A “La Luna nel pozzo” Compagnie Têtes de Mules, Circus unARTiq e E1NZ

Gli appuntamenti di sabato 7 settembre al Festival "La luna nel pozzo" di Caorle (VE)

0
113

Ricco di ospiti ed esibizioni,  sabato 7 settembre il Festival internazionale “La luna nel pozzo” di Caorle (VE) vedrà ospiti artisti di prima grandezza: la Compagnie Têtes de Mules dalla Francia arriva a Caorle con “Parasite Circuse”; il Circus unARTiq porterà dalla Germania il “Circus-Theatre-Show”. Grande attesa, inoltre, per lo spettacolo “Bistro” della compagnia franco tedesca degli E1nz.

Inizia sabato 7 settembre l’intenso weekend della XXIV edizione de “La luna nel pozzo”, festival internazionale del teatro di strada che, fino a domenica 8 settembre, porterà a Caorle (VE), oltre trenta compagnie provenienti da tutto il mondo.

Ricco di ospiti ed esibizioni, sabato 7 settembre vedrà tra le calli e le piazze della cittadina artisti di prima grandezza: la Compagnie Têtes de Mules dalla Francia arriva a Caorle con “Parasite Circuse”; il Circus unARTiq porterà dalla Germania il “Circus-Theatre-Show”. Grande attesa, inoltre, per lo spettacolo “Bistro” della compagnia franco tedesca degli E1nz.

Da Rio Terrà (fronte Bafile) alle 20.30 e alle 23.30 partirà un’improbabile, e piuttosto splatter, viaggio di marionette incontro nientemeno che… alla morte. A guidarle la Compagnie Têtes de Mules che dalla Francia arriva a Caorle con “Parasite Circuse” e i suoi alter ego Serge e Zola. Uno spettacolo noir, politicamente scorretto che gioca con emozioni forti, paure e dissacrazioni, ma che, tuttavia, ricorda che non esiste nulla di cui non valga la pena ridere. Sempre in Rio Terrà (ore 21.30 e 22.30) sarà possibile assistere allo spettacolo di teatro di figura e clownerie “Contrappunto” della Compagnia Samovar. Due artigiani, due calzolai, rapiscono il pubblico in un mondo antico fatto di silenzi e sorrisi. Il tempo rallenta e i due artigiani dell’arte creano una composizione allegorica per gente che sa ascoltare. Lo spettacolo, che si svolgerà all’interno di un Teatro Ambulante è gratuito ma necessità la prenotazione all’info point del Festival (Piazza Vescovado).

L’acrobatica è al centro delle esibizioni che si terranno in Piazza Papa Giovanni XXIII. Si comincia alle 21.30 (con replica alle 23.00) con l’esibizione degli spagnoli Cia Mas Til y Menos Tal e il loro spettacolare palo cinese. Alle 22.00 (e alle 23.45) è di scena Tatiana Foschi con “L’Aspetto”, che fonde teatro, clownerie, acrobatica aerea e musica in una coinvolgente danza sul trapezio.

A dare il fischio d’inizio in Piazza Vescovado ci penserà alle 21.00 (con replica alle 22.30) il Circus unARTiq che dalla Germania ha portato il suo “Circus-Theatre-Show”, uno spettacolo che racconta le avventure dei personaggi delle fiabe nel loro castello in aria. In modo creativo gli acrobati tessono la loro fiaba con potenti equilibri, allegra giocoleria a vertiginose altezze e incredibili acrobazie sul trapezio oscillante. Gli spettatori non faranno in tempo a riprendersi dall’emozione che, alle 21.45, ricomparirà Benoit Charpe con le sue incredibili evoluzioni su di un monociclo, poggiato a sua volta su un trampolino elastico. Dalle 18.30, inoltre, sarà aperto lo spazio dedicato ai bambini con il Ludobus di Spazio Verdeblu, mezzo pensato e organizzato appositamente per allestire uno spazio di gioco che trasforma e cambia completamente l’aspetto dei luoghi abituali, rendendoli allegri, giocosi, movimentati.

Grandi emozioni anche in Piazza Matteotti dove alle 21.30 entrerà il fire ninja Chris Blaze con i suoi incredibili effetti di fuoco e il sorprendente set di grandi esplosioni (L’artista replicherà poi alle 23.15 in Campo Oriondi). Alle 22.15 sempre in Piazza Matteotti comincerà l’atteso spettacolo “Bistro” della compagnia franco tedesca degli E1nz. “Bistro” è il nome di un vecchio ristorante che ha visto giorni migliori. Al momento della chiusura, un cameriere attempato si scontra con una signora un po’ particolare. Il bistrot diventa così un parco giochi dove esasperare conflitti esprimendo il suo talento, il tutto a tempo di swing. Utilizzando elementi acrobatici e circensi, Esther e Jonas costruiscono storie e personaggi ispirati alla vita reale, che finiremo per adorare o odiare.

Chi si trovasse a passare in Campo Pio X, alle 21.00 o alle 23.00, troverà una donna, non troppo minuta, ed un uomo, non troppo grosso. Sono i componenti della Compañía Entropia che, con lo spettacolo di circo e danza “Disidentes”, cercheranno di fondere in un solo corpo il maschile ed il femminile per ristabilire l’equilibrio perfetto. Alle 21.45 e alle 23.45 incapperà invece nel Circo Bipolar in “The Shay Street Show”, spettacolo ad alto contenuto tecnico, energetico con un finale tutto da ridere sulla scala d’equilibrio. Campo San Rocco ospiterà il poetico teatro di figura, per adulti e bambini, dall’artista Nina Theatre (ore 20.30 e 22.30); negli stessi orari, Campo Negroni vedrà l’esibizione di Teatro Hilaré il cui protagonista è il clown Iaia che ritrova delle scatole con dentro i ricordi del nonno, da una delle quali salterà fuori la marionetta Mr Pepe. Sul Lungomare Petronia, musica e teatro si alterneranno nelle esibizioni di Rosati e Fogu, Brunitus e Circo Lumiere.

La partecipazione agli spettacoli e agli eventi del festival è libera.
Il programma completo è disponibile sul sito
https://lalunanelpozzofestival.it/

Il festival è promosso dall’Amministrazione Comunale di Caorle e organizzato dall’associazione culturale Arci Carichi Sospesi di Padova, in partnership con United for busking, network italiano di festival internazionali di arte di strada, con il patrocinio della Regione Veneto e in collaborazione con il Consorzio di Promozione Turistica del Veneto Orientale.

Per informazioni
Marco Caldiron 347 4214400
IAT Caorle 0421 81085

LEAVE A REPLY