Luce

Questa poesia di Emanuele Martinuzzi parla della quintessenza dell'amore, un amore che proviene direttamente dalla natura e che si rifrange nell'interiorità

0
422

Questa poesia di Emanuele Martinuzzi – inserita nella sua raccolta “L’oltre quotidiano – liriche d’amore” edita da Carmignani editrice – parla della quintessenza dell’amore, un amore che proviene direttamente dalla natura e che si rifrange nell’interiorità. Tratta quindi di un sentimento sottile che non si rivolge ad un oggetto o soggetto particolare, ma che riluce indefinitamente nelle profondità delle cose, negli abissi del cuore umano e nella melodia delle parole del linguaggio che lo possono trasmettere attraverso l’universalità della poesia.

****

Luce
“Il giardino dell’artista a Giverny” di Claude Monet

Luce

Luce di tutti gli astri,

che sono stati e che saranno,

sulla terra continui

a deporre i tuoi nomi,

affinché li possa

ammirare

tra gli scricchiolii del silenzio

e, nei campi di lavanda

delle nostre palpebre

che inchinandosi sfumano

a incendi di pensiero,

chiamare.

LEAVE A REPLY