Harry Potter in concerto, il terzo e quarto episodio della serie a Milano e Roma

La magia del film con l’Orchestra dal vivo: Timothy Henty dirige "Harry Potter e il calice di fuoco" a Milano il 27 e 28 dicembre, "Il Prigioniero di Azkaban" il 29 e 30 dicembre a Roma

0
1744

Harry Potter in concertoLa magia di Harry Potter e la sua trascinante colonna sonora in sincronia con le immagini e i dialoghi del film: torna a Milano e Roma l’Orchestra Italiana del Cinema, straordinaria formazione di oltre 120 musicisti tra Orchestra e Coro schierati sul palco diretta dal Maestro Timothy Henty per eseguire dal vivo la affascinanti partiture di John Williams e Patrick Doyle.

Dopo gli straordinari successi del Gladiatore in concerto, spettacolo kolossal al Circo Massimo nel 2018, e dopo Harry Potter e la pietra filosofale e La camera dei segreti, prosegue la serie dei cine concerti dedicati al Maghetto di Hogwarts nato dalla fantasia di J.K. Rowling con il terzo e il quarto episodio della saga.

Appuntamento per il Natale 2019 con Harry Potter e il calice di fuocoin concerto, quarto capitolo della saga, a Milano al Teatro degli Arcimboldi venerdì 27 dicembre (ore 20:00) e sabato 28 dicembre (ore 15:00 e 20:00) e con Harry Potter e il Prigioniero di Azkabanin concerto, terzo capitolo della saga a Roma, in Sala Santa Cecilia allAuditorium Parco della Musica di Roma, domenica 29 (alle 20:00) e lunedì 30 (con un doppio spettacolo ore 15:00 e 20:00).

Un successo planetario quello di Harry Potter che a distanza di anni non accenna a diminuire suscitando sempre lo stesso entusiasmo ravvivato anche dalla spettacolarità dei cine-concerti, ormai appuntamento irrinunciabile delle feste natalizie per la gioia di grandi e piccini. E i cine concerti della magia del film con l’Orchestra dal vivo sono davvero spettacoli, inediti e coinvolgenti anche per chi ben conosca la pellicola: i film verranno proiettati in alta definizione con dialoghi in Italiano ed effetti speciali, su uno schermo di oltre 12 metri e le magiche colonne sonore che verranno eseguite dal vivo in perfetta sincronia con le immagini. Un lavoro attento e complesso che mostra la grandiosità dell’operazione e risulta sempre affascinante coinvolgendo gli spettatori, fan e non, nel magico mondo di Harry Potter.

Sul podio il giovanissimo Timothy Henty, direttore britannico (fan dichiarato del maghetto) che ha debuttato due anni fa nei concerti dedicati a Harry Potter (sostituendo Justin Freer, direttore d’orchestra della Harry Potter Film Concert Series e presidente di CineConcerts) e che ha già lavorato con diverse orchestre europee, come la BBC Scottish Symphony Orchestra, la Royal Liverpool Philharmonic Orchestra e l’Orchestre Philharmonique de Luxembourg. Sarà lui, anche grazie al metodo visivo di sincronizzazione The Newman System (bip e streamer sul suo piccolo monitor) a garantire la perfetta sincronia fra immagini e musica.

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban, terzo episodio della saga che andrà in scena a Roma il 29 e il 30 dicembre (biglietti da 32.00 a 86.50 + diritto di prevendita, pacchetto Family & Friends a partire da 4 persone) già anticipato da un festoso flash bob sulla pista del ghiaccio la scorsa settimana, è ricco di avventure e colpi di scena: nel terzo anno ad Hogwarts, Harry, Ron ed Hermione dovranno affrontare tanti pericoli. Incontrano il fuggitivo Sirius Black, imparano a maneggiare un pericoloso Ippogrifo, riescono a padroneggiare l’arte della Divinazione mentre Harry dovrà resistere alla presenza dei Dissennatori che succhiano l’anima, affrontare la presenza di Sirius e scoprire il suo rapporto con i suoi genitori. La colonna sonora di John Williams è diventata in breve tempo un classico che, dopo aver conquistato la meritata nomination all’Oscar, è diventato il lei motiv delle tante avventure del maghetto inglese.

Harry Potter e il Calice di Fuoco, quarto capitolo della saga letteraria e cinematografica, è arricchito dalla variopinta colonna sonora di Patrick Doyle (Brave, Hamlet, Sense and Sensibility) che si è aggiudicata l’International Film Music Critics AWARD (IFMCA) e l’ASCAP Film and Television Music Award che accompagna le avventure dei tre amici con correnti melodiche più scure, a riflettere l’evoluzione non solo della storia, ma anche dei personaggi che lasciano per sempre il mondo dell’infanzia. Nel quarto film della saga, in scena a Milano il 27 e il 28 dicembre (biglietti da 39 a 95 euro più prevendita), Harry entra misteriosamente nel Torneo Tremaghi, una durissima gara tra diverse scuole di magia nel corso della quale si troverà a scontrarsi con Lord Voldemort.

Sul palco gli elementi dell’Orchestra Italiana del Cinema (O.I.C.), fondata da Marco Patrignani, creata nellambito del Forum Music Village, lo storico studio di registrazione fondato alla fine degli anni Sessanta da Ennio Morricone, Piero Piccioni, Armando Trovajoli, Luis Bacalov. L’Orchestra Italiana del Cinema rappresenta un unicum nel panorama nazionale dato che si tratta del primo ensemble sinfonico italiano che si dedica solo ed esclusivamente allinterpretazione di colonne sonore: l’intento, perseguito nel corso degli anni, è quello di promuovere in tutto il mondo la straordinaria eredità musicale di tante colonne sonore di film italiani e internazionali. Oltre ai numerosi riconoscimenti di carattere istituzionale, l’Orchestra Italiana del Cinema vanta uno strepitoso successo e attenzione anche da parte del pubblico proponendo capolavori come Il Suono del Neorealismo, The Artist, La Febbre dell’Oro, senza dimenticare l’esecuzione di kolossal come Il Gladiatore o Titanic o l’ultima impresa, la celeberrima saga di Harry Potter cominciata nel 2016 e portata al successo internazionale.

La serie di film di Harry Potter è un fenomeno culturale irripetibile che continua a deliziare milioni di fan in tutto il mondo – conferma Justin Freer, Presidente di CineConcerts e produttore/direttore della serie di concerti di Harry Potter e di tante altre spettacolari esperienze di musica dal vivo eseguite con supporti visivi che ridefinisce l’intrattenimento dal vivo – È con grande piacere che portiamo per la prima volta ai fan l’opportunità di sperimentare i premiati brani musicali suonati dal vivo da un’orchestra sinfonica, il tutto mentre il film è proiettato contemporaneamente sul grande schermo. Questo è davvero un evento indimenticabile”. Biglietti in vendita presso le biglietterie dei teatri o al sito www.ticketone.it.

Info e dettagli ulteriori su The Harry Potter Film Concert Series, su www.harrypotterinconcert.com, teatroarcimboldi.it, www.auditorium.com.

LEAVE A REPLY