Voci Bianche di Santa Cecilia per “Music Up Close Network”

L'8 luglio, ore 20.30, all’Auditorium Parco della Musica (Sala Santa Cecilia), Roma

0
178

Music Up Close NetworkUn grande concerto, eseguito alla presenza dei tanti Paesi europei coinvolti nel Progetto, simbolo delle differenti voci culturali e artistiche che rappresentano l’Europa.

È questo lappuntamento conclusivo di Music Up Close Network che presenta, lunedì 8 luglio ore 20.30, il concerto conclusivo del programma allAuditorium Parco della Musica di Roma.

Un evento gratuito in cui tutti i partner del Progetto introdurranno alcune canzoni rappresentative dei propri Paesi d’origine, eseguite dal Coro delle Voci Bianche dellAccademia di Santa Cecilia diretto dal Maestro Ciro Visco.

Il programma, rappresentativo di tutte le nazioni che hanno aderito al progetto, prevede lesecuzione di Hiša di Tadeja Vulc (Slovenia), dei canti popolari Villanella e Sur le Pont dAvignon (Francia), El Cant dels Ocells di Bernat Vivancos (Spagna), Djeca su voiska najjaĉa di Velimir Miloseviĉ (Bosnia ed Erzegovina), Aan de Amsterdamse Grachten di Pieter Goemans (Olanda), Tovenaar di Josef Sercu (Belgio), Oi, Iezero di Žarko Mirković (Montenegro), Stabat Mater dolorosa di Giovanni Battista Pergolesi (Italia) e si concluderà con lInno alla Gioia di Beethoven.

Music Up Close Network (MUCN): Connecting Orchestral Music to Young Audiences è un progetto di cooperazione artistica e culturale transnazionale nel settore musicale, finanziato dal Programma Europa Creativa 2014-2020 con lobiettivo di promuovere la musica sinfonica presso i giovani e gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado.

La Regione Lazio è partner di questo progetto di cui lAccademia Nazionale di Santa Cecilia è capofila. Le attività regionali, con il supporto tecnico di Lazio Innova e in sinergia con lUfficio Scolastico Regionale del Lazio, hanno coinvolto studenti e giovani musicisti in una serie di incontri e concerti in tutto Lazio. Un percorso di workshop sul territorio che ha toccato luoghi simbolo della cultura regionale: a Viterbo il Teatro dellUnione, a Rieti la Biblioteca Paroniana, a Latina il Liceo G.B. Grassi e a Veroli la splendida Abbazia di Casamari.

Il concerto conclusivo sarà preceduto, nella mattinata e nel pomeriggio, dalla Conferenza Internazionale di presentazione dei risultati finali del progetto MusicUp Close Network presso il magnifico scenario del Castello di Santa Severa, nella frazione di Santa Marinella in provincia di Roma. Sarà l’occasione per raccontare le buone pratiche e presentare le strategie di Audience Development, le attività del partenariato e la digitalizzazione del Progetto MusicUp che fa della creatività una forza trainante per le nuove generazioni, col sostegno delle politiche regionali culturali e della Cooperazione Internazionale.

A Music Up hanno aderito numerose altre Istituzioni musicali e Fondazioni di Paesi europei: Orchestre Nationale de Lille (Francia); Auditori-Barcelona Symphony and Catalonia National Orchestra (Spagna); Netherlands Philharmonic Orchestra (Olanda); Montenegrin Music Centre (Montenegro); Sarajevo Philharmonic Orchestra (Bosnia ed Erzegovina); Branimir Slokar Academy (Slovenia); International Yehudi Menuhin Foundation (Belgio).

———-

Auditorium Parco della Musica – Sala Santa Cecilia

venerdì 8 luglio ore 20.30 

VOCI DEUROPA

 

Coro Voci Bianche dellAccademia Nazionale di Santa Cecilia

Ciro Visco direttore

               

Tadeja Vulc Hiša (Slovenia)

Tradizionale Sur le Pont dAvignon

Villanella (Francia)                                                                               

Bernat Vivancos El Cant dels Ocells I (Spagna)

Velimir Miloseviĉ Djeca su voiska najjaĉa (Bosnia ed Erzegovina)

Pieter Goemans Aan de Amsterdamse Grachten (Olanda)

Josef Sercu Tovenaar (Belgio)

Žarko Mirkovi

Oi, Iezero (Montenegro)

Giovanni Battista Pergolesi Stabat Mater dolorosa (Italia)

Ludvig van Beethoven Inno alla gioia

Per partecipare al concerto e/o alla conferenza vai su www.musicupclose.net e iscriviti gratuitamente agli eventi.

LEAVE A REPLY