Festival delle Nazioni 2019: ecco gli eventi del 2 settembre

A Città di Castello (PG)

563
Festival delle Nazioni

Festival delle NazioniTorna sul palcoscenico del Festival delle Nazioni il Caravaggio Piano Quartet. Il gruppo formato da Federico Piccotti al violino, Matteo Mizera alla viola, Daniel Mizera al violoncello e Bernat Català Rams al pianoforte, vincitore del Concorso Alberto Burri 2018, si esibirà al Museo di Santa Croce di Umbertide, lunedì 2 settembre 2019 alle ore 18.00, nell’ambito della cinquantaduesima edizione della manifestazione dedicata alla Cina.

La formazione eseguirà un programma estremamente vario dal punto di vista dell’estetica musicale: saranno a confronto composizioni di Gustav Mahler, Alfred Schnittke ed Ernest Chausson.

Per il Caravaggio Piano Quartet la stagione 2018-2019 è stata probabilmente quella della definitiva consacrazione: se non fosse bastata la vittoria al secondo Concorso Alberto Burri per gruppi giovanili di musica, promosso dal Festival delle Nazioni, a marcare il decisivo lancio verso il panorama internazionale è stata senz’altro l’assegnazione, lo scorso aprile, del prestigioso Premio Piero Farulli nell’ambito del Premio Franco Abbiati 2019, probabilmente il riconoscimento più importante, in Italia, per una formazione cameristica.

Nel concerto in programma a Umbertide, a dodici mesi dalla prova di selezione della competizione tifernate, il gruppo mostrerà la sua eccezionale versatilità, proponendo un programma con brani dalla differente estetica: prima, l’unico movimento del Quartettsatz in la minore di Gustav Mahler, composto a soli quindici anni, come esercitazione di studio. Poi, la sua ‘proposta’ di completamento scritta – tra i tanti che vi si cimentarono – da Alfred Schnittke: una composizione tumultuosa che alla fine trova pace con la ripresa delle ventisette battute originali di Mahler, e con un conclusivo e improvviso, inquietante, cluster. Infine, il più disteso Quartetto in la maggiore op. 30 di Ernest Chausson, nel quale un tema su scala pentatonica di sapore orientale si mescola sapientemente con stilemi e figure musicali di chiara matrice occidentale.

Nato nel dicembre 2017, il Caravaggio Piano Quartet è formato da giovanissimi talenti, ciascuno con doti di eccellenza e moderne impostazioni consolidate da esperienze formative superiori maturale all’estero, in particolare alla Royal Academy of Music, Guidlhall School of Music and Drama, Universität Mozarteum e Haute École de Musique di Ginevra. Ha debuttato con un concerto alla prestigiosa sala barcellonese del Jardí dels Tarongers e una registrazione radiofonica emessa da Catalunya Radio riscuotendo grande successo dal pubblico e dalla critica. Da questo progetto è nato un ciclo di concerti/interviste, chiamato Audiciones Intimes, condotto e ideato da Xavier Chavarria in collaborazione con la Radio CatMusica. Il loro debutto in Italia ha avuto luogo all’Accademia Filarmonica Romana nella stagione estiva Prestissimo del 2018. Nello stesso anno il quartetto si è aggiudicato il Concorso nazionale Alberto Burri per gruppi giovanili di musica camera. Nel 2019 il quartetto ha vinto il Premio Piero Farulli nell’ambito del Premio Franco Abbiati della critica musicale italiana.

I biglietti per il concerto (da 10 a 15 €) sono in vendita online su vivaticket.it oppure nella biglietteria di Città di Castello (Palazzo del Podestà, corso Cavour) aperta dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00. Per informazioni ticket@festivalnazioni.com, 349 8092046 / 075 8522823.

Considerata ovunque tra gli interpreti alla tastiera più dotati emersi recentemente dalla Cina, la pianista Sa Chen si esibirà in assolo lunedì 2 settembre 2019 alle ore 21.00, nella Chiesa di San Domenico di Città di Castello, nell’ambito del 52° Festival delle Nazioni dedicato alla Repubblica Popolare Cinese. La pianista proporrà il suo cavallo di battaglia, la musica di Fryderyk Chopin – ha vinto il premio per la migliore esecuzione di una Polacca alla Chopin International Competition – oltre alla prima esecuzione italiana di Instants d’un opera de Pekin un brano del compositore vivente, originario di Shanghai, Qigang Chen.

Sa Chen ha attirato per la prima volta su di sé l’attenzione internazionale oltre i confini del suo Paese nel 1996, aggiudicandosi il quarto premio alla Leeds International Piano Competition (dove si presentava come la più giovane concorrente del concorso) grazie a una memorabile esibizione con la City of Birmingham Symphony Orchestra sotto la direzione di Sir Simon Rattle. Negli anni seguenti si è aggiudicata anche il Crystal Award alla Van Cliburn Competition, e il quarto premio e il riconoscimento per la migliore esecuzione di una Polacca di Chopin al prestigioso Concorso intitolato al compositore romantico, divenendo così il primo pianista a esser stato premiato in tutte e tre i maggiori concorsi al mondo dedicati allo strumento.

Nel recital pianistico per il Festival delle Nazioni eseguirà un programma musicale incentrato sulla musica di Fryderyk Chopin, che comprende una ricca selezione di Notturni (in mi minore op. 72 n. 1 postumo; in do minore postumo; in sol maggiore op. 37 n. 2; in sol minore op. 15 n. 3; in si maggiore op. 32 n. 1; in la bemolle maggiore op. 32 n. 2; in re bemolle maggiore op. 27 n. 2) e la Fantasia in fa minore op. 49. Completa il programma la prima esecuzione italiana di Instants d’un opera de Pekin, un brano del 2000 del celebrato compositore Qigang Chen: il musicista cinese, cresciuto musicalmente prima a Pechino e poi a Parigi, si è formato, tra gli altri, con Olivier Messiaen.

I biglietti per il concerto (da 20 a 25 €) sono in vendita online su vivaticket.it oppure nella biglietteria di Città di Castello (Palazzo del Podestà, corso Cavour) aperta dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00. Per informazioni ticket@festivalnazioni.com, 349 8092046 / 075 8522823.

Sono partner istituzionali del Festival delle Nazioni il Ministero per i beni e le attività culturali – Dipartimento dello Spettacolo, la Regione Umbria, il Comune di Città di Castello, la Camera di Commercio di Perugia e i Comuni di Citerna, Sansepolcro, San Giustino, Umbertide, Montone, Monte Santa Maria Tiberina. Il Festival delle Nazioni gode del patrocinio dell’Ufficio Cultura dell’Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia e fa parte di ItaliaFestival.

Proseguono gli eventi collaterali: Progetto UmaMi, vale a dire il gruppo composto da Alessio Pigolotti a chitarra e loop, Francesco Cecconi alla batteria, Luca Pieracci al basso e Tiziana Fiorucci a sax e synth, si esibirà live al Chiostro di San Domenico di Città di Castello, domani sera lunedì 2 settembre 2019 alle 22.30, nell’ambito del programma degli eventi collaterali del 52° Festival delle Nazioni. La band presenterà l’ultimo EP Cosmodromo.