Orlando furioso

Il 31 ottobre, ore 21, al Teatro Cristallo, Bolzano

0
323

Orlando furioso“Le donne, i cavallier, l’arme, gli amori, le cortesie, l’audaci imprese, io canto”: comincia con questi versi l’”Orlando Furioso” di Ludovico Ariosto. Un poema di avventure, duelli, passione e infinita fantasia, che è la fonte di ispirazione della nuova produzione della compagnia teatroBlu, per la regia di Nicola Benussi, in scena giovedì prossimo, 31 ottobre alle 21, al Teatro Cristallo di Bolzano. Lo spettacolo nasce dalla sinergia di teatroBlu con Musica Blu e la QuintaDanza.

Un progetto, “Orlando furioso”, in scena giovedì prossimo presso il teatro di via Dalmazia 30 a Bolzano, con il quale la compagnia teatroBlu continua il percorso di ricerca di nuove modalità della messinscena già sperimentato con i precedenti spettacoli “Deviazione rilevabile” e “Batracomiomachia”. “L’Orlando Furioso” è un poema a cui Ludovico Ariosto lavorò dalla prima stesura del 1504 alla sua terza edizione del 1532, continuando a modificarlo e migliorarlo per arrivare quindi all’edizione definitiva. È proprio quest’ultima edizione che viene utilizzata per la messinscena, la versione più intensa e ricca di episodi, un’opera di forte impatto emotivo. Il punto di vista attraverso il quale sarà rappresentata l’opera è quello dell’Amore. Attraverso i versi del poema si parlerà dell’Amore, l’amore che tra i mille intrecci e avventure pervade tutta l’opera. Quanti modi ci sono per amare? C’è l’amore d’Orlando paladino per la bella Angelica, l’amore di Bradamante cristiana per il guerriero mussulmano, l’amore paterno di Atlante per Ruggiero, l’amore tradito di Olimpia, l’amore dell’amicizia e dell’onore di Cloridano e Medoro. Quanti sono gli amori che condizionano la nostra vita e quanto la passione ci rende forti e liberi?

Lo spettacolo è frutto della collaborazione della compagnia teatroBlu con Musica Blu e con la Quintadanza e si presenta nella forma di un teatro contemporaneo che utilizza la voce la musica dal vivo e la danza per cercare una forma spettacolo emotivo. L’idea della messinscena è di proporre al pubblico uno spettacolo dove lo spettatore possa interpretarlo secondo la propria sensibilità e la propria emozione, senza sentirsi troppo legato a una comprensione puramente intellettuale: questo può accadere proprio per la presenza del suono vibrato dei versi interpretati, delle composizioni musicali create da Franco Bertoldi, delle coreografie curate da Stefania Bertola. Uno spettacolo di teatro contemporaneo tra parola poetica, musica e danza. Uno spettacolo di ricerca sulle possibilità del racconto attraverso il suono la voce e il movimento per raccontare una delle opere più avvincenti di tutti i tempi.

In scena i danzatori Stefania Bertola, Ginevra Benussi, Elisabeth Ramoser, Cristiano Benussi, Pietro Brazzo; i musicisti e cantanti Franco Bertoldi, Alessandra Amaddii Michelangelo Bertoldi; narratore: Nicola Benussi.

Il biglietto per assistere allo spettacolo è di 10 euro (prezzo intero), 5 euro (giovani e iscritti ai corsi di teatroBlu), 7 euro (adulti con Cristallo Card). È possibile acquistare i biglietti per questo spettacolo dal lunedì al venerdì dalle 16.30 alle 18.30 – e il giovedì e il sabato anche dalle 10 alle 12 – alla cassa del Cristallo. I biglietti si possono acquistare anche online all’indirizzo www.teatrocristallo.it/biglietti

LEAVE A REPLY