Ritratti Festival (15° edizione)

Dal 14 al 28 luglio a Monopoli (BA)

0
192

Ritratti FestivalRitratti, il festival di Monopoli che dal 2004 rappresenta un importante riferimento nell’estate musicale italiana, ha scelto di legare la sua 15esima edizione – che si terrà a Monopoli dal 14 al 28 luglio – al cinquantenario dello sbarco dell’uomo sulla luna.

Un omaggio moon oriented, voluto da chi ha ideato e diretto il Festival sin dalla prima edizione, Massimo Felici dell’associazione organizzatrice Euterpe e Antonia Valente, direttore artistico di Ritratti e anima dell’Ensemble ‘05 che del Festival di Monopoli è la formazione in residence.

Ritratti viene inaugurato domenica 14 luglio alle 21:30, sul Sagrato della Cattedrale di Monopoli, dai 70 musicisti dell’Apulian Youth Symphony Orchestra che coi solisti dell’ Ensemble ’05 eseguiranno Star Wars, le musiche stellari scelte per introdurre l’atmosfera particolare di questa edizione.

L’AYSO è un’orchestra di giovanissimi (dai 12 ai 25 anni) selezionati tra i migliori allievi dei conservatori di Puglia e Basilicata, fondata e diretta da Teresa Satalino. L’AYSO ha già collezionato importanti riconoscimenti e, dopo il debutto al festival Ritratti, insieme ad alcuni tutor scelti tra i solisti in residenza, il prossimo 21 luglio inaugurerà l’Italian Brass Week a Firenze con una prima esecuzione mondiale assoluta eseguita con vari solisti dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino. E dopo qualche giorno, parteciperà al Festival Internazionale delle orchestre giovanili esibendosi in Piazza della Signoria con la New York Chamber Orchestra.

Giovedì 18 luglio alle 21 Ritratti torna nello spazio magico del Chiostro di Palazzo San Martino con il concertodell’Ensemble 1918, formato da Tindaro Capuano, fondatore del gruppo e primo clarinetto del Giardino Armonico di Giovanni Antonini, Lorenzo Rovati, primo violino dell’Ensemble di Ritratti in più di una occasione e So Young Sim, straordinaria camerista, partner fissa al pianoforte – tra le altre – di Cecilia Bartoli: un Trio di fuoriclasse, costituito da non più di un anno e già esibitosi in importanti festival. Ensemble 1918 propone il programma Contrasti, che descrive un’alternanza di stili e di contrapposizioni tra generi e solisti, ed è anche il titolo di una delle opere di Béla Bartók che verrà eseguita durante il concerto. Vera “chicca” del programma, il Trio del 1992 che porta la firma dell’americano Paul Schoenfield, un pagina di musica che strizza l’occhio alla più virtuosa tradizione popolare Klezmer. 

Mercoledì 24 luglio alle 21, nel Chiostro di Palazzo San Martino, Manuela Custer, mezzosoprano di fama internazionale, compie un’incursione nel teatro di cabaret, un viaggio a ritroso nella Germania e nell’America del primo Novecento, passando per Francia e Italia, attraverso i brani con cui compositori impegnati hanno celebrato l’arte del cabaret. Cabaret Songs è un’immersione in un’epoca musicale scomparsa, ma anche la rivisitazione inedita e sorprendente, nella seconda parte del programma, di grandi successi dell’avanspettacolo italiano. Manuela Custer, insieme ad Antonia Valente partner al pianoforte, proporrà, tra le altre, musiche di Bernstein, Bolcom, Satie, Edith Piaf, Charles Aznavour e Milly. 

Domenica 28 luglio alle 21 nel Chiostro di Palazzo San Martino sarà la volta di uno dei più straordinari musicisti del concertismo internazionale, il violoncellista e direttore d’orchestra Enrico Bronzi. Tutte le più importanti sale da concerto d’Europa, USA, Sud America, Asia e Australia hanno ospitato un concerto di Enrico Bronzi. La sua ricca esperienza da solista e camerista lo ha portato a collaborare con artisti come Martha Argerich, Alexander Lonquich e Gidon Kremer, ma anche con complessi altrettanto prestigiosi (è il violoncellista del celebrato Trio di Parma dalla fondazione). Dal 2007, Enrico Bronzi è professore all’Universität Mozarteum Salzburg. Il Festival Ritratti 2019 lo ospita in veste di “tutor” di assoluto prestigio, eseguendo con lui e l’Ensemble ’05 il programma Metamorfosi, con musiche di Richard Strauss ( Metamorphosen ) e Johannes Brahms ( Sestetto per archi). 

Come in passato, Ritratti ha un Fuori Festival pensato per arricchire la programmazione, delocalizzarla in altre sedi della città e coinvolgere un pubblico trasversale fatto anche di bambini e giovanissimi.

Il Fuori Festival 2019 è iniziato il 5 luglio con 8 e 1/3 Dub Around Fellini di Gabriele Panico aka Larssen, in occasione del vernissage della mostra Fellini & Rota: vite da set e in collaborazione con PHEST. Proseguirà l’11 luglio con Ritratti Junior Festival, presso la Biblioteca Civica Rendella, con il “Kids lab” di illustrazione musicale e stampa 3D a cura diFrancesca CosantiIl 14 luglio, in contemporanea con il concerto diffuso nel centro storico di Monopoli dell’AYSO, è prevista l’apertura straordinaria di Palazzo Martinelli, con allestimenti a cura di Studio Con+Ta. E ancora, gli aperitivi con gli Artisti e infine, martedì 23 luglio alle 19 nella Biblioteca Civica Rendella, con la presentazione del cd “Il Bravo” del baritono leccese Vittorio Prato, cantante di fama internazionale che converserà sulle Arie di belcanto contenute nel cd con il critico del Nuovo Quotidiano di Puglia Eraldo Martucci e proporrà – accompagnato al pianoforte da Antonia Valente – alcune delle magnifiche pagine della raccolta. 

I prezzi dei biglietti sono particolarmente accessibili. I concerti serali nel Chiostro sono proposti a 10 euro (ridotti under 30, a 5 euro), l’ingresso al Kids lab di Ritratti Junior Festival a 3 euro, tutte le altre manifestazioni e concerti sono ad ingresso gratuito. 

Ritratti, che gode di un contributo del Mibact, è realizzato dall’associazione Euterpe. Ritratti Festival è incluso nella Rete Orfeo Futuro della Regione Puglia sovvenzionata dal Fondo di Sviluppo e Coesione “Patto per la Puglia” tra le attività dell’assessorato diretto da Loredana Capone, sostenuto anche dall’assessorato alla Cultura del Comune di Monopoli e dagli sponsor Varvaglione,  Puglimpianti, F.lli Gentile – Fasano e Selvazzurra. 

Ritratti ringrazia tutti i responsabili delle sedi del Festival per l’ospitalità e l’entusiamo, oltre ai partner tecnici Farina Pianoforti, Art stampa, Maurizio Meo, Don Giovanni, Antichi Vivai Aversa, La mia fioraia, Sorelle Barnaba, Compagnia portuale di Monopoli e Piera Mungiguerra per gli allestimenti scenografici dei concerti nel Chiostro.

———-

Le dichiarazioni fatte durante la conferenza stampa tenutasi oggi, 10 luglio presso la Sala della Presidenza della Regione Puglia

Antonia Valente, direttrice artistica del Festival:

Sono contenta di presentare al pubblico i nuovi appuntamenti del Festival. Ho scelto questo nome, Ritratti, perché per chi fa musica è un termine declinabile all’infinito, si parte dal ritratto di un interprete per passare a quello di uno stile o di uno spazio architettonico. ed in questo rientra anche il nostro omaggio allo sbarco sulla luna, tema scelto per quest’anno. Sia nella programmazione che nel design abbiamo voluto omaggiare la ricorrenza del primo sbarco. Lo spettacolo di apertura è dedicato agli astri e a i movimenti celesti. Naturalmente al centro della nostra programmazione ci sono i musicisti e siamo contenti di aver coinvolto anche i più giovani, grazie all’Apulian Youth Synphony Orchestra, i solisti dell’ensemble ’05, per incoraggiarli e far conoscere il loro talento.

Da 15 anni Ritratti è una realtà consolidata che propone un programma musicale di alto livello con artisti e ospiti di fama internazionale, un’occasione unica per il territorio da tutti i punti di vista, artistici, culturali e promozionali.

Ci inorgoglisce la rete delle collaborazioni che siamo riusciti a cucire e che si estende ogni anno coinvolgendo soggetti sempre nuovi: è uno dei principali stimoli per noi”.

——–

Sindaco di Monopoli Angelo Annese:

Se la nostra città, Monopoli, è cresciuta tanto dal punto di vista culturale lo deve a questi tipi di manifestazioni che hanno tenuto in vita il centro storico e attirato sempre più cultori della musica. Ritratti si presenta da 15 anni con un programma spaziale, ogni anno sempre più interessante. E devo ringraziare Antonia e tutto lo staff del Festival perché contribuisce in modo determinante per far conoscere ancora di più la città. E ciò che è importante è anche la collaborazione tra istituzioni per la valorizzazione del territorio”.

———-

Assessore alla Cultura del comune di Monopoli, Rosanna Perricci:

Monopoli cresce e con lei, anche le attività culturali. È il lavoro che cerchiamo di fare sempre io assieme all’assessore al Turismo del Comune di Monopoli. E i risultati ci stanno dando ragione. Dare continuità a Ritratti significa crescita dal punto di vista culturale ma anche temporale: il programma è partito a gennaio e continuerà fino a dicembre. Tutto ciò non può che portare bene al territorio e a chi fruisce della musica”.

———-

Aldo Patruno, direttore del dipartimento Turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio della Regione Puglia:

Un programma tutto da seguire: io mi sento di ringraziarvi per quello che fate, e per le sfide che riuscite a vincere.

È facile restaurare contenitori, la sfida è renderli sostenibili, attraverso la cultura: riempiendoli di contenuti che vanno dalla cultura all’enogastronomia, per creare un’offerta turistica più ampia, unica, straordinaria, autentica ed esperenziale. La chiave di successo è la contaminazione di contenitori e soggetti diversi, creare una rete forte tra città, territorio, artisti, generi culturali e musicali. Questa è la chiave di volta di questo sistema”.

———-

Tutte le informazioni qui: https://www.ensemble05.it/

LEAVE A REPLY