“Affrontare e vincere le crisi” a cura di Enrico Sassoon

L’ebook di Harvard Business Review Italia scala la classifica Amazon. Da Yuval Noah Harari a Condoleeza Rice 20 saggi per ripartire dopo la pandemia

0
942

Affrontare e vincere le crisiPartire dal «tempo spezzato» dalla diffusione globale del virus Covid-19 per attrezzarsi ad affrontare le altre crisi che attendono persone e imprese. È la scommessa di «Affrontare e vincere le crisi. Della pandemia e di altre catastrofi: lezioni da apprendere per contenere i danni e ripartire alla grande», l’ebook appena edito da Harvard Business Review Italia con Mind Edizioni, curato dal direttore di HBR Italia Enrico Sassoon. Una raccolta di 20 saggi di autori di primo piano – tra cui Nitin Nohria, Condoleeza Rice, Yuval Noah Harari, Martin Reeves, Robert Kaplan, Heidi Gardner, Andrea Granelli, Emilio Rossi, Luigi Consiglio e molti altri – che ha subito scalato le classifiche di Amazon, posizionandosi nella top 5 dei best seller in tema di economia internazionale.

I 20 contributi sono suddivisi in cinque sezioni che toccano tutti i principali temi di primario interesse per chi deve affrontare e risolvere le crisi, sia sotto il profilo professionale sia sotto quello personale. Lo storico e saggista israeliano Yuval Noah Harari, intervistato da Christiane Amanpour, racconta «I giorni dell’emergenza» confrontando la pandemia in corso con quelle dei secoli passati, e indagando le conseguenze della tecnologia e del distanziamento sociale, con i rischi di perdita di fiducia e tentazioni autoritarie. L’ex Segretario di Stato degli Usa Condoleezza Rice, con Amy Zegart, argomenta su come «Gestire i rischi nel nuovo contesto geopolitico», e su come le aziende debbano attrezzarsi per gestire l’impatto potenziale di «azioni politiche» che vanno dalle decisioni dei governi al micro-terrorismo diffuso.

«Covid-19 rappresenta un ulteriore aggravamento delle crisi planetarie – spiega il direttore di Harvard Business Review Italia Enrico Sassoon, curatore del volume –, non solo perché evidenzia l’enorme difficoltà di gestire una crisi di questa natura, ma anche perché svela d’improvviso una verità che avremmo preferito non conoscere: le grandi catastrofi epocali, di cui abbiamo visto esempi in passato e che sono state prefigurate per il futuro, possono avvenire. Ora siamo consapevoli che queste potenziali crisi potranno esserci e dobbiamo prepararci ad affrontarle e a batterle. Prima di tutto con un giusto atteggiamento mentale, poi con tutti gli strumenti, i piani e le strutture che saranno necessari per non farsi trovare impreparati e per superarle con spirito positivo. Questo libro vuole dare un contributo in questa direzione».

——-

La struttura del libro

Il libro si suddivide in cinque parti. La parte, «In guerra contro la pandemia», riguarda la pandemia del Coronavirus, evento eccezionale che sta comportando e comporterà non solo pesanti effetti economici, ma profonde implicazioni di gestione, di nuovi rapporti di lavoro come lo smart working e di diverse relazioni all’interno delle organizzazioni. La seconda, «Affrontare le crisi», approfondisce in modo più ampio la tematica delle crisi, sia che riguardino emergenze sanitarie, sia economiche o di altri tipo. Nella terza parte, «La gestione dei rischi del XXI secolo», sono passati in rassegna i nuovi approcci alla gestione dei rischi e i nuovi modelli organizzativi e di leadership per farvi fronte si allarga lo sguardo allo scenario geopolitico e alle sue nuove insidie. «Gli scenari per anticipare il futuro» è la quarta sezione, che invita a guardare, in modo professionale e consapevole, al futuro, per essere pronti a gestire eventi inaspettati. La quinta e ultima parte, «Comunicare nelle crisi», fornisce esempi e spunti su come gestire il flusso di comunicazione, verso l’interno e verso l’esterno, in tempi eccezionali.

——-

Gli autori

I saggi raccolti in «Affrontare e vincere le crisi» portano la frima di Nitin Nohria, Yuval Noah Harari, Martin Reeves, Lars Fæste, Cinthia Chen, Philipp Carlsson-Szlezak e Kevin Whitaker, Heidi K. Gardner e Ivan Matviak, Andrea Granelli, Emilio Rossi, Luigi Consiglio, Marshall Goldsmith, Daniel McGinn, Ronald Heifetz, Alexander Grashow e Marty Linsky, Condoleezza Rice e Amy Zegart, Robert S. Kaplan e Anette Mike, Chris Clearfield e András Tilcsik, Angela Wilkinson e Roland Kupers, Amy Webb, Ania G. Wieckowski, Paul A. Argenti, Alberto Mattiacci, Allison Shapira.

LEAVE A REPLY