Ecorassegna (1° edizione)

Dal 19 ottobre a maggio presso Ecoteatro, Milano

0
218

“EcoRassegna” A Milano la prima “EcoRassegna” sul palcoscenico “green” di “EcoTeatro”.    Il 19 ottobre inaugurazione della stagione in cui saranno in scena da Marisa Laurito a Leo Gullotta, da Sandra Milo a Sabrina Impacciatore.

Proteggere il pianeta dai cambiamenti climatici andando a teatro. Milano lancia la prima EcoRassegna, un ricco cartellone di spettacoli a impatto zero ideato per la stagione 2019 – 2020 da EcoTeatro Milano, il palcoscenico più “green” della città grazie alla scelta di aver adottato un modello gestionale sostenibile e ad aver posto il tema ambientale al centro della propria attività artistica.  Sotto la guida di Marco Daverio e la direzione artistica di Walter Palamenga, col prezioso contributo green di Jenny Rizzo, esperta di società, dal 19 ottobre 2019 ECORASSEGNA porta in scena grandi artisti che hanno scelto di abbracciare la causa di EcoTeatro, mettendo il loro talento e la loro professionalità al servizio di un più ampio progetto di sostenibilità ambientale.

“L’ambiente è la prima emergenza del nostro pianeta e anche chi opera nello spettacolo deve fare la propria parte” afferma il direttore Marco Daverio che insieme al direttore artistico Walter Palamenga hanno dato vita a ECORASSEGNA, un cartellone di spettacoli che rientrano in un modello operativo sostenibile adottato dal teatro e che prevede: fornitura elettrica proveniente da fonti rinnovabili, biglietteria “dematerializzata”, eliminazione totale della plastica usa e getta (bottigliette d’acqua, bicchieri etc…), agevolazioni (biglietto ridotto) per gli spettatori che arrivano a EcoTeatro in bici, con i mezzi pubblici o car sharing e un ampio progetto per la piantumazione di 30 nuovi alberi all’anno per compensare le emissioni di CO2 gestito in partnership con Rete Clima. EcoTeatro destinerà infatti parte del contributo devoluto dagli artisti e parte degli incassi del pubblico alla piantumazione di nuovi alberi nel Parco Nord di Milano. Gli alberi porteranno il nome degli artisti e degli spettacoli di EcoRassegna.

“Nel mondo, come a teatro, ciascuno deve parte la propria parte” sostiene il direttore artistico Walter Palamenga. Per questo motivo, per il cartellone di EcoRassegna ho contattato artisti molto sensibili e a me vicini che hanno abbracciato la causa, adattando i loro spettacoli alla sostenibilità di EcoTeatro e devolvendo parte dell’incasso per la piantumazione di nuovi alberi che garantiranno nuovo ossigeno al pianeta”. Alcuni degli artisti, inoltre, sono impegnati in prima persona in iniziative di denuncia contro lo sfruttamento del pianeta. Tra questi, Marisa Laurito che dopo il docufilm “Il Segreto di Pulcinella” nel quale ha interpretato la moglie di Carmine Schiavone, il pentito di mafia che per più di vent’anni ha denunciato la devastazione del territorio campano perpetrata dalla criminalità organizzata in accordo con le aziende corrotte, attraverso un suo reportage fotografico, ha denunciato l’Italia delle “Terre dei Fuochi e di Nessuno”, devastata da rifiuti di ogni tipo – nucleari, industriali, chimici – altamente pericolosi. Un progetto che ha come scopo la divulgazione del problema, il risveglio delle coscienze e la denuncia dell’insulto ambientale che lede il diritto dei cittadini alla salute e alla vita e che incrimina un sistema economico dove, in nome del profitto a tutti i costi, si produce inquinamento e morte. Altra protagonista di EcoRassegna è Loredana Cannata, attivista impegnata per la difesa degli animali, degli esseri umani e del pianeta. In un momento in cui la difesa dell’ambiente è diventata una priorità per tutto il genere umano, EcoTeatro fa la sua parte con un modo nuovo e importante per trasmettere idee e valori in modo efficace e coinvolgente, accrescere la percezione collettiva della crisi climatica e sensibilizzare anche gli spettatori/utilizzatori affinché assumano comportamenti responsabili in grado di invertire la tendenza autodistruttiva.

———-

ECOTEATRO: LA STORIA

Prima cinematografo e poi teatro, l’EcoTeatro è diventato negli anni un punto di riferimento per la comunità, un luogo che non teme trasformazioni, aperto alle istanze del presente, e che oggi rinasce sotto il segno dell’ecologia. Uno spazio dove arte, musica e cultura dialogano all’insegna di un modello di sviluppo sostenibile per contrastare nel suo piccolo i cambiamenti climatici in atto.

Inaugurata nel 1966, di proprietà dell’Istituto Piccolo Cottolengo Don Orione di Milano, la struttura – che conta ben 500 posti, spazi espositivi e vari servizi – ha svolto per diversi anni attività di cinematografo e sala della comunità. Dopo un periodo di chiusura è stata affidata a una compagnia di danza che l’ha ristrutturata come teatro dedicato al balletto. Nel luglio 2018 la Cooperativa Muse Solidali è subentrata nella gestione con un nuovo progetto e una stagione teatrale di spettacoli diversificati e di particolare livello artistico, contribuendo così a valorizzare un’area periferica cittadina e a diffondere la cultura della responsabilità ambientale, l’inclusione sociale per una società più equa e attenta ai bisogni di tutti.

———-

ECORASSEGNA 2019/2020: IL CALENDARIO

Artisti per un mondo sostenibile

Direttore Teatro: Marco Daverio | Direttore Artistico: Walter Palamenga

Ecorassegna si apre a ottobre con il concerto-spettacolo di Marisa Laurito e Charlie Cannon dal titolo “Nuie’ Simm’è d’o’ Sud”: un viaggio nella musica per raccontare l’esuberanza e la vitalità del Sud grazie alle melodie senza tempo che hanno fatto sognare le generazioni di tutti i tempi. L’attrice è tra l’altro impegnata in campagne di forte valore sociale per ribellarsi alla gestione suicida dell’ambiente.

A novembre lo spettacolo “Marilyn-Her words” vede come protagonista l’attrice – anche lei attivista per contrastare i mutamenti del clima – Loredana Cannata nei panni di una delicatissima Marilyn Monroe.

A chiudere il 2019 e inaugurare l’anno nuovo saranno Gianfranco D’Angelo e Sergio Vastano con lo spettacolo “Eravamo tre amici al bar”, una carrellata sui vizi e le virtù degli italiani visti con occhio ironico, disincantato ma anche indulgente, e l’accompagnamento al pianoforte di Tonino Scala.

Con la verve che la distingue, l’ironica Sabrina Impacciatore, accompagnata al pianoforte da Brando Bertrand artista e modello, si racconta e racconta un modo di essere, una scelta di vita in cui dolore e allegria si uniscono in un tutto armonico che è la vita stessa.

In occasione del centenario dalla nascita di Federico Fellini (1920-2020), Sandra Milo omaggia il maestro del cinema italiano con lo spettacolo “Caro Federico”, un viaggio nel mondo e nelle atmosfere del grande regista, regalando agli spettatori ricordi vissuti in prima persona durante il loro lungo periodo di amicizia e collaborazione artistica. A febbraio seguirà “Ricette d’amore”, una divertentissima commedia degli equivoci che solleticherà il palato degli spettatori. Per la Giornata Internazionale della Donna, Sandra Milo torna con una commedia musicale dal titolo “Ostriche e caffè americano”, accompagnata da Luca Arcangeli e dal duo Karma B. Ad aprile sarà nuovamente in scena Brando Bertrand nei panni di Edoardo II in uno spettacolo ispirato all’opera di Christopher Marlowe. ECORASSEGNA si chiuderà a maggio 2020 con Leo Gullotta che porterà in scena “Minnazza”, un racconto sonoro che si snoda dalle origini della letteratura siciliana sino ai giorni nostri.

———

 SCHEDA SPETTACOLI

  • Titolo: NUIE’ SIMM’E’ D’O’ SUD

Con: Marisa Laurito e Charlie Cannon

Quando: 19 ottobre ore 20.45 – 20 ottobre 2019 ore 16.00

Trama: Un concerto – esuberante, vitale e colto come il Sud – che ha come protagonisti due artisti molto diversi tra loro, Marisa Laurito e Charlie Cannon, che hanno avuto nella loro carriera grandi successi e differenti percorsi, ma che sono uniti in questo concerto-spettacolo dalla stessa travolgente energia e ironia. Un viaggio nella musica per raccontare l’umore e la passione della gente del Sud attraverso il tema dell’amore e non solo. Marisa Laurito ritorna sulla scena della musica napoletana in veste di chansonnier; così tra una canzone e una boutade dialoga, improvvisa e appassiona il pubblico insieme a Charlie Cannon interpretando canzoni napoletane e successi internazionali.

———

  • Titolo: MARILYN – HER WORDS

Di e con: Loredana Cannata

Quando: 30 novembre ore 20.45 – 1 dicembre 2019 ore 16.00

Trama: “Marilyn-Her words” è un monologo teatrale scritto, diretto ed interpretato da Loredana Cannata. Racconta una delle ultime sere dell’attrice, nell’estate del 1962, in cui alle sofferenze di una vita si aggiunsero il tormentato rapporto con il senatore Robert Kennedy e il licenziamento dal suo ultimo e incompiuto film “Something’s got to give”. In camera da letto, sola col suo telefono, i barbiturici e lo champagne, Marilyn riflette su sé stessa, sulla sua vita, si racconta, si arrabbia, ride, piange, e lo fa rivolgendosi al suo psichiatra, il Dr. Greenson, per il quale si registra, come realmente faceva quando lui era fuori città. Il testo è stato scritto usando solo ciò che Marilyn disse e scrisse di sé stessa: interviste, lettere, poesie e stralci della sua incompiuta autobiografia, parole che rivelano la sua anima fragile e sensibile e aneddoti poco conosciuti della sua vita.

——-

  • Titolo: ERAVAMO TRE AMICI AL BAR

Di: Mario Scaletta

Con: Gianfranco d’Angelo, Sergio Vastano, Tonino Scala

Quando: 31 dicembre 2019 ore 22.30 – 1 gennaio 2020 ore 17.00

Trama: Il bar, da sempre luogo d’incontro e crocevia di storie di vita, tre amici e un quarto di vino che non arriva. Arriverà mai? Nell’attesa, le classiche chiacchiere: la politica, le donne, la formazione ideale della squadra del cuore. Una carrellata sui vizi e le virtù degli Italiani visti con occhio ironico, disincantato ma anche indulgente. Uno spettacolo veloce e divertente dai ritmi serrati dove racconti, ricordi e gag vengono scanditi dai brani musicali eseguiti dal vivo da Tonino Scala e Sergio Vastano.

LEAVE A REPLY