Accademia di Santa Cecilia: Carlo Boccadoro e Sentieri Selvaggi in concerto

Il 13 novembre, ore 20.30, all’Auditorium Parco della Musica (Sala Sinopoli), Roma

0
482

Accademia di Santa CeciliaCome da tradizione lAccademia Nazionale di Santa Cecilia pone grande attenzione alla musica contemporanea e ai nuovi linguaggi dellarte. Mercoledì 13 novembre alle ore 20.30 (Sala Sinopoli, Auditorium Parco della Musica) l’ensemble Sentieri Selvaggi, diretto dal compositore e direttore Carlo Boccadoro, offrirà al pubblico romano uninteressante panoramica di alcuni brani dei più significativi autori della scena contemporanea italiana.

L’ensemble, con più di 20 anni di attività, è considerato un punto di riferimento per la scena contemporanea internazionale riuscendo a porsi come ponte ideale tra i compositori, con i quali c’è un continuo scambio, e il pubblico, grazie alleterogeneità dei programmi offerti. Sentieri

Selvaggi traccia percorsi tra la musica del nostro tempo, dando voce ad autori poco conosciuti al grande pubblico, senza dimenticare gli insegnamenti del passato. Le collaborazioni di Carlo Boccadoro in questi anni si estendono in un ampio ventaglio che va da nomi come Philip Glass, Luca Francesconi a di Maria Pia De Vito per arrivare a Eugenio Finardi.

Il programma della serata prevede lesecuzione di Small II di Franco Donatoni (1993), The nature in the grave di Matteo DAmico, commissionata nel 2015 dallo stesso ensemble, una piccola suite da The Entertainment of the Senses, ispirata da un poemetto di W.H. Auden.

Il programma prosegue con Insieme II di Luca Francesconi commissionata nel 2016, Middle Eight di Matteo Franceschini, Luoghi immaginari, tra le opere più rappresentative di Fabio Vacchi (1993) e Tre sogni di Fabio Massimo Capogrossi, in prima esecuzione assoluta su commissione dellAccademia Nazionale di Santa Cecilia e ispirata dal racconto breve Finzioni di Borges.

———-

Il concerto sarà trasmesso in diretta da Radio3 Rai

mercoledì 13 novembre

Sala Sinopoli

Carlo Boccadoro direttore

Sentieri Selvaggi

Donatoni Small II

D’Amico The nature in the grave

Capogrosso Tre Sogni – nuova commissione Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Francesconi Insieme II

Franceschini Middle Eight

Vacchi Luoghi immaginari

———

Biglietti da 18 a 38 €  (Under30 sconto del 25%)

I biglietti possono essere acquistati presso:

Botteghino Auditorium Parco della Musica

Viale Pietro De Coubertin Infoline: tel. 068082058

Botteghino Via Vittoria 6 (adiacente Via del Corso, Roma)

solo tramite carta di credito o bancomat

dal lunedì al venerdì ore 11-19, sabato dalle 11 alle 14

Prevendita telefonica con carta di credito:

Call Center TicketOne Tel. 892.101

———

Sentieri selvaggi viene fondata nel 1997 da Carlo Boccadoro, Filippo Del Corno e Angelo Miotto con lo scopo di avvicinare la musica contemporanea al grande pubblico. Il debutto dell’ensemble a Milano registra il tutto esaurito. Fin dall’esordio i concerti di Sentieri selvaggi si caratterizzano per le informali presentazioni parlate di ogni brano. Sentieri selvaggi stringe nel corso degli anni collaborazioni con i più importanti compositori della scena internazionale, come Lang, Andriessen, MacMillan, Glass, Bryars, Nyman, Wolfe, Vacchi, che scrivono partiture per l’ensemble o gli affidano le prime italiane dei loro lavori. Accanto a loro il gruppo promuove e diffonde una nuova generazione di compositori italiani quali Boccadoro, Antonioni, Colasanti, Mancuso, Montalbetti e Verrando. Dal 1998 Sentieri selvaggi è regolarmente ospite delle più prestigiose stagioni musicali italiane (Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Teatro alla Scala, Biennale di Venezia), dei maggiori eventi culturali del nostro paese (Festival della Letteratura di Mantova, Notte Bianca di Roma, Festival della Scienza di Genova, Mito Settembre Musica) e di importanti festival internazionali (Bang On A Can Marathon di New York, SKIF Festival di San Pietroburgo, Sacrum Profanum di Cracovia). A Milano il gruppo è partner dal 1998 di Teatridithalia, che ospita i concerti nelle proprie sedi teatrali e dal 2005 organizza una stagione di musica contemporanea con un cartellone di concerti, incontri, masterclass, incentrata ogni anno su uno specifico nucleo tematico. Nel 2009 Sentieri selvaggi segue Teatridhitalia nella prestigiosa sede del Teatro Elfo Puccini, diventando con la propria stagione di musica ensemble in residenza in uno dei luoghi più rappresentativi della creatività contemporanea milanese. Per diffondere la musica contemporanea in contesti inusuali, Sentieri selvaggi collabora anche con scrittori, architetti, scienziati, video-maker, attori, registi, musicisti rock e jazz, abitando con i propri progetti spazi alternativi come gallerie d’arte, piazze, strade, centri commerciali e universitàIl catalogo di produzioni editoriali e discografiche del gruppo conta oltre 10 titoli realizzati per Einaudi, RaiTrade, MN Records, Velut Luna, Sensible Records. Dal 2003 Sentieri selvaggi è sotto contratto con Cantaloupe Music, etichetta newyorkese fondata da Bang On A Can, per la quale ha realizzato 4 cd: l’ultimo, Zingiber, è dedicato alla nuova creatività musicale italiana. Capitolo importante nel lavoro di Sentieri selvaggi sono poi le produzioni di teatro musicale, con allestimenti  quali L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello di Michael Nyman, The Sound of a Voice di Philip Glass, che coinvolgono un pubblico ancora più vasto. La presidenza dell’Associazione e la direzione artistica e musicale dell’ensemble sono affidate a Carlo Boccadoro.

———-

Carlo Boccadoro ha studiato al Conservatorio “G. Verdi” di Milano dove si è diplomato in Pianoforte e Strumenti a Percussione. Nello stesso istituto ha studiato Composizione con diversi insegnanti, tra i quali Paolo Arata, Bruno Cerchio, Ivan Fedele e Marco Tutino. Dal 1990 la sua musica è presente in tutte le più importanti stagioni musicali italiane (Teatro alla Scala, Accademia di Santa Cecilia, Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, Biennale di Venezia, Teatro Filarmonico di Verona, Teatro Regio di Torino, MITO/Settembre Musica, Teatro Carlo Felice di Genova, Mittelfest, Teatro Comunale di Bologna, Ferrara Musica, Aterforum, Maggio Musicale Fiorentino, Orchestra della Toscana, Cantiere Internazionale DArte di Montepulciano, Accademia Filarmonica Romana, Teatro Massimo di Palermo e molte altre). La sua musica è stata inoltre eseguita in molti paesi, tra i quali Francia, Spagna, Germania, Olanda (Concertgebouw di Amsterdam), Inghilterra, Scozia (Royal Academy di Glasgow) USA (Bang on A Can Marathon, Aspen Music Festival, Monday Evening Concerts di Los Angeles), Giappone. Luciano Berio gli ha commissionato nel 2001 per lAccademia di Santa Cecilia unopera per ragazzi, La Nave a Tre Piani, andata in scena nella stagione 2005/2006 e successivamente ripresa dal Teatro Regio di Torino. Per il teatro ha inoltre composto il balletto Games (Teatro alla Scala, coreografia di Fabrizio Monteverde) e quattro opere di teatro musicale. Nel 1998 il progetto europeo “Il suono dei parchi” coordinato da Enzo Restagno, Roman Vlad, Gerard Grisey, George Benjamin e Louis Andriessen gli ha commissionato il brano Uber Allen Gipfeln per 10 strumenti. Nel 2003 il suo brano Bad Blood per pianoforte e 5 strumenti è stato selezionato dalla Rai per partecipare alla Tribuna internazionale dei Compositori dellUNESCO. Nel 2009 è uscito il disco Carlo Boccadoro (ed. RaiTrade). Etra i fondatori del progetto culturale Sentieri selvaggi.

LEAVE A REPLY