Concorso Pianistico Internazionale Rina Sala Gallo (26° edizione)

Dal 27 settembre al 3 ottobre al Teatro Manzoni, Monza

0
446

Rina Sala GalloSi aprono sabato 1° febbraio le iscrizioni per la nuova edizione, la ventiseiesima, del Concorso Pianistico Internazionale Rina Sala Gallo, in programma dal 27 settembre al 3 ottobre 2020 al Teatro Manzoni di Monza. I giovani pianisti italiani e stranieri potranno accedere alle selezioni fino al 30 aprile 2020, compilando il modulo di candidatura disponibile online all’indirizzo web www.concorsosalagallo.it, dove è possibile consultare il regolamento, la descrizione delle prove e dei requisiti necessari all’iscrizione.
I trenta concorrenti individuati attraverso la selezione preliminare ­– di qualsiasi nazionalità, nati dopo il 3 ottobre 1989 – si confronteranno nel corso di tre prove eliminatorie, fino alla finale con un concerto per pianoforte e orchestra a fianco dell’
Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi di Milano.

Fondato nel 1947 dalla pianista monzese da cui prende il nome e dal ventisettenne Arturo Benedetti Michelangeli, il Rina Sala Gallo, membro della FMICM dal 2009, si annovera tra le competizioni più longeve del panorama internazionale e ha celebrato nel 2018 il cinquantesimo anniversario dal 1970, anno in cui è divenuto biennale. Per l’edizione 2020 la Giuria sarà presieduta da David Whelton e composta da Vovka Ashkenazy – anche direttore artistico del concorso –, Fabio Bidini, HyeJin Kim, Massimiliano Ferrati, Daniele Petralia e Alvaro Teixeira Lopes.
David Whelton è direttore amministrativo della Philharmonia Orchestra di Londra dal 1988 e, sin dall’inizio della sua carriera, ha investito su progetti di sviluppo del pubblico e out-reach. Whelton è convinto della necessità di trovare per la musica un giusto spazio all’interno della società, come quello che le riserva la città di Monza, stretta intorno al Teatro Manzoni in occasione delle prove e della finale, e impegnata nell’ospitalità dei candidati presso le case offerte gratuitamente dai cittadini.

I Premi. Il montepremi messo a disposizione dal Concorso prevede tre premi, una borsa di studio e il premio Bach, per un totale complessivo di 37.000€. Il Comune di Monza offre il primo premio, ‘Città di Monza’ di € 20.000. Seguono il Secondo Premio (€ 8.000) “Banco di Desio e della Brianza S.p.A” e il Terzo (€ 5.000) “Rotary Club Monza Est e Rotary Club Monza Ovest”. Oltre ai tre premi per i finalisti sono in palio una borsa di studio di 2.000€ offerta dall’Associazione Musicale “Rina Sala Gallo” e il Premio Bach – in memoria di Emma Sirtori Bonetti – per la migliore esecuzione di una composizione di J.S. Bach eventualmente presentata alla terza prova.

LEAVE A REPLY