“The Legend of Morricone” by Ensemble Symphony Orchestra

Andato in scena al Teatro Romano di Fiesole (FI) nell'ambito dell'Estate Fiesolana 2019

0
221

The Legend of MorriconeTra gli eventi dell’Estate Fiesolana 2019 uno degli appuntamenti più attesi: alla magnifica location dell’antico Teatro Romano di Fiesole (FI) fanno da cornice le musiche di Ennio Morricone dirette da una delle orchestre italiane più importanti e conosciute nel panorama internazionale, la Ensemble Symphony Orchestra. Sul palco fiati, archi, piano a mezza coda, percussioni e circa 30 musicisti. L’orchestra è diretta dal maestro Giacomo Loprieno che ha scelto di inserire nel repertorio musicale alcune delle colonne sonore più famose e conosciute del maestro Morricone, ma allo stesso tempo anche alcune musiche meno note. E sono soprattutto queste ultime a fare di questo concerto un’occasione speciale ed importante per il pubblico di ascoltare e accrescere l’interesse verso tutte le melodie realizzate dal compositore romano.

Tra le colonne sonore scelte quella di Mission, C’era una volta il West, Nuovo Cinema Paradiso, The hateful eight, ll Buono, il Brutto e il Cattivo, La leggenda del pianista sull’oceano, Per un pugno di dollari, C’era una volta in America, Per qualche dollaro in più, Malena e tantissime altre. Particolarmente interessante l’arrangiamento di una colonna sonora invece meno nota, quella del film Maddalena, che il maestro Loprieno presenta in modo originale e in una chiave alternativa e particolarissima, per niente scontata. In chiusura un bis propone Una sera a cena, che, come da previsione del maestro Loprieno, fischietteremo fino al rientro a casa.

Tutti questi brani sono stati arrangiati dall’orchestra che manifesta una grande versatilità e attenzione verso le musiche del grande compositore, il quale vanta la paternità di 500 colonne sonore e 70 milioni di dischi venduti in tutto il mondo.

Per l’evento l’orchestra ospita anche alcuni solisti di grande bravura come il soprano Anna Delfino e il violinista del Circle du Soleil Attila Simon, che ad un certo punto si esibisce da solista deliziando la platea con il suo violino. A rendere ancora più unico il concerto la presenza di un attore che introduce alcuni dei brani più famosi: si tratta del bravo Matteo Taranto, attore di successo sia nel mondo del cinema che del teatro.

Le note dei brani ci rammentano i momenti più epici di alcuni capolavori di Sergio Leone, Martin Scorzese e Giuseppe Tornatore divenuti ormai parte integrante della nostra cultura.

LEAVE A REPLY