Teatro di San Carlo (Napoli): ecco gli appuntamenti di gennaio

Riccardo Muti e la Chicago Symphony Orchestra, la "Tosca" di Puccini con la regia di Edoardo De Angelis

0
564
Teatro di San Carlo
Foto di Todd Rosenberg

Domenica 19 gennaio Riccardo Muti con la Chicago Symphony Orchestra aprirà il suo tour italiano proprio dal San Carlo.

In programma la Suite da Romeo e Giulietta di Sergej Prokof’ev e la Sinfonia n. 9 in mi minore Dal Nuovo Mondo di Antonín Dvořák.

Mercoledì 22 gennaio, invece, attesa prima della nuova produzione di Tosca di Giacomo Puccini, firmata per la regia da Edoardo De Angelis, noto regista cinematografico che affronta per la prima volta uno spettacolo lirico. Sul podio Donato Renzetti. Le scene sono di Mimmo Paladino.

Info su www.teatrosancarlo.it

——-

domenica 19 gennaio 2020

RICCARDO MUTI

E LA CHICAGO SYMPHONY ORCHESTRA

Al San Carlo la prima data del tour italiano 

Sarà il Teatro di San Carlo ad ospitare la prima data del tour italiano di Riccardo Muti con la Chicago Symphony Orchestra domenica 19 gennaio 2020 alle ore 19.00. In programma la Suite da Romeo e Giulietta di Sergej Prokof’ev e la Sinfonia n. 9 in mi minore Dal Nuovo Mondo di Antonín Dvořák.

Un legame importante quello di Riccardo Muti con la Chicago, prestigiosa compagine di cui è Direttore Musicale dal settembre del 2010. In questi anni, con il suo impegno costante di condivisione della musica, il Maestro Muti ha aperto le prove a studenti, lavoratori e anziani, costruendo un legame forte tra lorchestra e tutta la città, portando la musica anche nelle prigioni giovanili.  Il suo primo concerto gratuito come direttore musicale al Millennium Park ha attirato più di 25.000 persone.

L’Orchestra di Chicago mancava dai cartelloni del San Carlo dallaprile 2012.

Il Maestro Muti torna al San Carlo, ad appena un anno di distanza dal Così fan tutte della Stagione 2018-2019 e sarà nuovamente a Napoli, questa volta alla guida dellOrchestra del Teatro di San Carlo, a novembre 2020 per un appuntamento della Stagione di Concerti.

Il concerto di Riccardo Muti e la Chicago Symphony Orchestra rientra in Concerto d’Imprese, progetto di potenziamento della Stagione Sinfonica arrivato al suo secondo anno di vita e sostenuto da un gruppo di eccellenze imprenditoriali del territorio campano (Ambrogio Prezioso per Aedifica / Brin 69 Srl | Gruppi Prezioso e Di Luggo, Fulvio Scannapieco e Vittorio Genna per ALA Advanced Logistics for Aerospace, Carlo e Michele Pontecorvo per Ferrarelle Spa, Simone e Andrea Finamore per SIAP Srl, Philippe Foriel-Destezet per Philippe Foriel-Destezet, Marco Zigon per Getra Spa, Francesco Tavassi per TEMI Spa per GLS, Gianluca Isaia per Isaia Spa, Massimo, Luca e Pietro Moschini per Laminazione Sottile Spa, Costanzo Janotti Pecci per Palazzo Caracciolo Spa, Pasquale Ranieri per Ranieri Impiantistica Spa, Gianfranco DAmato per Seda Spa) che hanno unito le forze per implementare interventi di sostegno allattività del Teatro.

——-  

domenica 19 gennaio 2020, ore 19.00 – Turno S

RICCARDO MUTI / CHICAGO SYMPHONY ORCHESTRA 

Sergej Prokof’ev

Suite da Romeo e Giulietta 

 

Antonín Dvořák

Sinfonia  n. 9 in mi minore Dal Nuovo Mondo” 

 

Chicago Symphony Orchestra

Bank of America è il Global Sponsor della Chicago Symphony Orchestra. Per restare aggiornati sulle attività del maestro Riccardo Muti vi invitiamo a visitare il sito internet ufficiale www.riccardomutimusic.com

——-  

Dal 22 al 29 gennaio 2020

La mia Tosca è una donna senza tempo

Edoardo De Angelis al Teatro di San Carlo per la sua prima regia lirica 

Tosca di Giacomo Puccini sarà l’opera che aprirà il 2020 operistico del Teatro di San Carlo in una nuova produzione molto attesa perché porterà la firma per la regia di Edoardo De Angelis, regista cinematografico che affronta per la prima volta il palcoscenico lirico.

Diretta dalla mano sicura e maestra di Donato Renzetti, questa produzione originale del dramma pucciniano avrà un’altra firma di prestigio, quella di Mimmo Paladino per le scene. 

Tosca è un’eroina, combatte e nonostante muoia vince su tutto e su tutti, è una donna senza tempo ed epoche, un essere umano eterno” – così ci spiega Edoardo De Angelis. Spesso si parla di Puccini come di un compositore cinematografico, ma io penso che al contrario, essendo uno dei più grandi musicisti di tutti i tempi, in realtà sono stati molti i cineasti che si sono ispirati a lui. Per me Tosca non ha nulla a che vedere con il linguaggio cinematografico, è un’opera straordinaria e ha un linguaggio operistico. Ed è questa la mia sfida, confrontarmi proprio con un linguaggio artistico a me nuovo. Sia Mimmo Paladino che io, abbiamo lavorato in questottica, trovare per la nostra Tosca un segno nuovo”. 

Orchestra e Coro del Teatro di San Carlo. Maestro del Coro Gea Garatti Ansini. Coro di Voci Bianche del San Carlo istruito da Stefania Rinaldi. I costumi sono di Massimo Cantini Parrini, firma le Luci Cesare Accetta. 

Cast di altissimo rango con Carmen Giannattasio che si alterna con Monica Zanettin nei panni di Floria Tosca, Fabio Sartori e Arsen Soghomonyan saranno Mario Cavaradossi Enkhbat Amartuvshin e George Gagnidze i due Barone Scarpia, Renzo Ran Cesare Angelotti Matteo Peirone il Sagrestano, Francesco Pittari Spoletta.

——-  

Giacomo Puccini

TOSCA

Direttore | Donato Renzetti

Regia | Edoardo De Angelis

Scene | Mimmo Paladino

Costumi | Massimo Cantini Parrini

Luci | Cesare Accetta

 

Floria Tosca | Carmen Giannattasio  / Monica Zanettin (23, 25 e 29 gennaio)

Mario Cavaradossi | Fabio Sartori  / Arsen Soghomonyan (23, 25 e 29 gennaio)

Il Barone Scarpia | Enkhbat Amartuvshin / George Gagnidze (23, 25 e 29 gennaio)

Cesare Angelotti | Renzo Ran

Il Sagrestano | Matteo Peirone

Spoletta | Francesco Pittari

 

Orchestra e Coro del Teatro di San Carlo

Con la partecipazione del coro di Voci Bianche del Teatro di San Carlo

 

Nuova Produzione del Teatro di San Carlo

——-  

mercoledì 22 gennaio 2020, ore 20.00

giovedì 23 gennaio 2020, ore 20.00

venerdì 24 gennaio 2020, ore 18.00

sabato 25 gennaio 2020, ore 19.00

domenica 26 gennaio 2020, ore 17.00

martedì 28 gennaio 2020, ore 20.00

mercoledì 29 gennaio 2020, ore 18.00

——-  

Edoardo De Angelis

Nato a Napoli nel 1978 è un regista, sceneggiatore e produttore cinematografico.

Nel 2006 si diploma in regia presso il Centro Sperimentale di Cinematografia. Nel 2011, realizza il suo lungometraggio di esordio Mozzarella Stories. Il regista serbo Emir Kusturica in un’intervista concessa a Il Venerdì di Repubblica ha definito Edoardo De Angelis un “talento visionario. Tra gli interpreti Aida Turturro, Luisa Ranieri, Massimiliano Gallo, Andrea Renzi e Luca Zingaretti. Nel 2014 con la società fondata assieme a Pierpaolo Verga, la O’ Groove, scrive, dirige e produce il suo secondo lungometraggio: Perez, presentato in selezione ufficiale fuori concorso alla 71ª Mostra del Cinema di Venezia. Globo d’oro e Premio Hamilton a Luca Zingaretti; Premio Biraghi all’esordiente Simona Tabasco. Nel 2016 firma l’episodio Magnifico Shock del film in tre episodi Vieni a vivere a Napoli, presentato in anteprima al Bifest. Nel 2016 firma la regia e la sceneggiatura di Indivisibili presentato alle Giornate degli Autori Venice days nell’ambito della Mostra del Cinema di Venezia vincendo il Premio Pasinetti come Miglior Film e menzione speciale alle gemelle esordienti Angela Fontana e Marianna Fontana, il premio FICE, il premio FEDIC, premio Gianni Astrei, il premio Lina Mangiacapre. Il film ottiene inoltre 17 candidature, vincendo sei statuette ai David di Donatello 2017: miglior sceneggiatura originale, miglior produttore, miglior attrice non protagonista, miglior colonna sonora, miglior canzone originale, miglior costumista. Indivisibili ottiene in seguito numerosi altri premi tra cui 8 Ciak d’oro, un Globo d’oro, 6 Nastri dargento. Nel 2018 scrive e dirige Il Vizio della Speranza, presentato al Festival di Toronto, vince il premio del pubblico al Festival di Roma, miglior regia e miglior attrice protagonista al Festival di Tokyo. Vince il David per la migliore attrice protagonista e riceve 8 nomination ai Nastri dArgento.

LEAVE A REPLY