Visioni in giallo

Il 18 gennaio, 29 febbraio, 21 marzo e 18 aprile al Teatrodante Carlo Monni, Campi Bisenzio (FI)

0
505

Visioni in gialloDa Sherlock Holmes a Nero Wolfe, da Miss Marple fino a Poirot: i grandi detective del passato rivivono sul palco del Teatrodante Carlo Monni con la prima serie teatrale noir. Dal titolo “Visioni in giallo”, sarà una commedia teatrale divisa in quattro parti autoconclusive in cui saranno rivisitati i classici della letteratura gialla in chiave comica, scritta da Marco Bruno e Lorenzo Console e diretta da Andrea Bruno Savelli. La prima puntata è in programma domani sabato 18 gennaio alle 21. Sul palco, il cast formato da Gregory Eve, Luca Avagliano, Alfredo Cavazzoni, Claudia Bonacchi, Caterina Vannoni, Peppe Marchei, Gigi Sgarra, che provengono dal gruppo teatrale AREAMISTA.

Novità assoluta del cartellone del Teatrodante Carlo Monni, questa serie teatrale pone al centro della trama Ercole Forza (interpretato da Alfredo Cavazzoni) un investigatore privato sempre in bolletta e maldestro, il quale, dopo una rovinosa caduta da un albero, riceverà delle visite “particolari”, ovvero sarà accompagnato da nomi del calibro di Sherlock Holmes, Nero Wolfe, Miss Marple e Poirot che lo aiuteranno a risolvere complicati casi e a fronteggiare un misterioso nemico. Gli altri appuntamenti saranno il 29 febbraio, il 21 marzo e il 18 aprile.

Afferma il regista Andrea Bruno Savelli: “Visioni in giallo” è una vera e propria sfida: un gruppo di attori, teste di serie nella recitazione a soggetto, affronterà la rappresentazione di una commedia gialla di cui conoscono solo gli snodi essenziali. Sarà compito del pubblico in sala determinare le caratteristiche dei personaggi, pilotare le azioni e contribuire alle indagini. È proprio l’improvvisazione che rende questa prova interessante”.

——-

Inizio degli spettacoli ore 21.00. Per ulteriori informazioni www.teatrodante.it.

Ingresso: 14 euro intero, 12 euro ridotto, 39 abbonamento 4 episodi.

La stagione 2019/2020 del Teatrodante Carlo Monni è sostenuta da Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, Chiantibanca, Città Metropolitana di Firenze e Comune di Campi Bisenzio.

LEAVE A REPLY