Trend: “Diary of a madman”

Il 17 e 18 dicembre al Teatro Belli, Roma

0
289

Diary of a MadmanPop Sheeran, orgogliosamente a capo dell’impresa familiare che si occupa di ritinteggiare il Forth Bridge, il ponte nel sud del Queensferry in Scozia, sta per perdere tutto. Una grossa multinazionale ha acquistato l’icona scozzese, introducendo nel mercato una nuova, innovativa vernice. Come reagirà Pop quando realizzerà che perderà il suo storico lavoro?

Diary of a Madman (Diario di un pazzo) è il nuovo acuto, brillante e politico adattamento di Al Smith della classica opera di Gogol, reimmaginata in una Scozia contemporanea sull’orlo del voto d’indipendenza. Il testo ha avuto il suo debutto mondiale al Festival di Edimburgo nel 2016 e verrà presentato in Italia per la prima volta all’interno del Festival Trend.

——-

Al Smith

Scrittore inglese. Tra i suoi lavori per il teatro ci sono Harrogate (HighTide Festival / Royal Court Theatre), Diary of a Madman (Traverse Theatre / Gate Theatre), The Astronaut Wives Club(Soho Theatre), Radio (Underbelly / 59E59) and Enola (Underbelly). Per la televisione ha fatto parte del team di scrittori di Holby City e EastEnders. Per BBC Radio ha realizzato The Postman of Good Hope, Life in the Freezer, Everyday Time Machines, Dangerous Visions: Culture and Life Lines. Ha vinto un BFI/Wellcome Trust Screenwriting Prize per la sua sceneggiatura HalfLife, e un BBC Radio Award per la serie radio Life Lines.

——-

DIARY OF A MADMAN

di Al Smith, da Gogol

traduzione Stefano Patti

con Marco Quaglia, Sarah Sammartino, Federico Tolardo, Maria Vittoria Argenti e Arianna Pozzoli

regia Stefano Patti

produzione 369gradi

———

Trend, nuove frontiere della scena britannica XVIII edizione, festival a cura di Rodolfo di Giammarco, 17 ottobre 21 dicembre 2019, Teatro Belli piazza SantApollonia 11/a- 06 5894875, spettacoli ore 21,00, biglietto intero 13 / biglietto ridotto under 26 e over 65 5

LEAVE A REPLY