La locandiera

Dal 23 al 25 gennaio al Teatro di Rifredi, Firenze

0
220

La locandieraproduzione Proxima Res

di Carlo Goldoni

regia Andrea Chiodi

con (in ordine alfabetico) Caterina Carpio, Caterina Filograno, Tindaro Granata, Mariangela Granelli, Fabio Marchisio

scene e costumi Margherita Baldoni | disegno luci Marco Grisa | musiche Daniele D’Angelo

———

Al Teatro di Rifredi dal 23 al 25 gennaio, uniche date in Toscana, la Compagnia Proxima Res ci offre una ricercata versione de “La Locandiera” in una scena, tutta virata nei toni del bianco, in cui gli attori (in ordine alfabetico) Caterina Carpio, Caterina Filograno, Tindaro Granata, Mariangela Granelli, Fabio Marchisio, muovono delle bamboline in legno e dialogano con loro, a rappresentazione di ciò che accadrà nella commedia, così come faceva Goldoni da bambino con le sue poupettes che usava per inventarsi delle storie nel teatrino di casa sua. Il regista Andrea Chiodi ha immaginato una Mirandolina con poche moine e molto cervello, un Don Giovanni al femminile, una donna interessata più a una carriera da libertino che alla sua locanda. Mirandolina è astuta e calcolatrice, desiderosa di sedurre e conquistare, ma nella sua logica un vero uomo non può, anzi non deve lasciarsi conquistare: e così sembra che l’unico uomo rimasto nella commedia sia proprio lei, impegnata a scovare la femminilità dei suoi ospiti, tutti sedotti uno dopo l’altro dalle sue grazie.

Firenze, luogo della sciacquatura in Arno manzoniana ma anche goldoniana, questo il luogo in cui agiscono le figure di una apparentemente spensierata commedia amorosa in cui però il non detto, il non desiderato, il non voluto diventano parole schiette, desideri e voglie. Partendo dalle “Mémoires” in cui lo stesso Goldoni racconta che, fin da bambino quando giocava con delle piccole poupettes, aveva bisogno di costruire un vero e proprio testo che le rappresentasse, Andrea Chiodi ha immaginato che, allo stesso modo, gli attori potessero interagire con il mondo dell’infanzia di Goldoni e dialogare di volta in volta con delle piccole bambole che rappresentano i vari personaggi. Tutto si svolge intorno ad un grande tavolo, tavolo da gioco e tavolo da pranzo, dove è molto chiaro cosa avviene sopra, meno chiaro invece cosa avviene sotto, in questa Locandiera dove i personaggi appariranno e scompariranno tra una moltitudine di costumi del repertorio del teatro di Goldoni. Un gioco che coinvolgerà i protagonisti del mondo caro al commediografo veneziano comprese le sue amate poupettes dell’infanzia.

https://youtu.be/HRyVtqIJSYA

———

PER INFORMAZIONI 055/422.03.61 – www.toscanateatro.it

PREZZI Ingresso intero € 16,00 – ridotto € 14,00 (più diritti di prevendita)

spettacolo in abbonamento Il teatro? #bella storia!

——–

PREVENDITA

Teatro di Rifredi dal lunedì al sabato (ore 16:00 – 19:00) | biglietteria@toscanateatro.it

Circuiti BoxOfficeToscana e Ticketone – Online www.boxofficetoscana.itwww.ticketone.it

——-

Teatro di Rifredi

via Vittorio Emanuele II, 303 – 50134 Firenze

tel. 055/422.03.61

 

LEAVE A REPLY