Mamma a Carico

Una trilogia artistica che comprende film, libro, spettacolo teatrale. Il progetto ha una valenza sociale che l’Associazione Spericolata QUINTA porta avanti creando reti e connessioni con realtà del territorio impegnate nella gestione dell’anziano e delle sue fragilità

0
227

Mamma a CaricoIl progetto Mamma a Carico, trilogia artistica che comprende film, libro, spettacolo teatrale, ha una valenza sociale che l’Associazione Spericolata QUINTA porta avanti creando reti e connessioni con realtà del territorio impegnate nella gestione dell’anziano e delle sue fragilità.

L’idea di Gianna Coletti, attrice e autrice, è quindi di dedicare la Pagina Facebook del progetto alla condivisione della Cura, argomento che Gianna frequenta da parecchi anni: è stata la protagonista del film “Tra cinque minuti in scena” di Laura Chiossone, ha scritto degli ultimi anni trascorsi con la madre nel libro “Mamma a carico-mia figlia ha novant’anni” edito da Einaudi nel 2015, e dal 2017 porta in scena lo spettacolo con la regia di Gabriele Scotti tratto dal libro omonimo.

Il progetto nasce con il suo hashtag #mammaacarico_ilbuonodellacura. L’intento è quello di creare un luogo di incontro, di scambio, per dare voce alle tante donne, e ancora pochi uomini, che si occupano della Cura dei propri cari.

Nelle mail, di massimo 30 righe, indirizzate a mammaacarico@gmail.com, ognuno è libero di raccontare esperienze, episodi, stati d’animo che si susseguono a ritmo vertiginoso quando si accudisce un genitore anziano: gioia, disperazione, impotenza, speranza, rabbia, sensi di colpa. Riuscire a mantenere la giusta distanza affettiva è quasi impossibile.

Alcune mail verranno lette in video dalla stessa Gianna, altre saranno pubblicate sulla pagina Facebook. Il tono della leggerezza, che non vuol dire superficialità, sarà l’elemento indispensabile per affrontare un tema tanto delicato quanto spinoso.

Un altro elemento interessante saranno i contributi video di persone competenti che daranno un aiuto su come affrontare al meglio l’assistenza di una persona cara.

Questa condivisione sicuramente non risolverà i problemi, ma tante donne che si dedicano alla Cura si sentiranno meno sole.

INTERVISTA RADIO POPOLARE

PRESENTAZIONE SPETTACOLO

RASSEGNA STAMPA

INTERVISTA TV 2000

——-

Di seguito si riassumono le tappe del progetto:

2012 Film TRA CINQUE MINUTI IN SCENA regia Laura Chiossone, Prod. Rossofilm/Maremosso.

Il film ottiene i seguenti premi:

Premio Cicae Todeschini Sale d’Essai – Annecy Italian Film Festival 2012

Premio Rivelazioni del pubblico Cineteca di Milano 2013

Premio F.I.C.E. (Federaz. Ital. Cin. d’Essai) Miglior Film indipendente 2013

Premio del pubblico Festival di Asti 2013

Miglior Film MIFF Moscow 2015

Partecipa alla 35° edizione del Festival del Cinema Italiano di Villerupt 2012, alla 13° edizione del BAFF Busto Arsizio Film Festival 2013, al Seattle Cinema Italian Style 2013, al Mantova Film Festival 2013

Esce nel 2013 e viene proiettato in tutte le maggiori sale cinematografiche Italiane

2014

Nasce il blog MAMMA A CARICO – Mia figlia ha novant’anni, tenuto dalla stessa Coletti che pubblica messaggi di gratitudine, testimonianze, richieste di aiuto e consigli di esperti su come affrontare determinate situazioni.

2015/2016

Esce il libro MAMMA A CARICO – Mia figlia ha novant’anni, edizioni Einaudi. Tra le tante presentazioni, il Circolo dei lettori di Torino, Ex Fornace di Milano, Marina Café Noir/Festival di letteratura di Cagliari, Libreria Lovat di Trieste, Sala Arengo del Palazzo Municipale di Ferrara, Fondazione Trevi di Bolzano

2017

Debutta lo spettacolo teatrale “MAMMA A CARICO – Mia figlia ha novant’anni”, con la regia di Gabriele Scotti

Nasce la pagina Facebook dedicata al progetto

Negli anni successivi fino ad oggi viene proposto in diverse formule

–         Solo come spettacolo

–         Film più libro seguito da dibattito

–         Spettacolo più dibattito

–         Presentazione libro

–         In forma di lettura scenica con proiezioni del film

–         Proiezione del film più libro

FESTIVAL

  • Torino Earthink Festival 2017 – spettacolo vincitore

  • Levico (Trento) Alzheimer Fest 2018

  • Treviso Alzheimer Fest 2019

  • Vicenza Vivere sani, vivere bene 2019 (Fondazione Zoé)

——–

Gianna Coletti

Attrice, cantante, chitarrista. Allo Sferisterio di Macerata è la protagonista di un’operina di Gino Negri: Modí, sulla vita di Amedeo Modigliani. Per parecchi anni fa parte della Compagnia Stabile Milanese di Piero Mazzarella.

Sotto la ditta Garinei e Giovannini recita con Gino Bramieri e Johnny Dorelli.

Collabora con svariati registi tra i quali Tato Russo del Teatro Bellini di Napoli, Andrée Ruth Shammah del Franco Parenti di Milano, Marco Bernardi del Teatro Stabile di Bolzano, Gino Landi, Carlo Mazzacurati, Giancarlo Sepe, Walter Manfrè, Antonio Syxty, Lorenzo Alessandri, Alberto Oliva, Emilio Russo, Roberto Recchia.

Con Dario D’Ambrosi, fondatore del Teatro Patologico, lavora su diversi testi che riguardano la malattia mentale.

L’ultimo lavoro teatrale che la vede protagonista è “MAMMA A CARICO – Mia figlia ha novant’anni” di cui è anche autrice. Tratto dal libro della stessa Coletti edito da Einaudi nel 2015.

È la protagonista del film “Tra cinque minuti in scena” di Laura Chiossone.

Per la televisione conduce “Fresco fresco”, programma pomeridiano di Rai 1, ed ha ruolo fisso nelle sit-com “Casa Vianello” e in “Cotti e mangiati” con F. Insinna e M. Massironi, oltre a vantare partecipazioni in varie fiction.

LEAVE A REPLY