FOG 2019: Jugendsinfonieorchester Mittleres Rheintal in concerto

Il 17 luglio, ore 20.30, in Piazza della Signoria, Firenze

0
186

Jugendsinfonieorchester Mittleres RheintalMercoledì 17 luglio 2019, alle ore 20.30, sesto appuntamento del Festival delle Orchestre Giovanili con la Jugendsinfonieorchester Mittleres Rheintal, proveniente dall’Austria, diretta da Markus Pferscher.

Il programma è una perfetta unione musicale fiorentino-austriaca che si apre con la Florentiner Marsch op. 214 del compositore boemo Julius Fučìk, soprannominato il Sousa boemo per la sua grande capacità compositrice legata ai brani per banda militare. La Marcia fiorentina, una delle sue composizioni più eseguite, fu composta nel 1907. Doveva essere inserita in una grande opera, rimasta incompiuta, titolata La Rosa di Toscana.

Da Firenze a Livorno con Pietro Mascagni e la selezioni dei momenti sinfonici più sublimi della sua creazione verista Cavalleria rusticana. L’orchestra eseguirà il Preludio, la Siciliana e l’Intermezzo dell’opera.

Dall’opera Alessandro Stradella, scritta dal tedesco Friedrich von Flotow nel 1884, sarà eseguita l’Ouverture. Siamo in Italia nel 1670 e, nei tre atti, si narra la storia d’amore fra il compositore Stradella e la figlia di un ricco veneziano, Leonora. L’amore è ostacolato dal padre della giovane che arruola due briganti, Malvolino e Barbinot, per uccidere Stradella. Ma Stradella diventa amico dei due sicari e così si celebrano le nozze con le dovute scuse del padre ai due innamorati.

L’omaggio a Firenze e alla Toscana si conclude con l’esecuzione della Serenata n. 6 op. 1 di Enrico Toselli, compositore nato nel 1883 e morto nel 1926 nel capoluogo fiorentino, divenuto celebre per lo scandaloso matrimonio londinese del 1907 con S.A.R. e I. l’Arciduchessa Luisa d’Asburgo Lorena, già moglie del principe di Sassonia. Il matrimonio non fu felice, Luisa aveva già 4 figli e così si separarono nel 1912. proprio da questa separazione è nata la Serenata che porta sottotitolo Rimpianto, “un sogno d’or svanito nel dolor”.

Due delle pagine viennesi dedicate a Cagliostro a Vienna, l’op. 371 e l’op. 372 di Johann Strauss figlio, incastonano il valzer di Carl Michael Ziehrer, Österreich in Tönen op. 373, scritto nel 1887. Autore prolifico di danze, Ziehrer ne scrisse ben oltre 600, accanto alle 23 operette in stile autenticamente viennese.

Chiudono la serata due delle pagine più celebri della famiglia Strauss, osannate nei Concerti di Capodanno: Sul bel Danubio blu op. 437 e la Marcia di Radetzky.

Ingresso libero e gratuito.

Per info: www.florenceyouthfestival.it

LEAVE A REPLY