Filarmonica della Scala: ecco i concerti di febbraio e marzo

Il primo appuntamento è il 3 febbraio con il direttore Ottavio Dantone, al Teatro alla Scala, Milano

0
256

Filarmonica della ScalaIl primo appuntamento di febbraio, al ritorno dalla tournée invernale con Riccardo Chailly, vede alla testa della Filarmonica della Scala uno specialista nel repertorio barocco e classico, il direttore Ottavio Dantone (3 febbraio), che accosta la Sinfonia n. 104 in re magg. Londra alla Sinfonia n. 4 Tragica di Schubert.
Gradito ritorno è quello della pianista 
Beatrice Rana con Fabio Luisi (17 febbraio): a Beethoven è dedicata l’esecuzione del Quarto concerto per pianoforte e orchestra mentre Luisi, reduce dal successo con la Settima, prosegue il suo percorso su Bruckner con la Sinfonia n. 2.
Interprete di riferimento per la musica di Richard Strauss, 
Marc Albrecht torna sul podio (2 marzo) con Träumerei am Kamin e la Sinfonia domestica op. 53. Al centro del programma c’è il Primo Concerto per violoncello di Haydn, con cui esordisce il talentuoso musicista austriaco di origini persiane Kian Soltani, classe 1992.
Per il suo debutto alla Scala il direttore spagnolo
Pablo Heras-Casado (16 marzo) sceglie le avanguardie del Novecento: da una parte la seconda scuola di Vienna, con la Passacaglia di Webern e il Concerto per violino di Berg, solista il francese Renaud Capuçon, dall’altra la rivoluzione neoclassica di Stravinskij e la dimensione ritmica dell’Uccello di fuoco.

——–

Informazioni
I biglietti sono in vendita sul sito
www.geticket.it a partire da un mese prima del concerto.
Eventuali rimanenze saranno in vendita a partire dal giovedì precedente il concerto presso l’Associazione Orchestra Filarmonica della Scala, Piazza Diaz, 6, dalle ore 10.00 alle ore 17.00 fino ad esaurimento.
Prezzi: Posto unico Platea € 105,00; Palco € 85,00/65,00; I Galleria € 25,00; II Galleria € 15,00; Ingressi € 5,00.

LEAVE A REPLY