“L’Essere & L’Umano”, la 6° rassegna teatrale di Artenauta Teatro

Dal 31 gennaio al 29 maggio al Teatro Comunale Diana di Nocera Inferiore (SA)

0
159

L’Essere & L’UmanoMartedì 17 dicembre 2019 al Teatro Comunale Diana di Nocera Inferiore (SA) è stata presentata la VI rassegna teatrale di Artenauta TeatroL’ESSERE & L’UMANOcon la direzione artistica di Simona Tortora, in collaborazione con il Teatro Pubblico Campano, e organizzata a cura di Giuseppe Citarella, con il patrocinio del Comune di Nocera Inferiore.

È stato scelto il venerdì come giorno di spettacolo, rispondendo ad una tendenza che da qualche tempo sta interessando gli abituali frequentatori dei teatri. Nuova Moda? Cambiano le abitudini, ci si adatta alle nuove esigenze.

Il sabato si è generalmente a cena fuori con amici, la domenica è riservata ai pranzi di famiglia, si dedica quindi il venerdì sera allo “svago culturale”.

Sette gli spettacoli in cartellone, che avranno tutti luogo il venerdì alle ore 21,00, tra cui uno omaggio per ringraziare proprio l’Amministrazione comunale, nella persona del Sindaco Manlio Torquato, che ha creduto nel progetto della rassegna sostenendola ogni anno.

La rassegna comincia con il nuovo anno, alla fine del primo mese del 2020.

Il 31 gennaio con “Ad esempio questo Cielo”, spettacolo costruito dalla Compagnia Dimitri/Canessa sulle parole poetiche di Raymond Carver.

Il 21 febbraio andrà in scena “Settanta Volte Sette” della Compagnia Controcanto Collettivo, spettacolo vincitore del festival biennale “I Teatri del Sacro” edizione 2019, che affronta il tema del perdono e della sua possibilità nelle relazioni umane e narra la vita di due famiglie i cui destini s’incrociano in una sera;

Il 13 marzo è la volta di “Dedalo e Icaro”, Compagnia Eco di Fondo: un figlio rinchiuso in un labirinto fatto di troppo amore;

Il 3 aprile si passa dal teatro alla musica con l’effervescente concerto “SerenVivity” delle Ebbanesis, regine del web grazie al quale sono state lanciate a livello internazionale;

Il 17 aprile lo spettacolo “Tre cumpari musicanti. Storie minime nella grande storia: briganti, borbonici, francesi”, una mirabile performance di e con l’antropologo narratore Paolo Apolito, accompagnato dal musicista Antonio Giordano (voce, zampogne e chitarra battente), che Artenauta Teatro offre in omaggio alla cittadinanza per i dieci anni dalla nascita dell’associazione teatrale; partner dell’importante evento è la casa editrice Oèdipus di Francesco G. Forte.

L’8 maggio salirà sul palco del Diana la Compagnia Artenauta Teatro con “VincitorieVinti” da Euripide, per la regia di Antonello Ronga.

Il 29 maggio la rassegna chiude con lo spettacolo della Compagnia Artenauta Teatro, “TU 2.0”, uno spettacolo sul ‘naturale’ specchio dell’IO; regia di Simona Tortora.

L’Essere & L’Umano.

Il punto di partenza dal quale tessere le parole e i pensieri che animano le motivazioni della rassegna, nasce da questo binomio. Un titolo, che è bandiera, radice d’albero, monito per ricordarmi-ci che la più importante professione alla quale ambire nella vita è quella di essere, “esseri umani”. Così presenta la rassegna Simona Tortora che ne cura la direzione artistica.

Non resta quindi che aspettare gennaio per Essere Umani o come diceva Qualcuno per “Rimanere umani”.

LEAVE A REPLY