Dolomitale Filmfestival (2° edizione)

Dal 18 al 22 settembre in Val Gardena

0
104

Dolomitale FilmfestivalQuest’anno il festival del film DOLOMITALE in Val Gardena ha luogo dal 18 al 22 settembre. Per la prima volta verranno mostrate produzioni cinematografiche internazionali attuali in tre diverse locations.

Nel Circolo a Ortisei – cerchio per arte e cultura – già ha avuto luogo la prima edizione l’anno scorso. Quest’anno si aggiunge la sala di cultura “Luis Trenker” a Ortisei con 350 posti a sedere, nella quale verranno mostrati il film d’inaugurazione e altri film con celebri ospiti. Anche il “Tublà da Nives“ a Selva è una nuova location. Il fienile convertito in un centro culturale sarà, durante i giorni del festival, trasformato in una sala cinematografica.

Sono particolarmente orgoglioso che Selva con il ‘Tublà da Nives’ si sia aggiunta come località. In questo modo abbiamo esteso la DOLOMITALE a livello di valle.”, racconta il direttore del festival Lukas Pitscheider. “Ognuna delle tre località ha il focus su un’altra tematica. Nel Circolo ci dedichiamo a film artistici e ai giovani, nel ‘Tublà da Nives’ al film di montagna.”

Il festival del film DOLOMITALE è con la località del ‘Tublà da Nives’ a 1563 metri d’altitudine anche quello più alto d’Italia e sostituisce così Cortina d’Ampezzo.

———

La stagione cinematografica DOLOMITALE parte con un record europeo

La stagione cinematografica è già iniziata sabato, il 24 agosto 2019. Come annuncio dei giorni di festa venne organizzato il cinema Open-Air in quota più alta d’Europa: a 2.100 metri d’altezza venne mostrato a Col Raiser davanti allo scenario di fama mondiale del gruppo Odles il documentario ‘Mountain’ di Jennifer Peedom. Nonostante la pioggia battente del pomeriggio, il tempo diventò sereno verso sera e 160 visitatori trovarono la loro strada al Col Raiser e fecero così parte del record europeo.

———

Concorsi

DOLOMITALE Documentary Award

Il DOLOMITALE Filmfestival premia quest’anno per la prima volta il miglior documentario delle Alpi. Possono partecipare film che presentano le aree alpine sotto l’aspetto politico, sociale, culturale o in un altro modo. Almeno il 10 percento del film deve essere stato girato in aree alpine della Germania, Francia, Italia, Liechtenstein, Austria, Svizzera o Slovenia. Il DOLOMITALE Documentary Award ha un valore di 3.000,- Euro. 

DOLOMOTALE Short Film Award            

Come già nella prima edizione anche nella DOLOMITALE 2019 verrà premiato il miglior cortometraggio dell’Alto Adige. Sono ammessi film con una lunghezza di massimo 20 minuti. Da quest’anno in poi possono anche partecipare cortometraggi in lingua ladina. Il primo premio ha un valore di 1.000,- Euro e viene assegnato dal pubblico presente tramite una votazione. 

MOV!E IT Mentoring Price

Viene assegnato al regista del miglior cortometraggio dell’ Alto Adige con il voto della giuria della IDM Film Fund & Commission.

——— 

Cooperazione con Unika 

Il scultore gardenese e membro dell’UNIKA Walter Pancheri progetterà quest’anno la ‘coppa’ per il DOLOMITALE Documentary Award. Nell’ambito della notte lunga dell’Unika il 31 agosto la DOLOMITALE presentò inoltre il documentario ‘Eisenberger – Kunst muss schön sein, sagt der Frosch zur Fliege’ (ovvero ‘Eisenberger – arte deve essere bella, dice la rana alla mosca’). “L’Unika ci è davanti di 24 anni di esperienza; notoriamente sulle spalle di un gigante si vede più lontano. Spero che anche l’Unika possa approfittare dei nostri impulsi giovanili e noi della loro ricca esperienza.”

———

Weigensamer, Bilgeri und Messner al centro del programma

Il festival del film di quest’anno verrà inaugurato con il film “Erik & Erika” in presenza del regista Reinhold Bilgeri e Erik Schinegger. Anche Florian Weigensamer, il quale presenterà le sue produzioni premiate “Ein deutsches Leben” e “Welcome to Sodom”, sarà un ospite. Anche una film-matinée con l’icona d’arte “Adolf Vallazza”, il quale festeggia il suo 95esimo compleanno, è in programma venerdì, il 20 settembre. In quest’occasione verrà mostrato il fil  ‚Sciamano del legno antico’ del regista Lucio Rosa. Sabato, il 21 settembre 2019, si terrà l’anteprima dell’opera più recente di Reinhold Messner “Mythos Cerro Torre”. Il regista sarà presente personalmente per un discorso con il pubblico. Quest’anno avranno luogo due masterclasses nell’ambito della DOLOMITALE. Il compositore Raimund Hepp farà una relazione sulla nascita della colonna sonora di film in base a esempi pratici. Anche il pilota di droni Michael Schmalz illustrerà tramite esempi pratici l’impiego creativo di droni per film cinematografici.

LEAVE A REPLY