico di Mozart, Tosca e La Bohème di Puccini. Tra gli impegni più rilevanti si segnalano il doppio appuntamento presso il Berlin Konzerthaus in qualità di direttore e di compositore, numerose produzioni presso l’Auditorio Adela Reta di Montevideo (Requiem di Verdi, Don Giovanni), concerti con Barbara Frittoli e la Tokyo Philarmonic Orchestra, il debutto al Rossini Opera Festival con Ewa Podleś, numerose tournee con Uri Caine e – più recentemente – con Paolo Fresu, la direzione della prima italiana di The Turn of the Tide di Maxwell Davies con l’ Orchestra Filarmonica del Teatro Comunale di Bologna, Madama Butterfly al Kyoto Opera Festival, il debutto al Festival Internazionale MITO, l’incisione per la Decca con Juan Diego Florez (2014). Al Teatro Comunale di Bologna due nuove produzioni di Madama Butterfly (2015) e Il Barbiere di Siviglia (2016) ricevono il plauso della critica. Nel 2017 diventa direttore musicale de la Wunderkammer Orchestra, gruppo in costante evoluzione che si avvale di figure musicali provenienti dalle maggiori orchestre europee. Carlo Tenan è attivo anche in veste di compositore: premiato al “UnTwelve Composition Competition” (Chicago, 2015), finalista al “Bangor Dylan Thomas Prize for electroacustic composition” (Bangor, 2014), sue partiture sono state segnalate e premiate in diversi concorsi internazionali tra cui “2 Agosto” International Composing Competition (2008), Concorso “Opera J” (promosso da: Opera domani/As.Li.Co., L’Opéra Royal de Wallonie e il Teatro Real di Madrid, 2008), ”International Uuno Klami Composition Competition” (2009). Il suo brano 4.0 per sestetto d’ottoni è stato eseguito ed inciso dalla formazione WonderBrass, composta da musicisti provenienti da prestigiose orchestre (Accademia Nazionale S.Cecilia, Gewandhaus di Lipsia, con la partecipazione della prima tromba del celebre quintetto Canadian Brass). In Aprile 2018 una sua composizione per quartetto d’ Arpe è stata incisa per la Tactus. Tra gli appuntamenti della stagione 2018/2019 da segnalare il debutto con la Sofia Philarmonic, il concerto presso il Palazzo Reale per i festeggiamenti del venticinquennale dell’Orchestra Verdi, la prima esecuzione assoluta di Kammerkonzert for piano and big band scritto da Tenan per Wunderkammer Orchestra; il ritorno all’ Adela Reta National Auditorium SODRE di Montevideo per I Vespri Siciliani di Verdi e I Pianeti di Holst, e al Rossini Opera Festival con Jessica Pratt e Varduhi Abrahamya, la prima mondiale dell’opera Winter Journey di Ludovico Einaudi presso il Teatro Massimo di Palermo con la Regia Roberto Andò e Libretto di Colm Tóibín.

——

I prossimi appuntamenti della Stagione Estiva 2019

Auditorium di Milano, largo Mahler

Giovedì 4 luglio 2019, ore 20.30

Houston… abbiamo un concerto (50 anni di luna)

La più bella musica dedicata alla Luna, arrangiata da Alessandro Cerino per orchestra e voce

Cantante Daniela Panetta

Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Direttore Alessandro Cerino

———

Domenica 7 luglio 2019, ore 20.30

De Falla Danza del Fuoco

Navarro Concerto n.2 per Clarinetto e orchestra

Berlioz Carnevale Romano

Respighi Pini di Roma

Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Clarinetto Calogero Palermo

Direttore Maurizio Billi

———

Giovedì 11 luglio 2019, ore 20.30

Queen, un tributo sinfonico

Ensemble vocale

Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi di Milano

Direttore Giovanni Marziliano

———

Domenica 14 luglio 2019, ore 20.30

Star Wars adventures!

Musica di John Williams

Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi di Milano

Direttore Simone Pedroni

Biglietti euro 25.00/10.00

Castello Sforzesco di Milano “Estate al Castello”

———

Giovedì 15 Agosto 2019, ore 21.00

Fuochi d’artificio”

Stravinsky Fuochi d’Artificio

Händel Musica per i Reali Fuochi d’artificio

Čajkovskij Ouverture 1812

Videoproiezioni a cura di Studio Antimateria

Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Direttore Ruben Jais

Ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili

———

Domenica 18 Agosto 2019, ore 21.00

Le Due Americhe”

Bizet Carmen Suite N. 1

De Falla El sombrero de tres picos

Márquez Danzón n.2  

Bernstein  Orchestral Medley from West Side Story

Bernstein  Mambo from West Side Story

Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi di Milano

Direttore Enrico Fagone

———

Martedì 20 Agosto 2019, ore 21.00

Barock dance”

Musiche di Rameau

Ensemble laBarocca

con la partecipazione di ballerini di Espressione Danza

Direttore Ruben Jais

———

Giovedì 22 Agosto 2019, ore 21.00

Big Band al Castello!

Musiche di Glenn Miller, Benny Goodman, Chick Webb, Artie Shaw, Count Basie, Duke Ellington, Harry James, Woody Herman.

Tomelleri Big Jazz Band

Biglietti euro 15.00/10.00

LEAVE A REPLY