IUC: “Il Carnevale degli animali e altre storie fra classica e jazz”

Il 17 dicembre, ore 20.30, all'Università la Sapienza, Roma

0
313

Il Carnevale degli animaliRocco Papaleo si dà alla musica classica: il popolare attore, regista e showman italiano sarà la voce recitante per Il Carnevale degli animali di Camille Saint-Saëns nel concerto straordinario della IUC (Istituzione Universitaria dei Concerti) di martedì 17 dicembre 2019 alle 20.30 allAula Magna dell’Università La Sapienza di Roma (Piazzale Aldo Moro 5). Se per l’attore italiano, sulla scia del successo televisivo con lo show Maledetti amici miei, al cinema con Pinocchio di Garrone, impegnato sul set del nuovo film di Verdone, l’appuntamento con la IUC non è un debutto in ambito musicale visto che ha già all’attivo un album e diversi spettacoli di teatro – canzone, Il Carnevale degli animali rappresenta però un debutto nella musica classica: per l’occasione Papaleo leggerà testi, brevi divertenti poesie, scritti appositamente da Giovanni D’Alò.

Il Carnevale degli animali è un evento che vedrà riuniti sullo stesso palcoscenico undici musicisti di diversa formazione, guidati dal duo pianistico formato dalla jazzista Rita Marcotulli e da Gilda Buttà, pianista di riferimento di Ennio Morricone. A queste due grandi artiste si aggiungeranno il Quartetto darchi Noûs (Premio Abbiati della critica musicale italiana 2015 come miglior gruppo giovanile), Antonio Caggiano, uno dei migliori percussionisti italiani, e Massimo Ceccarelli, noto contrabbassista attivo sia nella classica che nel jazz. Inoltre due giovanissime interpreti italiane già lanciate a livello europeo, la clarinettista Alice Cortegiani e la flautista Bianca Maria Fiorito. Un cast all starche si completerà con un ospite deccezione, il grande batterista Roberto Gatto.

Tutti insieme per dar vita ad unedizione speciale de Il Carnevale degli animali di Camille Saint-Saëns, una delle più celebri e spiritose partiture del repertorio classico. Composto nel 1886, Il Carnevale degli animali è una suite definita dallautore fantasia zoologicaformata da 14 brani ognuno dei quali dedicato ad una specie animale (celeberrimo quello intitolato Il cignosu cui il coreografo Michail Fokin disegnò l’assolo La morte del cigno”).

Un simpatico divertissement, a cui la compresenza di musicisti jazz e classici infonderà un carattere unico e irripetibile, nel segno della più alta qualità musicale e virtuosistica.

Ma il programma includerà molto altro: brani per due pianoforti di Sergej Rachmaninov (“Variazioni su un tema di Corelli”), di Ennio Morricone (“La leggenda del pianista sulloceano, la cui colonna sonora originale è stata incisa proprio da Gilda Buttà) e una sezione di improvvisazioni jazz per pianoforte, basso e batteria con Marcotulli, Gatto e Ceccarelli su temi di Rita Marcotulli e Roberto Gatto.

Biglietti: Interi: da 15 euro a 20 euro, più prevendita, Giovani: under 30: 8 euro; under 18: 5 euro, INFO per il pubblico: tel. 06 3610051/52, www.concertiiuc.itbotteghino@istituzioneuniversitariadeiconcerti.it.

——-

La locandina:

Martedì 17 dicembre 2019 ore 20.30

Aula Magna della Sapienza Università di Roma

Rocco Papaleo voce recitante

Rita Marcotulli pianoforte

Gilda Buttà pianoforte

Quartetto Noûs

Antonio Caggiano percussioni

Massimo Ceccarelli contrabbasso

Alice Cortegiani clarinetto

Bianca Maria Fiorito flauto

special guest

Roberto Gatto batteria

Musiche di Camille Saint-Saëns, Ennio Morricone, Sergej Rachmaninov, Rita Marcotulli, Roberto Gatto

Testi di Giovanni D’Alò

LEAVE A REPLY