Piccoli e grandi Elfi

Dal 26 dicembre al 6 gennaio al Teatro Elfo puccini, Milano

0
211
Piccoli e grandi Elfi
Foto di Laila Pozzo

Dal 26 dicembre al 6 gennaio tre compagnie milanesi tra le più amate, – Eco di fondo, Cinemalteatro e Phoebe Zeitgeist – propongono all’Elfo Puccini spettacoli pensati per il pubblico delle famiglie, capaci di coinvolgere proprio tutti, genitori e figli, nonni, zii e fratelloni.

——

26 – 31 dicembre, sala Bausch
giov-sab-dom ore 16:30/ven ore 19:30/mart 31 dicembre ore 18:00

Pollicino
drammaturgia Giacomo Ferraù e Giulia Viana

regia Giacomo Ferraù

con Andrea Pinna, Libero Stelluti, Giulia Viana

luci Giuliano Almerighi

produzione Eco di fondo con la collaborazione di Campo Teatrale

Pollicino ha le gambe corte, ma il passo svelto. Pollicino ha la memoria breve, ma una profonda saggezza. Il nostro Pollicino è diventato grande, non di statura, ma di età. Come succede a tutte le persone che cominciano ad invecchiare, anche lui ha iniziato a incurvarsi e a rimpicciolire ogni giorno di più. Tuttavia, essendo sempre stato una persona, diciamo, di statura piccola ma molto piccola, insomma ridotta, il suo rimpicciolimento è molto più evidente. Pollicino ha un figlio alto, molto alto: il boscaiolo, con cui non è mai andato molto d’accordo. Un giorno però, padre e figlio si ritrovano sulla strada di casa…

Pollicino vuole avvicinare il giovane pubblico (dai 7 anni in su) al tema della terza età. Ma abbiamo inoltre un altro obiettivo: fare in modo che lo spettacolo possa abbracciare anche un pubblico di adulti, per confrontarci con loro circa un altro frequentissimo tema, ovvero diventare ‘genitori dei propri genitori’. La narrazione avviene attraverso gli occhi di Frugolo, il nipote di nonno Pollicino, che, scrivendo un tema che ha per titolo Racconta una fiaba che abbia per protagonista una persona a te cara, sceglie di parlare di suo nonno, di come lo ricorda e delle sue avventure da quando ha iniziato a rimpicciolire, di quello che gli ha insegnato, dei suoi viaggi, dei suoi difetti e della sua tenerezza.

Il 31 dicembre la compagnia Eco di fondo festeggia il nuovo anno e il decennale della propria fondazione con una merenda con brindisi nel foyer del teatro (ore 17:00).

——-

2 – 6 gennaio, sala Fassbinder

giov-ven ore 19.30 / sab-dom e lun 6 gennaio ore 16.30

Cinemalteatro family

testi e regia Loris Fabiani


con Loris Fabiani, Michele Di Giacomo, Umberto Terruso

costumi Mara De Matteis

luci Giacomo Marettelli Priorelli

suono Gianfranco Turco

produzione Teatro dell’Elfo

I grandi film di animazione arrivano finalmente a teatro!

Cinemalteatro è un format d’intrattenimento teatrale a forte coinvolgimento del pubblico, che da anni miete successi sui palcoscenici milanesi, dallo Zelig all’Elfo Puccini. Ora Loris Fabiani, l’attore che lo scrive e dirige, ha scelto di guardare a un nuovo tipo di spettatori: le famiglie. È arrivato il momento di teatralizzare i film di animazione, per coinvolgere proprio tutti: genitori e figli, nonni, zii e fratelloni, come se fossimo tutti insieme in una cameretta. Per rivivere le avventure che i bambini amano e conoscono a memoria dall’inizio alla fine e per divertirci con loro.

Sei pronto a salire sul palco? Vestiti da Elsa, truccati da Simba!

———

2 – 6 gennaio, sala Bausch

giov-ven ore 19.30 / sab-dom e lun 6 gennaio ore 16.30

Cola degli abissi

di e con Francesca Frigoli

regia Giuseppe Isgrò

video Luca Intermite

musiche Alessandra Novaga

campionamenti Stefano De Ponti

elementi di scena Danilo Vuolo

cura del progetto Francesca Marianna

Phoebe Zeitgeist

Un’antica leggenda diffusa nell’Italia meridionale (e tramandata in molte varianti in tutta Europa a partire dal XII secolo) costituisce il punto di partenza di questo spettacolo che narra, attraverso fascinazioni visive e sonore, le avventure di un giovane dalla natura straordinaria, soprannominato Colapesce per la sua abilità nel muoversi in acqua.

Cola affronta una serie di ineluttabili prove per scoprire che la profondità è una scelta di libertà e gli abissi marini un luogo di realizzazione esistenziale. Le leggende e le fiabe – si sa – indagano e rivelano le zone più nascoste dell’essere umano e riescono a restituirle in forma magica e metaforica.

Questo percorso di crescita si articola anche attraverso il conflitto con l’autorità, la ribellione individuale, il rapporto con l’ordine prestabilito.

La figura della madre-narratrice, una creatura marina, una sirena che sin dal principio conosce il destino del figlio, determina il conflitto e la trasgressione di Cola, ma al tempo stesso veglia affinché il ragazzo possa perdersi per poi scoprire l’incanto. L’attrice, che narra ed evoca, agisce in un ambiente sonoro e video immersivo, un diorama, un carillon, una lanterna magica.

———

TEATRO ELFO PUCCINI, CORSO BUENOS AIRES 33, MILANO

Prezzi: intero € 22 / rid. <25 anni – >65 anni € 17.50 / under 18 € 13.50

Promozione famiglie: ridotto € 11.50 per gruppi con uno o più bambini < di 12 anni (il ridotto viene applicato a tutti i bambini e a massimo due accompagnatori). www.elfo.org

LEAVE A REPLY