Festival Gianicolo in Musica 2019: ecco gli appuntamenti dal 21 al 29 giugno

Le Serate in terrazza, Andrea Molinari 51, Massimo Ceccovecchi, Bebo Ferra – Anthony Pinciotti – Dario Deidda, Greg, Marco Rinalduzzi e Alan Soul fra i protagonisti a Roma

0
712

Festival Gianicolo in MusicaVenerdi 21/ sabato 22 giugno Serate in terrazza, dance anni ’70/‘80

Domenica 23 giugno ore 21,30 Andrea Molinari 51

Andrea Molinari, chitarra – Enrico Zanisi, piano – Francesco Ponticelli, basso – Enrico Morello, batteria

A SEGUIRE JAM diretta da Andrea Molinari

Il chitarrista Andrea Molinari è uno dei nomi di cui si parla maggiormente. Il suo approccio e la sua musica si rifanno ad una concezione molto attuale del jazz in cui la conoscenza della tradizione funge da supporto ad un linguaggio di sintesi che dà sfogo a pulsioni improvvisative di ampio respiro. In questo Andrea si fa aiutare da personalità musicali intelligenti e sensibili in grado di sviluppare al meglio le sue idee di partenze. Come Marco Valeri, Luca Fattorini, Domenico Sanna e Logan Richardson nel suo apprezzato lavoro desordio “L’era dellAcquarioe come il trombettista Alessandro Presti, il pianista Enrico Zanisi, il bassista Matteo Bortone e il batterista Enrico Morello sono alcuni dei musicisti che stanno dando lustro al jazz italiano oggi – in questo suo secondo lavoro intitolato semplicemente “51”, uscito il 12 aprile per letichetta statunitense Ropeadope Records.

———-

Lunedi 24 giugno ore 20 Club Imprò presenta THE BIG SHOW a cura di Massimo Ceccovecchi

I docenti della scuola Verbavolant Improvvisazione Teatrale si sfideranno a colpi d’improvvisazione.

Massimo Ceccovecchi, Alessandro Cassoni e Deborah Fedrigucci contro TizianoImpro Storti, Susanna Cantelmo e Daniele Marcori

Senza regole, senza esclusione di colpi, solo con la fantasia e la creatività dovranno strappare il consenso degli spettatori e come sempre a decretare la squadra vincitrice sarà il pubblico. Vi aspettiamo dalle 20 per un fantastico aperitivo panoramico a buffet e a seguire lo spettacolo più travolgente che abbiate mai visto.

Massimo Ceccovecchi

Attore, improvvisatore, cabarettista e clown-dottore, ha appreso le tecniche dellimprovvisazione e della clownterapia da insegnanti nazionali ed internazionali. Con limprovvisazione ha vinto i maggiori festival nazionali di cabaret ed è docente della Scuola Nazionale dImprovvisazione. Ha allattivo oltre 1000 spettacoli tra teatri, piazze, locali, convention e collabora con molte aziende italiane con il teatro dimpresa (Wind, Telecom, Vodafone, Coca Cola, Bnl e molte altre).

Come clown-dottore ha partecipato a molte missioni allestero e in Italia tra cui la Bielorussia il Burkina Faso e allAquila durante il terremoto. Detiene inoltre un piccolo record, un suo intervento comico è stato ritrasmesso il giorno dopo da Striscia la notizia, Rai 2 e Blob come momento più divertente e visto della sera precedente. Con il duo Verba Volant è arrivato in finale nella stagione 2011 di Italias got Talent sulle reti Mediaset. È specializzato nella velocità di esecuzione e nellimprovvisazione comica.

———-

Martedi 25 giugno ore 21,30 Bebo Ferra Anthony Pinciotti Dario Deidda

Bebo Ferra chitarra Anthony Pinciotti batteria Dario Deidda basso
Produzione originale del Modena Jazz Festival , vede i tre artisti giocare con un interplay tra Jazz Funk e suoni elettrici , che attraverso linterplay espongono un sound moderno con radici di Blues e Jazz.


Anthony Pinciotti è un dinamico, innovativo batterista newyorkese, esperto in jazz, rock e musica mondiale. Ha lavorato con noti musicisti tra cui: James Moody, Dr. Lonnie Smith, John Abercrombie, Joe Lovano, Randy Brecker, Ira Sullivan, Kenny Werner, Mose Allison, Lew Tabackin, John Patitucci, Jim Hall, Bob Mintzer, Renee Roseman, George Garzone, Frank Foster, Benny Golson, George Mraz, Houston, Toninho Horta, Jerry Bergonzi, Lynne Arriale, Gary Bartz, Rufus Reid, Vic Juris, Dave Liebman, Kenny Barron e Sheila Jordan.

Bebo Ferra Considerato ormai da tempo uno dei più rappresentativi chitarristi italiani, come dimostrano le più recenti collaborazioni che lo vedono impegnato con Paolo Fresu, Enrico Pieranunzi, Giovanni Tommaso, Fabrizio Bosso, Rita Marcotulli e altri.

Dario Deidda, Salerno classe 1968, fa parte di una famiglia in cui la musica ha sempre avuto un ruolo importante, dai nonni paterni, a suo padre Franco (pianista), a lui e i suoi fratelli Sandro e Alfonso. Inizia a 6 anni con la batteria ma verso gli 11 si innamora del basso elettrico e viene iniziato dal bassista salernitano Mario Ferrigno. Si diploma in contrabbasso a Salerno ma durante gli studi al conservatorio si dedica ancora al basso elettrico e al pianoforte. Ama definirsi un musicista a 360°, ma il suo mondo musicale preferito è il jazz. Profondo conoscitore del jazz tradizionale si spinge anche fino alle tendenze più attuali tentando spesso di imporsi con uno strumento non molto considerato in questo genere, il Basso Elettrico, e a tal scopo sta sperimentando e ricercando vari strumenti semiacustici che possano dare uno spessore sonoro alternativo al contrabbasso. Continua a svolgere attività concertistica, discografica e dinsegnamento in Italia e allestero.

———-

Mercoledi 26 giugno ore 21,30 MARCO RINALDUZZI & FRIENDS

MARCO RINALDUZZI chitarra e voce – RICCARDO RINAUDO voce – AIDAN ZAMMIT tastiere e voce – LUCA TROLLI batteria – MARCO SINISCALCO basso – ALESSANDRO TOMEI sax

MARCO RINALDUZZI & FRIENDS è un progetto LIVE nato 15 anni fa, dalla voglia di Marco Rinalduzzi mettere insieme tanta musica e tanti musicisti, e ne propone quindi tanta, suonata ed apprezzata in tutto il mondo.

Un progetto apertoche vede la partecipazione di moltissimi musicisti romani e non.

A cui spesso si aggiungono numerosi ospiti, tra i quali: Serena Caporale, Claudia Arvati, Rossella Ruini, Valentina Ducrois, Valentina Galdì, Francesco Lo Vecchio, Marco DAngelo, Michele Ranieri, Carlo Micheli, Pierpaolo Ranieri, Jacopo Carlini, Luciano Zanoni, Marco Monaco, Matteo Carlini, Patrizio Sacco, Max Furian, Maurizio Galli, Alessandro Filindeu.

———-

Giovedì 27 giugno dalle ore 20. Aperitivo in terrazza

Venerdi 28 giugno ore 21,30 GREG SWING AFFAIRVarietà Musicale

Greg, voce – Silvia Manco, piano – Giulio Scarpato, basso – Stefano Corrias, batteria – Olimpio Riccardi, sax

GREG, noto attore comico del duo Lillo & Greg è un grande cantante del repertorio anni 50.

Un concerto allinsegna della musica nelle quali, con gli arrangiamenti originali, i brani più celebri di Frank Sinatra e le melodie swing più conosciute di sempre, vivranno di nuova luce grazie alla personalità unica di Greg si esibirà in una data unica ed imperdibile allinsegna della musica e della comicità.
Momenti di umorismo e gag originali in un mix di spettacolare eleganza, delicatezza ed ironia.

———-

Sabato 29 giugno ore 21,30 ALAN SOUL & ALANSELZER

Alan Soul, voce – Alfredo Posillipo, trombone, MC – Ferruccio Corsi, saxes – Mirko “Fast” Rinaldi, tromba – Muzio Marcellini, tasti – Claudio Trippa, chitarra – Maurizio Meo basso – Stefano Parenti, batteria

“ALAN SOUL & ALANSELZER” con lo pseudonimo di Alan Soul, Giulio Todrani, padre della famosa cantante Giorgia, è la voce e lanima di questa piccola big band che, seppure con meno elementi, ripropone lo schema e la verve delle grandi orchestre americane degli anni 50 e ’60.

Alan Soul, il leader carismatico degli Alanselzer, è un artista che tiene il palcoscenico come pochi altri: con lo pseudonimo di Alan Soul, Giulio Todrani, è infatti la voce e lanima di questa piccola big band che, seppure con meno elementi, ripropone lo schema e la verve delle grandi orchestre americane degli anni 50 e 60. Gli Alanselzer vogliono rievocare il fascino, la suggestione e la grandiosità dei concerti che a quei tempi si tenevano in music hall, grandi club e alberghi di lusso, e che fecero le fortune dei cantanti di soul e rhythm & blues in quellepoca votata al glamour e alla grandiosità. Il gruppo degli Alanselzer , deriva la propria esperienza e parte del suo repertorio dalla fantastica formazione R&B Io vorrei la pelle nera: il trombonista, il sax, il trombettista e lo stesso Todrani ne hanno fatto parte e ne continuano il discorso musicale. Ciò che rende possibile la performance è la voce graffiante di Alan Soul, uno dei pochi interpreti in grado di rievocare i concerti di The Genius”.

Durante le loro esibizioni, si potranno dunque riascoltare canzoni immortali come Hallelujah I Love Her So”, “I got a womano ancora Georgia on my mind, insieme ad altri brani classici del rhythm & blues (fra gli altri My Girl, I Feel Good, Knock on wood, Midnight Hour, Soul Man, ecc.) e tributi ad interpreti del calibro di Otis Redding e James Brown. Negli spettacoli degli Alanselzer, sempre carichi di passione ed energia, oltre alle travolgenti performances dei musicisti, non mancano mai momenti di puro divertimento, animati da tutti gli elementi del gruppo

———-

III edizione

08 Giugno – 22 Settembre 2019

Piazzale Garibaldi 1, Gianicolo – Roma

orario 19:00 – 02:00

Infoline cell. 331.7098854

email gianicoloinmusica@gmail.com

www.ilgianicolo.it

LEAVE A REPLY