Mon Circo OFF

Il 18 e 25 gennaio al Teatro Martini, Cavagnolo (TO)

0
1017

Cavagnolo (TO)Da Montiglio Monferrato e Cavagnolo, dalla provincia di Asti a quella di Torino, dal Montexpo al Teatro Martini: Mon Circo cresce e inaugura una Mon Circo OFF, una rassegna nella rassegna!
Nel mese di gennaio 2020 Mon Circo sceglie di uscire dalla casa madre (il Montexpo di Montiglio Monferrato), scavallando le colline del Monferrato per giungere nella piccola, ma vivacissima 
Cavagnolo dove il teatro Martini ospiterà Mon Circo Off, una rassegna nella rassegna con due appuntamenti di teatro tutto al femminile.

MagdaClan, compagnia organizzatrice di Mon Circo, proverà a trasformare il teatro Martini in un Mon Circo in miniatura. In collaborazione con il Comune di Cavagnolo il 18 gennaio andrà in scena Giulia Pont con lo spettacolo “Ti Lascio perché ho finito l’ossitocina”, mentre il 25 gennaio sarà il turno di Carla Carucci con “Ragazza seria conoscerebbe uomo solo max 70 enne”.
Gli spettacoli di Pont e Carucci sono divertenti, commoventi,
gustosi, dolci e amari: grazie alla loro ironia e al grandissimo talento delle attrici, riescono ad arrivare a chiunque, due spettacoli che parlani di noi stessi e lo fanno sdrammatizzando attraverso la risata. Partecipare sarà catartico, perché ridere è catartico e aiuta a vivere meglio.

Taglio del nastro sabato 18 gennaio ore 21.00 con “Ti Lascio perché ho finito l’ossitocina” di Giulia Pont, spettacolo Vincitore Festival Monologhi UNO 2012 di Firenze, Menzione Miglior Testo Originale Concorso Attori DOC 2013 – Asti e Finalista a Faenza Cabaret 2013. Giulia Pont ci racconta la fine di una storia d’amore, uno degli eventi più comuni e traumatici della vita di ognuno. Un dramma che spesso si riempie di risvolti comici, talvolta assurdi. Giulia tenterà di guarire il suo mal d’amore sperimentando in maniera folle il potere terapeutico del teatro: il pubblico diventerà il suo terapeuta.
Una chiacchierata spassosa e coinvolgente dove pensieri, emozioni, disastrose manovre di riavvicinamento e improbabili consigli di parenti e amici s’intrecciano.

Sabato 25 gennaio, Carla Carucci con Ragazza seria conoscerebbe uomo solo max 70 enne”, porterà in scena una rappresentazione efficace dell’animo femminile, mostrandoci una donna moderna lontano dagli stereotipi e dai pregiudizi. La regia dello spettacolo è di Ian Algie e Carla Carucci, che interpreterà sul palco Rosi. Rosi aspetta Raimondo. Raimondo è un “35enne, romantico che guarda dentro le persone, aspetta di finire tra le braccia di una donna capace di sorprenderlo. Desidero futuro insieme. Astenersi rumene e perditempo.” Raimondo è la speranza Rosi: un amore per la vita. Ma Raimondo non arriverà mai ed entrerà a far parte della lunga lista di appuntamenti al buio ai quali nessuno mai si è presentato. Rosi sprofonderà nella tristezza, ma troverà il modo di sublimarla vendicandosi sui ritagli degli annunci matrimoniali conservati per anni, scoprendo che… Un sorprendente finale ridarà a Rosi la speranza nella vita e nell’amore. Fino a quando?

Al termine degli spettacoli, immancabile appuntamento con “La poltrona dell’Artista”, un momento di relax e di confronto tra il pubblico e le artiste per spezzare la barriera tra chi assiste e chi “gioca” e riempire le artiste delle più disparate domande e curiosità.
Per entrambi gli spettacolo
è consigliato prenotare telefonando al 3477670394 o scrivendo una mail ad info@moncirco.com dati i posti limitati della sala.

A febbraio la rassegna Mon Circo tornerà nella “casa madre” di Montexpo a Montiglio Monferrato nelle colline astigiane, ospitando una delle compagnie più importanti del settore: Circo El Grito. Giacomo Costantini andrà in scena con lo spettacolo “Uomo Calamita”, la storia di un supereroe assurdo che combatte l’assurdità del fascismo, uno spettacolo di circo contemporaneo, illusionismo, musica e letteratura, fresco di debutto. Appuntamento dunque a Cavagnolo il 18 e 25 gennaio e a Montiglio il 15 e 16 febbraio.

Giunto alla sua terza edizione Mon Circo si rinnova: da “rassegna internazionale di circo contemporaneo, teatro e musica” il progetto evolve in “Officina delle arti viventi. Con la sua carica artistica, Mon Circo consolida la sua vocazione per il circo contemporaneo aprendosi alla danza, al teatro presentando una ricca programmazione di cui una prima nazionale, due spettacoli per le scuole, una prima edizione di Mon-Off al Teatro di Cavagnolo e tante novità. La rassegna, ideata e diretta da Giorgia Russo e Alessandro Maida, artisti della compagnia piemontese di circo contemporaneo MagdaClan, propone spettacoli di alto valore artistico e si svolge all’interno degli spazi di MontExpo.

Mon Circo è nato per sopperire a una mancanza sul territorio di quella che è l’arte vivente, un luogo decentrato dai grandi poli culturali piemontesi che potesse creare stimoli e connessioni per chi è rimasto a vivere nei piccoli centri periferici. Dietro la proposta di spettacoli di evidente rilevanza artistica e ai progetti a sostegno della connessione comunitaria, ci sta la necessità di farsi promotori di una piccola rivoluzione non poi così utopica. – afferma Giorgia Russo direttrice artistica di Mon Circo e artista della compagnia MagdaClan – Mon Circo non è esclusivo, gerarchico o elitario, ma al contrario aperto e goloso di nuove proposte ed energie diverse. Da sempre con una vocazione di luogo di aggregazione e partecipazione, incontro e ritrovo, Mon Circo, dopo i primi due anni, continua la sua espansione in una direzione che vuole fare di questo progetto un vero e proprio polo culturale del territorio extra-urbano astigiano, per l’appunto il sottotitolo non sarà più rassegna di circo contemporaneo bensì Officina delle Arti Viventi.”

Oggi Mon Circo è il risultato di una forte progettualità e sinergia tra più soggetti: realtà locali, regionali e nazionali sono cucite insieme, con cura e intelligenza, dalla compagnia MagdaClan Circo. Mon Circo ha come maggiore sostenitore la Compagnia di San Paolo, il patrocinio del Comune di Montiglio, il sostegno della Regione Piemonte, la collaborazione di Fondazione Piemonte dal Vivo, Comune di CavagnoloCasa Balenga, il supporto Progetto Quinta PareteChapitombolo Scuola di Circo, il supporto di sponsor locali come DmsL’Acino d’uvaFarmacia San Lorenzo, L’Munfra’, Ferramenta RovettoPasticceria Vogliazzo, Salumificio Ferrero e il prezioso tempo del grande Clan di appassionati volontari monferrini.

È consigliato prenotare telefonando al 3477670394 o scrivendo una mail ad info@moncirco.com dati i posti limitati della sala.

——-

INFO:
– Apertura biglietteria un’ora prima dello.

PREZZI: BAMBINI 5/12 anni : 8 € / RAGAZZI 13-19 anni : 10 € / ADULTI : 13 € / MONTIGLIESI : 10 ALLIEVI SCUOLE CIRCO PROFESSIONALI E AMATORIALI : 5 € / FORFAIT TRIBU’ (2 adulti + 2 bambini) : 35,00 + 5,00 a bambino supplementare

CONTATTI
Giorgia Russo e Alessandro Maida, direzione artistica Mon Circo

info@moncirco.com / +393477670394 – +393336110587


Annalisa Bonvicini,
comunicazione – info@magdaclan.com , +393382639331

——

Maggiore Sostenitore: Compagnia di San Paolo

Con il Patrocinio di Comune di Montiglio Monferrato

Con il sostegno di Regione Piemonte

In collaborazione con Piemonte dal Vivo, Casa Balenga e Comune di Cavagnolo

Con il supporto di Progetto Quinta PareteChapitombolo Scuola di Circo

Sponsor: DmsL’Acino d’uvaFarmacia San Lorenzo,

L’Munfra’, Ferramenta RovettoPasticceria Vogliazzo, Salumificio Ferrero

Mon Circo – Officina delle Arti Viventi

LEAVE A REPLY