El Número Nueve

Dal 7 novembre al cinema

0
203

el numero nueve El Número Nueve narra la vita e la carriera di Batistuta, lo stesso Gabriel ci accompagnerà lungo la sua storia attraverso i suoi segreti e retroscena per svelare cosa si nasconde dietro il numero 9. Dall’Argentina, conquistando Firenze ed infine Roma, una sintesi del suo percorso tenuto insieme da tanta tenacia ma travagliato da problemi di salute.                “Da piccolo preferivo fare altro, è vero, ma poi crescendo il calcio è diventato la mia passione e il mio lavoro. In realtà amo tutto del football, la tattica, gli allenamenti, le partite. Sono arrivato al punto di compromettere la mia salute per questo.”

Nasce ad Avellaneda il 1° Febbraio 1969, si trasferisce poi a Reconquista, un anno dopo conosce Irina Fernández, quella che diventerà poi la donna della sua vita. Incontra il calcio solo a 16 anni, passa per le giovanili del Platense e poi arriva al Newell’s Old Boys. Dopo il  Torneo di Viareggio del 1989, inizia per lui un periodo d’oro , in 2 anni viene trasferito in Serie A, il massimo campionato europeo di quegli anni.

Nel 91 arriva con la moglie a Firenze, vi resterà per 9 anni e vincerà una Coppa Italia (1995/96) ed una Supercoppa Italiana (1996/97). Decide poi di passare alla Roma, dove conquista lo scudetto (2000/01) e una seconda Supercoppa Italiana (2001/02). Conclude la sua carriera con una breve permanenza all’Inter ed Qatar, all’Al Arabi Sports Club.

Oggi Batistuta si è impegnato nel raccontarsi in un film-documentario per inviare un messaggio per le nuove generazioni, dimostrando come tutti possano raggiungere i propri obiettivi con tanta volontà, sacrificio e coraggio.                                           Questo documentario racconta dell’uomo che esiste oltre il campione, i suoi valori e le difficoltà che lo hanno portato oggi ad essere conosciuto da tutti come “Batigol” o “Il Re Leone“. Il regista Pablo Benedetti ha voluto raccontare l’essenza di una storia indirettamente vissuta da ascoltare interamente.

Le pellicola permetterà al pubblico di osservare da un nuovo, e più intimo punto di vista il mondo di un grande campione, di un marito, padre, figlio e amico. Non mancheranno i goal e le sue giocate in campo, sarà una storia che presenterà un archivio di ricordi e record personali. La telecamera segue Gabriel come un viaggio mentale, lo spettatore avrà l’opportunità di seguirlo attraverso la sua vita e la sua carriera.

LEAVE A REPLY