Maurizio Beretta nominato Presidente della Filarmonica della Scala

Il Responsabile del Gruppo UniCredit per gli affari istituzionali e per la sostenibilità, e Presidente di UniCredit Foundation, succede a Fabrizio Saccomanni scomparso lo scorso agosto

0
253
Maurizio Beretta
© Filarmonica della Scala

Il Consiglio della Filarmonica della Scala, riunitosi questa sera alle ore 18.00, ha nominato Maurizio Beretta nuovo Presidente dell’Associazione. Head of Group Institutional Affairs & Sustainability di UniCredit e membro del Consiglio della Filarmonica dallo scorso ottobre, Maurizio Beretta assume l’incarico al vertice della struttura subentrando a Fabrizio Saccomanni, venuto a mancare improvvisamente lo scorso agosto. Il Consiglio e i Soci della Filarmonica della Scala hanno ricordato la competenza e la passione che hanno contraddistinto l’operato di Fabrizio Saccomanni durante il suo mandato.

La nomina di Maurizio Beretta avviene in continuità con la linea tracciata dai suoi predecessori sia per l’esperienza nel campo delle relazioni istituzionali che per la sensibilità e vicinanza all’attività dell’orchestra, inclusa la condivisione degli obiettivi e valori fondamentali come l’impegno nella divulgazione, in particolare fra le giovani generazioni, e l’attenzione per il sociale.

«Ringrazio il Consiglio di Amministrazione della Filarmonica della Scala per la fiducia accordatami con questo incarico» – ha dichiarato Maurizio Beretta – «sono orgoglioso di assumere la Presidenza di un’istituzione culturale prestigiosa come la Filarmonica e di accompagnarla nel percorso di crescita dei prossimi anni, con il sostegno del Main Partner UniCredit. Colgo l’occasione per ricordare la figura di Fabrizio Saccomanni, particolarmente legato alla Filarmonica. A lui va il mio pensiero in questo momento come esempio di entusiasmo nel promuovere la cultura umanistica e musicale e di impegno nel sostenere un progetto di grande respiro internazionale».

Maurizio Beretta ha iniziato la sua carriera come giornalista professionista. Ventennale è la sua collaborazione con la Rai di cui è stato inviato speciale, caporedattore per l’informazione economica e sindacale, vicedirettore del Tg1 fino a diventare direttore di RaiUno. Nel 2001 l’ingresso in Fiat S.p.A. nella veste di Direttore Relazioni Esterne e Comunicazione prima e di Direttore delle Relazioni Istituzionali e Internazionali poi. E’ stato Direttore Generale di Confindustria, Presidente della Lega Calcio e della Serie A e Vicepresidente della Federcalcio. Ha insegnato “Teoria e Tecnica delle Relazioni Istituzionali e della Responsabilità Sociale delle Imprese” presso l’Università La Sapienza di Roma.

LEAVE A REPLY