“Torna. Lettera di un padre al figlio omosessuale” di Stefano Antonini

La presentazione del volume è in programma il 21 gennaio, ore 21, alla Casa delle Storie, Reggio Emilia

0
1558

TornaNell’ambito del progetto SHOW – SaveHumanityOpenWor(l)d, a cura del Teatro dell’Orsa, presentazione del libro Torna di Stefano Antonini.

«Un padre rientra a casa prima dal lavoro e trova il figlio diciassettenne tra le braccia di un ragazzo. Lo stupore, la rabbia e il dolore gelano ogni sua reazione. Si chiude in camera e riesce a fare solo una cosa: scrivere una lunga e toccante email al figlio»: l’autore Stefano Antonini introduce il libro Torna. Lettera di un padre al figlio omosessuale che martedì 21 gennaio alle ore 21 presenterà alla Casa delle Storie di Reggio Emilia, in un appuntamento realizzato in collaborazione con Arcigay Gioconda Reggio Emilia e A.GE.D.O. Modena.

«Torna è la lettera che ogni ragazzo rifiutato dalla famiglia avrebbe voluto ricevere, è l’occasione, per ogni genitore incapace di accettare la diversità, di aprire un dialogo con se stessi per trovare quelle risposte che, da soli, è difficile darsi» continua l’autore in merito al romanzo, ormai entrato nelle scuole, a teatro e adottato da associazioni di lotta contro il bullismo e pro cultura omosessuale in tutta Italia «Torna è la lettera che forse avrebbe evitato il suicidio di molti minorenni che, di diverso, avevano solo la capacità di amare. Torna è anche la risposta di un figlio alle parole di un padre che non ha mai chiuso la porta in faccia alla speranza».

Stefano Antonini è direttore artistico del Teatro comunale di Castello D’Argile, per il settore Teatro ragazzi. Educatore, si occupa di ascolto ed educazione affettiva e realizza progetti per gli uffici Scuola e Cultura. È direttore artistico dell’associazione culturale Burattingegno Teatro, dove si occupa di psico-didattica teatrale. È anche narratore per le biblioteche dell’Emilia Romagna.

La serata è parte del progetto SHOW – SaveHumanityOpenWor(l)d, realizzato nell’ambito del Bando Europeo Shaping Fair Cities dal Teatro dell’Orsa con la collaborazione di ReMida, Dimora D’Abramo, Reggio Film Festival e Istoreco: «Siamo felici che una persona di grande umanità e intelligenza come Stefano Antonini porti alla Casa delle Storie il soffio di un sentire che allena alla vita e mette parole nei silenzi assordanti» suggeriscono i Direttori Artistici della Casa delle Storie Monica Morini e Bernardino Bonzani «Il libro è stato per l’autore lo spunto e l’occasione per un dialogo aperto con moltissimi giovani e adulti. Abbiamo bisogno di momenti pubblici per far incontrare le persone, aprirsi ad ascolto e costruire senso e dignità, oltre i pregiudizi».

Prossimo appuntamento del progetto SHOW: venerdì 31 gennaio Armando Punzo e Rossella Menna presenteranno, in dialogo con il critico teatrale Michele Pascarella, il loro ultimo libro Un’idea più grande di me, che racconta la storia della Compagnia della Fortezza di Volterra.

La Casa delle Storie si trova in via Sergio Beretti 24/D, Quartiere Gattaglio, Reggio Emilia.

Info sul progetto SHOW: http://www.teatrodellorsa.com/progetti-speciali/show-save-humanity-open-world/

Prenotazioni: orsa@teatrodellorsa.com, 351 5482101.

LEAVE A REPLY