La Compagnia, la Casa del Cinema della Toscana (Firenze): ecco la nuova stagione 2020

Insieme ai documentari e ai festival internazionali, dal 2020 la programmazione della sala regionale si arricchisce di nuovi eventi di cultura cinematografica: proiezioni per le scuole, incontri con registi italiani e internazionali, lezioni di storia del cinema

0
380

La CompagniaIl programma de La Compagnia, la Casa del Cinema della Toscana, nel 2020, insieme ai documentari e ai grandi festival, propone un cartellone ancora più ricco di matinées per le scuole, retrospettive, lezioni di storia del cinema, masterclass di registi italiani e internazionali, presentazioni di libri e riviste, incontri con gli autori.

Anteprima del film Andrej Tarkovskij. Il cinema come preghiera

Lunedì 13 gennaio (ore 21.00), s’inaugura la stagione con l’anteprima del documentario Andrej Tarkovskij. Il cinema come preghiera, realizzato dal figlio del grande regista russo, Andrej A. Tarkovskij, che sarà presente in sala.

Presentato nella sezione Venezia Classici Documentari della 76esima Mostra Internazionale d’arte cinematografica, a IDFA, International Documentary Film Festival di Amsterdam e al PÖFF, Tallinn Black Nights Film Festival, il film, dopo l’anteprima a La Compagnia, arriverà nelle sale italiane lunedì 20 gennaio, distribuito da Lab 80 film.

Tarkovskij, ha lasciato in tutto otto pellicole, considerate dei capolavori del cinema di tutti i tempi, ancora oggi oggetto di studio e ricerca. Il film lascia la parola al regista stesso, ai suoi ricordi, al suo sguardo sull’arte; alle sue riflessioni sul destino di un artista e sul senso dell’esistenza umana. Il film comprende rarissime registrazioni audio e registrazioni inedite di poesie di Arsenij Tarkovskij, padre del regista e considerato uno dei più grandi poeti russi del Novecento, che con la sua opera ha influenzato profondamente il cinema del figlio. Autore di Andrej Rublev, Solaris, Lo Specchio, Stalker, Andrej Tarkovskij ha avuto uno stretto rapporto con la Toscana: in Val d’Orcia aveva girato uno dei suoi principali film, Nostalghia, mentre a Firenze aveva trovato una seconda patria, dopo essere fuoriuscito dall’Unione Sovietica, dove il suo cinema non era ben visto. Il Comune di Firenze, alla metà degli anni ’80, gli aveva concesso la cittadinanza onoraria e una residenza dove poter vivere e lavorare, in via San Niccolò 91, dove attualmente ha sede l’Istituto internazionale Andreij Tarkovskij, presieduto dal figlio. Il film, che è stato selezionato in oltre 50 festival internazionali, è una coproduzione di tre diversi paesi: Italia, Svezia e Russia. In Italia è stato sostenuto dalla produzione associata dell’Istituto Internazionale Andrej Tarkovskij di Firenze e da Revolver Film.

——-

La rassegna Andrej Tarkovskij

L’anteprima del 13 gennaio del film Andrej Tarkovskij. Il cinema come preghiera, aprirà la rassegna dedicata al celebre regista russo, che si terrà dal 15 al 19 gennaio, e che vedrà in programma le principali pellicole da lui realizzate: L’infanzia di Ivan (14/01, ore 17.00), Nostalghia (16/01, ore 18.45), Solaris (17/1, ore 18.00), Sacrificio (18/1, ore 21.00), Lo Specchio (19/1, ore 19.00). Biglietti: intero € 5, ridotto € 4

Il cinema di quattro grandi registi internazionali, con la rassegna Splendidi cinquantenni

Cosa hanno in comune Christopher Nolan, Paul Thomas Anderson, Nicholas Winding Refn e M. Night Shyamalan, oltre ad essere registi di fama internazionale? L’essere nati nel 1970, e far parte di una generazione di cineasti – che quest’anno compie cinquant’anni – che ha innovato il cinema, dagli anni ’90 in poi. Saranno questi i registi al centro della rassegna Splendidi cinquantenni, che prende il via a La Compagnia lunedì 20 gennaio, per protrarsi fino a giugno. A questi grandi registi, provenienti da paesi e background completamente diversi e che realizzano un cinema che va ad esplorare generi e territori distanti tra loro – ma uniti da uno sguardo coevo sul mondo e sull’immaginario collettivo – sarà dedicato un ciclo di proiezioni, in lingua originale, con sottotitoli in italiano. Tutti i film saranno preceduti da un’introduzione critica.

Di Christopher Nolan verranno proposti Memento (20 gennaio), The Prestige (3 febbraio), Interstellar (17 febbraio); di M. Night Shyamalan, Il sesto senso (9 marzo), E venne il giorno (16 marzo), The Visit (30 marzo); di Nicholas Winding Refn, Bronson (6 aprile), Drive (20 aprile), The Neon Demon (27 aprile), di Paul Thomas Anderson, Boogie Nights (17 maggio), Il petroliere (26 maggio), Il filo nascosto (8 giugno).

——-

Masterclass e incontri

Martedì 28 gennaio Masterclass con Andrej Konchalovsky, autore de Il Peccato; mercoledì 29 gennaio, incontro con Massimo Ceccherini e Maurizio Lombardi interpreti di Pinocchio di Matteo Garrone.

La giornata dedicata a Andrej Konchalovsky inizia alle ore 9.00, con la proiezione del film Il Peccato dedicata alle scuole e organizzata nell’ambito del programma regionale di educazione alle immagini, Lanterne Magiche. Il film è incentrato sulla vita di Michelangelo Buonarroti e girato in buona parte a Carrara e in altre location toscane. Si prosegue alle 15.00 con la Masterclass del regista russo, aperta a tutti e a ingresso libero. Alle 21.00, nuova proiezione del film Il Peccato, aperta al pubblico.

Mercoledì 29 gennaio, ancora una proiezione per le scuole proposta da Lanterne Magiche, alle ore 9.00, stavolta del Pinocchio, di Matteo Garrone. Alle ore 16.00, 18.30 e 21.00, proseguono le proiezioni del film per il pubblico. Alla proiezione delle 21.00 saranno presenti in sala, per incontrare il pubblico, l’attore e sceneggiatore Massimo Ceccherini e l’attore Maurizio Lombardi.

——-

Le lezioni di storia del cinema: Momenti del cinema italiano

Proseguono le seguitissime lezioni di Storia del cinema di Stefano Socci, docente dell’Accademia di Belle Arti di Firenze e critico cinematografico. Il nuovo ciclo di lezioni si chiama Momenti del cinema italiano e prevederà quattro incontri di approfondimento sulla produzione nazionale, dagli anni ’40 agli anni ’70. Gli incontri saranno di tre ore ciascuno (14.30 – 17.30), si svolgeranno nella saletta MyMovies del cinema La Compagnia, a ingresso libero, a partire dal 23 gennaio.

Il primo incontro (23 gennaio) riguarderà il Neorealismo; il secondo appuntamento (30 gennaio) il Realismo degli anni Cinquanta e Sessanta; la terza lezione (6 febbraio) sarà su La Commedia italiana; chiude il ciclo di lezioni, il 13 febbraio, un approfondimento sulla stile metaforico del cinema italiano degli anni Sessanta e Settanta.

——-

Le anteprime dei documentari

Prosegue, a La Compagnia, la programmazione di documentari d’autore, presentati dagli stessi registi.

Da segnalare, nei primi mesi del 2020, queste anteprime:

– Kemp, my best dance is yet to come, giovedì 6 febbraio alle ore 21.00 alla presenza del regista Edoardo Gabbriellini. Il documentario racconta l’ultimo anno di vita di Lindsay Kemp a Livorno, tra memorie e tentativi di mettere in scena il suo ultimo spettacolo dedicato a Nosferatu.

– Cercando Valentina, il mondo di Guido Crepax, documentario sostenuto da Toscana Film Commission nell’ambito del programma Sensi Contemporanei Toscana per il Cinema, con la regia di Giancarlo Soldi. Si tratta di un viaggio alla ricerca del personaggio di Valentina e del suo creatore. La proiezione si terrà alla presenza del regista, giovedì 13 febbraio, alle ore 21.00.
Caterina, di Francesco Corsi, ritratto inedito di Caterina Bueno, etnomusicologa, cantante e “raccattacanzoni” fiorentina che, a partire dagli anni ‘60, portò all’attenzione del grande pubblico il prezioso patrimonio di canti e tradizioni musicali del nostro paese. Presentato all’ultima edizione del Festival dei Popoli, il documentario Caterina arriva in programmazione a La Compagnia, e sarà introdotto in sala del regista sabato 15 febbraio, alle ore 21.00.

Show me the picture – the story of Jim Marshall, documentario sul fotografo delle rockstar, Jim Marshall, che con i suoi scatti è diventato a sua volta una star. Suo lo scatto di Jimi Hendrix che dà fuoco alla chitarra al Monterey Pop Festival e di Johnny Cash che mostra il dito medio a San Quentin. Il documentario sarà in programmazione da marzo.

——-

I festival internazionali

Prende il via a marzo la nuova stagione di festival internazionali, a cominciare da Firenze Archeofilm (11 – 15 marzo), il Festival Internazionale del cinema di archeologia, arte ambiente, organizzato dalla rivista Archeologia Viva (Giunti Editore); dal 19 al 26 marzo, arriva a La Compagnia la 18esima edizione del Florence Korea Film Festival, organizzato dall’associazione Taegukgi e diretto da Riccardo Gelli, che porta a Firenze una selezione di film dalla Corea del Sud; dal 1° al 5 aprile, sarà la volta dell’11esima edizione di Middle East Now, festival di cinema e cultura contemporanea sul Medio Oriente, proposto dall’Associazione culturale Map of Creation e diretto da Roberto Ruta e Lisa Chiari.

——-

Tutto Fellini, nel centenario della nascita

Il 20 gennaio 1920, a Rimini, nasceva il grande regista, sceneggiatore, scrittore e fumettista, Federico Fellini. Da aprile, il cinema La Compagnia si unisce alle celebrazioni a lui dedicate, nella città natale e nel mondo, con un evento eccezionale: la retrospettiva completa delle sue opere ad ingresso gratuito, da Luci del varierà, del 1950 a La voce della luna, del 1990, per ripercorrere l’intero percorso artistico di uno dei più grandi maestri del cinema di tutti i tempi. In collaborazione con CSC – Cineteca Nazionale.

LEAVE A REPLY